Personaggi

LUTTO

Addio a Donato Cordi, l'oculista italiano impegnato nel sociale

Morto il medico triestino che da quasi 50 anni curava la vista di migliaia di keniani

07-07-2018 di Freddie del Curatolo

Un uomo buono e preparato che, come suggeriva il suo nome di battesimo, ha Donato la sua vita per curare i difetti della vista a migliaia di keniani.
Questo era l'oftalmico triestino Donato Cordi, scomparso due giorni fa a Nairobi a settant'anni, dopo una lunga malattia.
Cordi è arrivato in Kenya nel 1971 poco più che ventenne per trascorrere con la moglie Mariuccia un periodo di volontariato nella Diocesi di Embu, come missionario laico della Consolata. 
L'amore per il Kenya e l'impellenza di aiutare donne e uomini meno fortunati di lui in una zona del Kenya in cui era ancora tutto da costruire, fin dalle strutture di prima accoglienza, lo ha trattenuto ed oltre alla sua specializzazione in oculistica, lo ha portato materialmente a creare in quella zona i presupposti per migliorare la vita quotidiana di tantissima gente.
Nel 1985 Cordi ottiene un finanziamento dal Ministero degli Affari Esteri italiano per effettuare visite oculistiche gratuite alla popolazione locale, attivando il progetto di prevenzione "Rural Eye Screening".
Grazie a questa iniziativa, negli anni Donato Cordi ha visitato più di 60 mila bambini e 150 mila adulti e ha dotato la popolazione del nord del Kenya di 20 mila paia di occhiali, oltre a favorire la specializzazione di molti optometristi locali.
Una vocazione per la quale ha meritato nel 2015 l'onorificenza di Cavaliere della Stella d'Italia, conferitagli dall'Ambasciatore italiano in Kenya Mauro Massoni, che così ha commentato il riconoscimento: “Donato Cordi con abnegazione e spirito d’altruismo ha dedicato la sua vita in favore del popolo keniano, contribuendo grandemente a rafforzare i rapporti di amicizia che legano l’Italia al Kenya”.
Ancora oggi, grazie al suo interessamento ed alla sua supervisione, ogni anno da alcune città d'Italia arrivano due volte all'anno specialisti dell'oculistica per operare nell'ospedale di North Kinangop pazienti affetti da cataratta ed altre problematiche della vista, nonché per effettuare trapianti di cornea.
Alla moglie Mariuccia, da sempre molto più di una valida assistente, oltre che volontaria lei stessa, e ai figli Paolo e Marta, vanno le condoglianze di Malindikenya.net


 

TAGS: donato cordioculista kenyatriestino kenya

L’artista concettuale italiano Mattia Campo Dall’Orto e la fotografa Mara Fella sono impegnati questa...

LEGGI L'ARTICOLO

Un'intera comunità coinvolta, quella del villaggio di Ganda alla periferia di Malindi.
Capretto, riso pilau, verdura e bibite per più di centocinquanta persone, con giochi fin dal mattino e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

"L'aeroporto internazionale di Malindi si deve fare, e i lavori inizieranno sicuramente il prossimo anno".
L'importante dichiarazione questa volta non arriva né da un politicante locale, né dagli aruspici del turismo.
E' stato il Vice Presidente Ruto ad affermarlo, durante...

LEGGI TUTTO

Sentirsi utili e fare qualcosa di buono, per "essere la differenza".
Anastasia ha...

LEGGI L'ARTICOLO

Lo avevano chiamato "Lipstick", rossetto, per i contorni marcati intorno alla sua bocca che sembravano proprio truccati.
Ma la sua bellezza era nella...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' vero, come scrisse Ryszard Kapuscinski, uno dei più attenti ed evocativi pensatori d'Africa, che la storia, nel Continente Nero, si trasmette per via orale e da leggenda diventa mito, ma la cultura, la prosa e la letteratura hanno bisogno...

LEGGI TUTTO

E' finalmente operativo il Ponte di ferro che collega il Parco Nazionale dello Tsavo Est con la parte nord della fetta di savana più estesa del Kenya.
Un collegamento che non solo fino ad ora non era possibile, ma che...

LEGGI TUTTO

Come tanti ragazzi di spiaggia tra Malindi e Watamu, anche Anthony Furaha ha un...

LEGGI L'ARTICOLO

Si chiude dopo cinque mesi il grande cerchio della solidarietà italiana per le vittime dell'inondazione della vallata del fiume Galana, nell'entroterra di Malindi. Le migliaia di cittadini keniani della costa rimasti senza capanna e terreni coltivabili, sono stati aiutati parzialmente...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Mentre in tutto il Kenya continua a dilagare lo sciopero dei medici che sta mettendo in crisi il già provato apparato sanitario pubblico, a Malindi e dintorni ci sono sempre italiani dal grande cuore che si mettono a disposizione per...

LEGGI TUTTO

Proseguono le iniziative del settore turistico per rendere più pulita e sana la costa della...

LEGGI L'ARTICOLO

Tra gli italiani di Malindi c'è chi non si limita a costruire, ma si adopera per migliorare la condizione della popolazione locale.
E' il caso di Giulio Giro, milanese di 66 anni, di cui 25 spesi in Kenya dove è...

LEGGI TUTTO

Ormai chi frequenta il nostro sito conosce l'intento della scuola calcio Real Malindi diretta dal coach Davis Badili alla...

LEGGI L'ARTICOLO

Una visita ufficiosa ma molto più importante di quelle di Stato con l’osservanza di...

LEGGI L'ARTICOLO

Una scarpa che cresce insieme ai bambini per i bambini poveri del Kenya.
L’idea semplice e rivoluzionaria è opera del giovane americano Kenton Lee ed è nata durante il suo volontariato a Nairobi. 
Si chiama “The Shoe that grows” (letteralmente...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I segreti e i prodotti dell'agricoltura tradizionale salentina per sfamare e nutrire la popolazione dell'entroterra della...

LEGGI L'ARTICOLO