VENERDI' 24 OTTOBRE ondabassa10.47marea16.44sole28° CAMBIO € 116.00 $ 88.10
banpu2



b

Le Altre Notizie

- Malindi: Due malviventi uccisi dalla polizia a Kijwetanga durante un inseguimento. I due, in compagnia di un complice, avevano tentato di rapinare un supermercato locale, senza peraltro riuscirci grazie anche all'intervento dei cittadini.

LE ULTIME

- Progetto italiano San Marco in Kenya a rischio chiusura dopo 50 anni
-Passaporto per il Kenya, abolita la tassa annuale di 40 euro
- E' ufficiale: l'aeroporto di Malindi diventa internazionale!

LEGGI QUI LE NOTIZIE
PRECEDENTI

SCARICA QUI IL VISTO PER ENTRARE IN KENYA

NEWS | IL CALDO E I COLORI DI OTTOBRE A MALINDI
BASSA STAGIONE MA MERAVIGLIA PER CHI CI VIENE

Un periodo da sogno, peccato che storicamente il mese di ottobre per Malindi è considerato bassa stagione. Accade fin da quando le piccole piogge erano solite cadere con precisione tra la metà del mese e i primi di novembre. Oggi, complice il cambiamento climatico, buchi nell'ozono e riscaldamento terrestre compresi, non c'è più una vera e propria stagione ma tutto coincide con i cambiamenti del vento, dall'invernale Kuzi all'estivo Kaskazi, passando per quello di mezzo, il cosiddetto Tangambili. Ora è il momento di un sole che da mesi non era così forte e caldo, con il mare pulito e splendidamente cangiante nelle tonalità di blu e azzurro. Una stagione fantastica, peccato che i turisti per vari motivi non ne stiano approfittando. Anche per le settimane di "toccata e fuga" si preferiscono altre mete, considerate forse (e a torto) più sicure. La crisi europea oltretutto si fa sentire, ed ecco che anche rispetto agli anni passati il calo di turisti sulle spiagge della costa nord keniota è avvertibile ad occhio nudo. Cosi' come l'attività dei beach boys. Alcuni di loro ci hanno confidato che sta arrivando il tempo che si mettano a lavorare veramente. "L'industria cresce, il turismo cala, sarà meglio imparare un mestiere" ci ha confidato uno di loro. Il turismo tornerà a novembre come tutti gli anni, anche se forse in forma minore, ma i ragazzi della spiaggia farebbero bene comunque, per il loro futuro, a darsi da fare senza attendere la chimera di qualche spicciolo estemporaneo di vacanzieri.

VIDEO | Documentario "L'altra Malindi"

Dopo sei anni di informazione, curiosità, svago e servizi dalla costa keniota per gli italiani, da quest'anno Malindikenya.net inizia a confezionare, di tanto in tanto, anche servizi video per abbinare le immagini alle notizie scritte. Spesso i filmati hanno il pregio di arrivare senza alcun filtro all'occhio del lettore e di mostrare la vera natura delle cose. Quello che abbiamo sempre cercato di fare dal 2008 con i nostri articoli.

STRADE | Altre due vie di Malindi asfaltate
Pavé di autobloccanti per l'Immigration e Shella


Prosegue lenta ma efficace la "pavimentazione" di Malindi. Le strade sterrate piano piano vengono asfaltate con la tecnica dei mattoncini autobloccanti che formano un pavé che con le temperature e le piogge battenti dell'equatore si rovina molto meno del normale manto stradale di catrame. Questo mese sono state ultimate due nuove vie: la strada che dal vecchio comune, appena dietro il roundabout (la rotonda della Total) porta agli uffici dell'Immigrazione e a quelli della Contea, nonché alla sede della Mawasco, la municipalizzata dell'acqua dove si possono pagare le bollette. Una strada importante che fino a ieri era piena di buche e salti. La seconda via è il prolungamento della strada già esistente in Shella Road, che dal quartiere di Mijikenda, di fronte ai pompieri, si collega al lungomare. L'ultimo tratto, tra pietre coralline e buche, era assolutamente improponibile. Oggi è un velluto, anche se pieno di bumps (per evitare le scorribande dei tuk-tuk). Avanti così, con giudizio però.

LA FOTO DEL GIORNO |
Mercato all'aperto (di Elena Sbuffo)


La "foto del giorno" è uno spazio dedicato a voi lettori, che in undici mesi ci avete inviato migliaia di scatti, molti dei quali sono stati pubblicabili e da cui ancora attingiamo. Ricordiamo che questo spazio è nato per offrire uno sguardo sul Kenya che non sia quello convenzionale del safari, delle bianche spiagge e delle escursioni nella meraviglia della natura. Ci piacerebbe mostrare scatti che attingono da momenti di vita sociale, da sguardi e abitudini della gente, dei bambini, che ritraggono luoghi non esclusivamente turistici. Sappiamo che le emozioni che l'Africa regala spesso sono legate a istanti che rimangono nella nostra memoria come frammenti di emozioni, piccoli sussulti al cuore. Ecco, nel nostro piccolo e con il vostro aiuto, cerchiamo di far parlare le emozioni. Invitiamo quindi tutti voi a inviarci le vostre "foto parlanti", ricordando che non è una gara a chi ce l'ha più lungo (l'obiettivo) o più largo (il grandangolo). L'occhio e il cervello, fino a prova contraria, ancora oggi riescono a mettere a fuoco meglio della più moderna macchina fotografica digitale. Quindi inviate, inviate, inviate! Basta allegare le vostre foto con il vostro nome o nickname a info@malindikenya.net. Karibu!

SCIENZA | A Nairobi si studiano le malattie delle api
Nasce il più grande laboratorio di tutta l'Africa


Il più grande laboratorio di studio in Africa sulle api sta per essere avviato a Nairobi. Un progetto da un miliardo e mezzo di scellini (13 milioni di euro circa) per la ricerca su malattie e parassiti, nel tentativo di migliorare la sicurezza alimentare attraverso l'impollinazione.  Il laboratorio attraverso la gestione delle malattie delle api sarà uno strumento fondamentale per la sicurezza alimentare in Africa.  "Parassiti e malattie che attaccano le api sono presenti più nei paesi sviluppati che in Africa, in particolare l'acaro Varroa devastante e altre malattie fungine e batteriche che colpiscono le api sono molto virali” Afferma il prof. Kumar Suresh, responsabile del centro. Le api forniscono cibo e sono necessarie anche per l'impollinazione delle piante alimentari come zucche, cacao, caffè, papaia, arance e frutti della passione. Sono fondamentali per lo sviluppo del nostro ambiente in quanto impollinano 250.000 specie agricole, medicinali, fibre e altre piante da fiore, alcune delle quali forniscono cibo per altri organismi. "La nostra ricerca aiuterà gli agricoltori a migliorare la qualità dei loro prodotti – ha aggiunto Kumar - questo laboratorio è proprio quello di cui l’agricoltura keniota aveva bisogno”.

L'ANGOLO DI FREDDIE | "Vacanze a Malindi, A.D. 2054"
Il viaggio era stato abbastanza disagevole: le hostess robot della Uzbekistain Airlines erano andate in corto circuito, una dopo l’altra, un paio d’ore dopo il decollo.
Dapprima avevano iniziato a servire il the e il caffè bollente, con il solito getto dal dito indice della mano (destra caffè, sinistra the), addosso ai passeggeri invece che nelle tazze.
CLICCA QUI PER ENTRARE NELL'ANGOLO DI FREDDIE

MAL D'AFRICA | "Sentimento ancora vivo" di Sara Martignoni
Mal d’Africa secondo l’enciclopedia online: “Nel linguaggio comune, mal d'Africa si riferisce alla sensazione di nostalgia  di chi ha visitato l'Africa e desidera tornarci “.
Mal d’Africa secondo me…
Torniamo indietro al 29 giugno 2013… Esattamente un anno fa mi stavo preparando al viaggio.

LEGGI QUI IL RESTO

I RACCONTI |
"La settimana di due bergamaschi a Malindi" (di Camillo Vittici)
Primo giorno

Finalmente io e il mio amico Serafino siamo arrivati a Malindi.
Che viaggio ragazzi! Neanche Cristoforo Colombo deve averne fatto uno simile con le sue tre Caramelle. Bergamo-Malpensata, poi sull’eroplano fino a Bombasa e poi due ore di tassi fino qua. Qui hanno la strana abitudine di viaggiare sulla sinistra, ma proprio tutti.

LEGGI IL RACCONTO

MALINDIBAY | Una barca Dinghy in offerta!
Sempre disponibile anche il Toyota Voxy

Malindibay è sempre più la bacheca dell'usato sicuro di Malindi. Una barca modello Dinghy 5mt x2 del 2011 in offerta a prezzo interessantissimo, con motore Yamaha 25hp, vano portaoggetti, portacanne e serbatoio. Chiamare 0713134693
Toyota Voxy: 2004, 97.000 km, prezzo Kshs. 720.000 trattabili. Chiamare Luigi 0724389736 o Rozie 0733805655
Potete inserire la vostra offerta o richiesta gratuitamente! (Tutto tranne le offerte immobiliari che sono a pagamento). Ricordiamo che Malindibay è uno spazio a disposizione di tutti, chiunque vi può accedere e inserire la propria offerta con foto scrivendo a:
info@malindikenya.net
ENTRA IN MALINDIBAY SCOPRI L'OFFERTA CHE FA PER TE!

the village






 


Karibu!
Sei il visitatore numero
 

 

Riconosciuto da: Municipal Council of Malindi - Italian Comitee - Co.Mi.Tes. - ANSA -