MERCOLEDI' 4 MARZO ondabassa10.03marea16.05 30° CAMBIO € 101.50 $ 90.50
ebanpu2
b2



kipe

ALL'INTERNO










peso







CLICCA PER ENTRARE

NEWS | ARTE E SOLIDARIETA' DA MALINDI A MILANO PER LE DONNE
MOSTRA FOTOGRAFICA DI KARIBUNI ONLUS PER I SUOI PROGETTI

Come festeggeranno le donne di Malindi e dintorni la loro festa, l'otto marzo?
In un mio libro di qualche anno fa, provavo a spiegarlo. Ne avevo parlato con un manipolo di mariti, fratelli e padri. Tra battute, voli pindarici e incoerenze era venuta fuori l'inoppugnabile verità: in Kenya la donna è più che mai l'asse portante, il fulcro della comunità, ma allo stesso tempo l'ultima ruota del carro. Madre, lavoratrice, saggia consigliera e spesso anche vittima di regole ancestrali o moderni soprusi. E' il caso dell'infibulazione, presente ancora in molte tribù equatoriali, o nelle statistiche che parlano di percentuali ancora troppo alte di matrimoni e gravidanze precoci, prostituzione minorile e sfruttamento lavorativo. Non festeggeranno, in Kenya. Ma qualcuno a Milano domenica prossima, 8 marzo, penserà a loro e raccoglierà fondi per le attività solidali della onlus Karibuni nel distretto di Malindi. Ecco spiegata l'iniziativa "Le ragazze fanno grandi sogni", mostra fotografica ed happening dalle 17 alle 24 al Tibi Bistrot di Via San Fermo 1.
“Donne senza diritti, ma con molti doveri, svolgono tutte le attività dei campi e provvedono all’eduzione dei figli, senza aprire bocca, senza poter neppure suggerire come migliorare una situazione ancor oggi drammatica dal punto di vista sanitario e dell’istruzione. Di qui la mission di Karibuni che, dopo aver costruito scuole e ospedali, sposta l’attenzione al mondo delle donne - spiega Marco Marini, uno dei soci Karibuni e organizzatore della mostra - Gli obiettivi sono ben individuati e concreti: ad oggi abbiamo realizzato un laboratorio tessile per donne cieche e albine e ci occupiamo della riabilitazione delle carcerate di Malindi. Siamo pronti a partire con un nuovo centro di accoglienza per le ragazze Maasai che scappano all’infibulazione e un progetto di microcredito per togliere le donne dai campi e per dare loro nuove prospettive. L'intero incasso della mostra sarà devoluto in favore di questi progetti”. Iniziative che avranno sempre l'appoggio di malindikenya.net.
Ingresso libero, consumazione € 10 e acquisto foto € 30. (Freddie del Curatolo)

VIDEO | Documentario "L'altra Malindi"
di Tommaso Moneta


GUARDA QUI GLI ALTRI VIDEO DA MALINDIKENYA.NET

DISINFORMAZIONE | E ORA ANCHE L'ECO DI BERGAMO
PER LA PSEUDOGIORNALISTA QUI E' UN CAMPO MINATO


Sinceramente non riusciamo più a starci dietro. Si è creata una tale catena di disinformazione sul Kenya che ormai qualsiasi pseudogiornalista, freelance e anche qualcuno bravo (è il caso dello scrittore ed esperto d'Africa Raffaele Masto) si sente autorizzato a scrivere qualsiasi cosa sul Kenya, specialmente per mettere in guardia turisti e imprenditori dal recarcisi. Al di là del bisogno di farsi leggere a tutti i costi sparandola sempre più grossa, della stupidità, della superficialità della classe giornalistica, non riusciamo davvero a comprendere il perché di tanto accanimento. Ci sono situazioni oggettive, come gli attentati del 2013 e della primavera del 2014. Ma invece di scrivere che da allora non si sono più verificati incidenti, e che soprattutto MAI nessuno di questi eventi ha riguardato cittadini stranieri, e che Malindi e Watamu sono state toccate da attentati. E' il caso anche dell'Eco di Bergamo, che sa di avere tanti investitori e potenziali turisti tra i suoi lettori e nella sua provincia. Segnaliamo un articolo a dir poco delirante a firma Valentina Milani (da Nairobi, secondo la testata) che ci informa ad esempio che ci sono stati "diversi attentati sulle coste, tra Lamu, Malindi e Mombasa", che qui tremiamo di paura e che l'economia del Kenya è in ginocchio. Sicuramente il turismo non vive un periodo d'oro, grazie anche a "pennivendoli" come lei, ma l'economia del Kenya è in decisa ascesa, pure troppo secondo taluni. Sarà che questa cosa inizia a dare fastidio a qualcuno? La cronista dell'Eco diventa addirittura tendenziosa quando titola "E poi arrivò l'Ebola",facendo intendere che nel Maasai Mara ci siano stati dei casi, senza accennare al fatto che la paura è assolutamente infondata. Sappiamo che molti imprenditori e operatori turistici di Bergamo e provincia si sono già mossi per chiedere una rettifica. Noi da qui possiamo unirci al coro e segnalarla al pubblico ludibrio, come l'ennesima firma cialtrona che purtroppo sparla di Kenya e della costa keniota.

AVORIO | KENYATTA NE FA BRUCIARE 15 TONNELLATE
E' IL PIU' GROSSO QUANTITATIVO DI SEMPRE IN AFRICA
Ieri in kenya sono state bruciate 15 tonnellate di avorio di contrabbando al parco nazionale Uhuru di Nairobi, come misura per fermare il contrabbando del materiale che si ricava illegalmente dalle zanne degli elefanti. Si tratta della scorta più grande mai distrutta in Africa. Il Presidente del Kenya Uhuru Kenyatta ha scelto simbolicamente l'anniversario della morte del Premio Nobel keniano per l'Ambiente Wangari Maathai per questa azione più che simbolica. Kenyatta ha promesso di bruciare tutte le riserve di avorio presenti nel paese, che si stima potrebbero essere più di 100 tonnellate.

LA MALINDINA | GIOVEDI' SERA E' SEMPRE APERIJAZZ
BUFFET E RITROVO CON DRINK E MUSICA D'ATMOSFERA


In poche settimane è già diventato un classico, ma La Malindina per più di vent'anni è stato un ritrovo di residenti e villeggianti. Oggi, pur mantenendo i crismi di una certa eleganza e raffinatezza, è ancora più accessibile a tutti, come esigono i tempi.
Questo il segreto del successo degli "aperijazz" del giovedì sera, che abbinano un gran buffet a una prima consumazione da Kshs. 800 (le successive a prezzo di listino, assolutamente non proibitivo). Questo giovedì non ci sarà la musica dal vivo del maestro Marco "Sbringo" Bigi, ma un deejay set che lascerà inalterata l'atmosfera, tra soft jazz e vintage di classe. Dalle 19 in poi, nel magico scenario de La Malindina. Per prenotare un tavolo chiamare 0422120045.

LUTTO | ADDIO AL "MITICO" STEFANO SCHIAPPACASSE
UOMO DI MARE, D'AFRICA E DI UNA MALINDI D'ALTRI TEMPI

LEGGI QUI IL RICORDO DI FREDDIE


VOLI | EMIRATES "CALA" I BOEING DA DUBAI A NAIROBI
1640 POSTI IN PIU' A SETTIMANA PER VENIRE IN KENYA

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE


IMMOBILIARE | SU MALINDIKENYA.NET SI FANNO AFFARI
LE NOSTRE INSERZIONI HANNO GIA' "VENDUTO" 8 VILLE!

ENTRA NELLO SPAZIO IMMOBILIARE

MARCO VANCINI | "IL KENYA DEI MIEI SOGNI"
IL TESTAMENTO SPIRITUALE DEL CONSOLE DI MALINDI

LEGGI QUI LE SUE PAROLE


TURISMO | STORICO ACCORDO IMPRENDITORI-KTB
TUTTI INSIEME PER PROMUOVERE MALINDI E WATAMU
NELLO SPECIALE TURISMO


MEDIA | CHIAMIAMOLO "ALLE PALLE DEL KILIMANJARO"
PER LA TRASMISSIONE RAI IL KENYA E' TABU'

VAI NELLE ULTIME NOTIZIE

LA FOTO DEL GIORNO |

Friggere (di Contessina Candini Cioni)


La "foto del giorno" è uno spazio dedicato a voi lettori, che in undici mesi ci avete inviato migliaia di scatti, molti dei quali sono stati pubblicabili e da cui ancora attingiamo. Ricordiamo che questo spazio è nato per offrire uno sguardo sul Kenya che non sia quello convenzionale del safari, delle bianche spiagge e delle escursioni nella meraviglia della natura. Ci piacerebbe mostrare scatti che attingono da momenti di vita sociale, da sguardi e abitudini della gente, dei bambini, che ritraggono luoghi non esclusivamente turistici. Sappiamo che le emozioni che l'Africa regala spesso sono legate a istanti che rimangono nella nostra memoria come frammenti di emozioni, piccoli sussulti al cuore. Ecco, nel nostro piccolo e con il vostro aiuto, cerchiamo di far parlare le emozioni. Invitiamo quindi tutti voi a inviarci le vostre "foto parlanti", ricordando che non è una gara a chi ce l'ha più lungo (l'obiettivo) o più largo (il grandangolo). L'occhio e il cervello, fino a prova contraria, ancora oggi riescono a mettere a fuoco meglio della più moderna macchina fotografica digitale. Quindi inviate, inviate, inviate! Basta allegare le vostre foto con il vostro nome o nickname a info@malindikenya.net. Karibu!

SOLIDARIETA' | SUBITO UN AIUTO CONCRETO A LYDIA
MA SERVONO ALTRE DONAZIONI PER LE CURE


In soli tre giorni da quando abbiamo lanciato l'appello, Malindikenya.net ha trovato i primi 200 euro per fare operare la piccola Lydia, orfanella (fu abbandonata davanti a una chiesa a 4 giorni di vita e portata alla Heart's Children Home di Malindi) di sei anni affetta da una grave malformazione alla gengiva superiore.
L'appello, partito da amici di Claudia Peli, la nostra collaboratrice che aveva adottato a distanza Lydia, prima di perire prematuramente due anni fa, è arrivato al gruppo di amici di Donatella Crispino, conosciuta da tutti a Malindi come "Donamasai". Ecco raccolta in poco tempo la somma quasi per intero! A fare cifra tonda ci hanno pensato i clienti del Silversand Residence e quelli del Jahazi Restaurant che hanno acquistato a prezzo speciale le copie del libro di Claudia "Arrivederci Africa, Kwaheri", che sono ancora in vendita al prezzo speciale di Kshs. 500 proprio per proseguire nell'aiuto indispensabile a Lydia. "L'operazione di rimozione dell'escrescenza gengivale che impediva la crescita dei denti definitivi di Lydia - spiega il manager della Heart's Children Home, Kenneth - verrà eseguita a Mombasa, unitamente all'esame istologico. I soldi che i generosi donatori italiani hanno raccolto serviranno per questo. Poi avremo bisogno di altre donazioni per comprare gli antibiotici e tornare a Mombasa per la visita di controllo...e speriamo vada tutto bene!". Lydia è uno spasso, ha una risata contagiosa e ci ha già conquistato. Non si può non credere che andrà tutto bene e che anche Claudia, da qualche parte di una dimensione ignota o nell'energia del creato, stia sorridendo. Per continuare ad aiutarci, scrivete a info@malindikenya.net

L'ANGOLO DI FREDDIE | "NON VADO PIU' A MALINDI"
NON VADO PIU' A MALINDI perché c'è l'ebola in Sierra Leone.
NON VADO PIU' A MALINDI perché c'è il fermo pesca in Giappone.
NON VADO PIU' A MALINDI perché in Botswana un contadino si è tagliato un dito... (segue)
CLICCA QUI PER ENTRARE NELL' ANGOLO DI FREDDIE




banner320

MALINDIBAY | UNA MOTO HAOJIN 125 DI DUE MESI!
DUE PAJERO, UN INVERTER E ALTRE OCCASIONI

Occasioni di moto e auto su Malindibay. Arriva una motocicletta Haojin 125 modello “Fabio”, acquistata il 9/01/2015, con 410 km a Kshs. 95000. Un anno di garanzia e assicurazione. 
Chiamare 0773010557. E ci sono ben due Mitsubishi Pajero in vendita su Malindibay. Uno del 2001 e uno del 1991. ENTRATE QUI PER SCOPRIRE PREZZI E SPECIFICHE.
C'è anche un inverter a Kshs. 45.000. Chiamare Claudio 0712.257987.
Potete inserire la vostra offerta o richiesta gratuitamente! (Tutto tranne le offerte immobiliari che sono a pagamento). Ricordiamo che Malindibay č uno spazio a disposizione di tutti, chiunque vi puņ accedere e inserire la propria offerta con foto scrivendo a: info@malindikenya.net
ENTRA IN MALINDIBAY SCOPRI L'OFFERTA CHE FA PER TE!

the village







 

b


cfdd





thats



Karibu!
Sei il visitatore numero
 

 

Riconosciuto da: Municipal Council of Malindi - Italian Comitee - Co.Mi.Tes. - ANSA -