Ultime notizie

ULTIMORA

Attentato Nairobi: sono nove i morti accertati

Molti i feriti in gravissime condizioni negli ospedali cittadini

15-01-2019 di redazione

Il numero delle vittime dell'attentato di questo pomeriggio nei pressi e dentro l'hotel Dusit D2 di Nairobi, nel quartiere di Riverside, è aumentato di ora in ora, con l'arrivo negli ospedali cittadini dei feriti.
Secondo le notizie riportate dalla televisione nazionale KTN sarebbero almeno nove le persone decedute dopo il trasporto in ospedale, più una decina ancora in condizioni gravi che sono sotto operazione o in prognosi riservata. 
Secondo le fonti ospedaliere del nostro portale, molti feriti sarebbero in condizioni gravi o irreversibili, e questo potrebbe far salire il numero delle vittime.
Nella città è stata lanciata una richiesta di raccolta sangue presso tutti i cittadini, per l'emergenza che si è venuta a creare.
Intanto, alcuni terroristi che hanno causato l'attentato sono ancora asserragliati all'interno dell'hotel, mentre uno di loro sarebbe stato arrestato ed un altro sarebbe perito durante l'esplosione dell'autobomba che avrebbe annunciato l'attacco dei terroristi somali armati.
L'attentato è stato rivendicato dalla cellula qaedista somala Al Shabaab, già responsabile di altri attentati in passato. Da oltre cinque anni Nairobi non viveva una giornata terribile come questa, era il 21 settembre 2013 quando un commando fece irruzione sparando all'impazzata nel centro commerciale Westgate. 
Questa volta la polizia è arrivata sul posto immediatamente, come confermato da molti testimoni, ed è riuscita a portare in salvo decine di persone.
Nello stesso comprensorio dell'hotel, infatti, ci sono numerosi uffici oltre ad un bar ed un ristorante.

AGGIORNAMENTI A SEGUIRE

TAGS: terrorismo nairobiattentato nairobi

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

http://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

E' stato il Presidente della Repubblica del Kenya in persona a dare l'annuncio: l'attacco terroristico iniziato ieri pomeriggio intorno alle 15.30 nel quartiere di Riverside a...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Federal Bureau of Investigation degli Stati Uniti d’America, universalmente conosciuto con la sua...

LEGGI L'ARTICOLO

Una violenta esplosione accompagnata da una serie di spari ha riguardato intorno alle 15.30 (ora keniana, in Italia le 13.30) un comprensorio al numero 14 di Riverside  nella capitale keniana Nairobi
Quello...

LEGGI QUI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

Il nuovo processo a tre dei presunti componenti della banda che lo scorso 20 novembre 2018 rapì...

LEGGI L'ARTICOLO

Non abbiamo fatto a tempo, qualche giorno fa, a parlare di notizie finalmente obbiettive, positive e vere (non per forza trionfalistiche, per carità) sui giornali e riviste italiane, che arriva la stoccata dei soliti sensazionalisti di serie B. 
Stavolta è...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

All'indomani del cessate il fuoco susseguente all'attacco...

LEGGI TUTTO

Una giornata di terrore a Nairobi, dove è più la paura di un tragico remake dell'attentato del 2013 al centro commerciale Westgate, che il vero pericolo, nonostante purtroppo il numero dei...

LEGGI L'ARTICOLO E GLI AGGIORNAMENTI

Ernest Hemingways, in mancanza d’altro, beveva un gin tonic nel pomeriggio inoltrato, dopo...

LEGGI L'ARTICOLO

Chi ci legge da tempo sa bene che sulla triste vicenda di Silvia Romano, la volontaria rapita il...

LEGGI L'ARTICOLO

Silvia Romano potrebbe essere stata portata in Somalia pochi giorni dopo il suo rapimento, questo...

LEGGI L'ARTICOLO

Torna a denigrare il Kenya la rivista Panorama, una delle pubblicazioni da sempre più ostili con il Paese africano, anche per l'appartenenza all'orbita Mediaset (come peraltro TgCom e Tg5, testate che rappresentano chi ha interessi in altre mete turistiche a...

LEGGI TUTTO

Il Ministero degli Esteri Italiano non smette di inviare comunicati sul Kenya, senza curarsi dell'effetto nefasto che possono avere sul turismo, quest'anno già minato abbastanza da notizie gonfiate.
Cos'è cambiato negli ultimi cinque mesi, viene da chiedersi.
Da quando cioè...

LEGGI L'EDITORIALE COMPLETO

Malindikenya.net informa tutti i connazionali in villeggiatura a Malindi e nelle cittadine della Contea di Kilifi che il Consolato Onorario di Malindi sarà chiuso fino al 2 gennaio prossimo.
Per...

LEGGI TUTTA L'INFORMAZIONE

Si aggravano le condizioni della scrittrice e conservazionista italiana ma cittadina keniana Kuki Gallmann. 
Dieci giorni dopo l'attentato subito all'interno del suo ranch di Laikipia, nella Rift Valley del Kenya, la settantatreenne ambientalista autrice del best seller "Sognavo l'Africa" è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un'esplosione nei pressi di un fast-food e di un cinema, in una zona molto frequentato ai margini del CBD, la zona centrale di Nairobi.
L'ordigno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un aiuto concreto dalla Gran Bretagna per terminare al più presto la nuova strada che dall'aeroporto internazionale Moi di Mombasa porterà in città, bypassando il centro. I lavori di questa importantissima tangenziale che decongestionerà il traffico della seconda città del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO