LUNEDI' 24 NOVEMBRE ondabassa15.59marea09.24sole28° CAMBIO € 110.58 $ 88.74
banpu2
b2b2



kipe

ALL'INTERNO

















CLICCA PER ENTRARE

NEWS | LA STAGIONE DEL BILLIONAIRE CON LE SUE PERLE
RISTORANTE, SHOPPING, RELAX E LA VERVE DI GINO PARLATO


Con l’arrivo dell’estate entra nel vivo la stagione del Billionaire di Malindi.
La meravigliosa creatura di Flavio Briatore non ha mai chiuso i battenti e con l’arrivo del brillante chef e pizzaiolo (ma ormai anche animatore e grande amico di Malindi e dei malindini) Gino Parlato, un simbolo dell’elegante ristorante immerso nella suggestiva cornice del Parco Marino, il Billionaire vive tutto il giorno e si anima maggiormente, proponendosi sempre più come un locale per tutti, residenti, turisti e villeggianti di ogni nazionalità.
Cucina operativa sette giorni su sette a pranzo e cena, aperitivi in riva al mare e il Billionaire Mall, la piazzetta che apre tutti i giorni dalle 16 alle 21 e promette uno shopping di qualità tra abbigliamento uomo, donna e bambino e l’originale interior design di classe by Be Clever. E’ lo stesso Gino a presentarsi ai nostri lettori: “Cari amici di Malindi sono tornato tra voi e per voi, quest’anno non mi occupo solo della pizzeria ma anche della cucina, ho preparato nuovi gustosi menù e ho piacere che vi avviciniate a noi senza pensare che il Billionaire sia solo un locale per Vip. Sentitevi benvenuti sulla nostra nuova splendida terrazza in riva al mare  che è un luogo spettacolare e unico per aperitivi pranzi e cene”. Il Billionaire è anche il luogo adatto per organizzare eventi speciali, matrimoni compleanni o altre ricorrenze che meritino un servizio di alta qualità e personalizzato da concordare con il cliente.  Per prenotazioni chiamare Tumbo allo 0713/324903 o Gino allo 0729/620185.

VIDEO | Documentario "L'altra Malindi"


SIMBOLO | Vasco Da Gama pillar a rischio crollo
Il Museo di Malindi chiede aiuto al Governo portoghese


(c.b.) Il monumento a Vasco Da Gama eretto nel 1499 dopo l'arrivo dell'esploratore portoghese a Malindi, considerato uno dei simboli della cittadina, è in serio pericolo. Un blocco di cemento si sta staccando dalla base e ha scoperto una serie di crepe "importanti" che hanno messo in allarme il direttore dei Musei nazionali di Malindi, Ghezzal Swaleh, sotto la cui tutela si trova anche il cosiddetto "pillar". Da tempo il pillar soffre dell'erosione provocata dalle maree e dal mare grosso che ultimamente si fa sentire in maniera più vigorosa, ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la visita di una scolaresca arrivata nei giorni scorsi dal nord del Paese. Alcuni ragazzi, appoggiandosi alla base del monumento, avrebbero fatto staccare un grosso pezzo di cemento. Il Vasco Da Gama pillar in tutti questi secoli è stato solamente intonacato, ma la calce è ancora quello originaria, e le pietre quelle portate dai portoghesi stessi. "Abbiamo chiesto aiuto al Governo del Portogallo - spiega Ghazzal Swaleh a Malindikenya.net - ma ci hanno risposto che per ora non hanno fondi disponibili, ma manderanno un loro perito". Da Nairobi, invece, nessuna notizia e una delle icone di Malindi rischia di sbriciolarsi.

SOMALIA | Uccise 28 persone vicino al confine
Viaggiavano su un pullman vicino al campo profughi


Un manipolo di guerriglieri fedeli alle milizie somale di Al Shabaab ha fermato sabato all'alba un pullman appena fuori dal campo profugi della cittadina di Mandera, al confine con la Somalia, in una zona definita pericolosa per i cittadini non somali e mai frequentata dagli stranieri. I terroristi hanno fatto scendere i passeggeri e hanno giustiziato i 28 cittadini non somali che erano incapaci di leggere il Corano. La rappresaglia, recita un comunicato del portavoce di Al Shabaab, è legata agli arresti di estremisti islamici a Mombasa.

MARE | Watamu contro la pesca con reti di ferro
I guardaspiaggia: "Fermiamoli, rovinano la barriera"

Dura protesta dei guardaspiaggia di Watamu, nei confronti della pesca a strascico con le reti di ferro e contro chi non esegue i doverosi controlli.
"Stanno rovinando tutto l'ecosistema del parco marino di Malindi e Watamu - è il monito di Feisal Lali, chairman della Watamu Beach Management Unit - dobbiamo fermare questo tipo di pesca che elimina anche specie rare di pesci e rovina la barriera corallina". Spesso le imbarcazioni che usano le "ringnet" arrivano dalla Tanzania, ma anche la pesca su commissione per conto dei cinesi sta diventando sempre più selvaggia.

LA FOTONOTIZIA |
Fiocco rosa in casa "Nonsologelato", è nata Lucrezia!

Sabato scorso al Mombasa Hospital è nata Lucrezia. Un "dolce" evento, è il caso di dirlo! Perché il piccolo gioiello che vedete è la figlia di Anna Leali, rinomata gelataia e pasticcera di Watamu e del suo compagno Andrea Vernizzi, amministratore del complesso residenziale Fortamu. La piccola pesa 2.880 grammi e misura 48 cm. A loro le felicitazioni di Malindikenya.net.

SANITA' | Il form anti-ebola per chi arriva in Kenya
Scaricate qui il modulo da compilare all'entrata

charlesbruno
Dai giorni scorsi, per chi viaggia in direzione Kenya, ai normali visti turistici d'ingresso, si aggiunge un altro modulo (doppio) da compilare e firmare. Si tratta di un "form" sul virus Ebola richiesto dal Ministero della Salute del Kenya nel quale il turista che sbarca a Mombasa o Nairobi, deve segnalare se ha compiuto un viaggio nei sei Paesi che hanno avuto a che fare con il virus ebola: Nigeria, Liberia, Sierra Leone, Guinea, Congo e Senegal. Insomma, se il Kenya è una nazione non a rischio epidemia, è vero che chi vive in Europa a contatto con popolazioni differenti e provenienti da ogni angolo della Terra, è più a rischio di chi, in Africa, non ha possibilità di muoversi molto e di incontrare gente proveniente soprattutto dai Paesi "incriminati". Per questo dapprima questi moduli venivano consegnati solo dalle linee aeree che effettuavano scali in altre città africane (come ad esempio l'Ethiopian, che prima di arrivare a Mombasa si ferma ad Addis Abeba) ora invece vengono consegnati anche a chi arriva direttamente dall'Italia con i voli charter. All'aeroporto di Mombasa, in ogni caso, ci saranno addetti che aiuteranno nella compilazione chi non ha dimestichezza con l'inglese. Malindikenya.net vi da la possibilità di scaricare QUI e stampare queste due pagine, in modo da poterli compilare con calma, a casa o in viaggio. E ricordate: il Kenya è più sicuro dell'Italia, in fatto di Ebola!


L'ANGOLO DI FREDDIE | "Poesia: Non sarebbe Malindi"
Non sarebbe Malindi se non ci fosse il sole
che fa capolino anche quando non vuole
sorridendo dietro nuvole basse e scure
che fa piovere sognando nuove arsure

Non sarebbe Malindi
Se non ci fosse il mare
Il grande oceano che tutto può portare
Pesce, alghe, argilla novità e sventure
Una rapsodia in blu con mille sfumature
(segue)
CLICCA QUI PER ENTRARE NELL'ANGOLO DI FREDDIE





banner320

MALINDIBAY | Una barca Dinghy in offerta!
Sempre disponibile anche il Toyota Voxy


Malindibay è sempre più la bacheca dell'usato sicuro di Malindi. Una barca modello Dinghy 5mt x2 del 2011 in offerta a prezzo interessantissimo, con motore Yamaha 25hp, vano portaoggetti, portacanne e serbatoio. Chiamare 0713134693
Toyota Voxy: 2004, 97.000 km, prezzo Kshs. 720.000 trattabili. Chiamare Luigi 0724389736 o Rozie 0733805655
Potete inserire la vostra offerta o richiesta gratuitamente! (Tutto tranne le offerte immobiliari che sono a pagamento). Ricordiamo che Malindibay č uno spazio a disposizione di tutti, chiunque vi puņ accedere e inserire la propria offerta con foto scrivendo a:
info@malindikenya.net
ENTRA IN MALINDIBAY SCOPRI L'OFFERTA CHE FA PER TE!

the village







 

b


cfdd





thats



Karibu!
Sei il visitatore numero
 

 

Riconosciuto da: Municipal Council of Malindi - Italian Comitee - Co.Mi.Tes. - ANSA -