Ultime notizie

NEWS

E' italiano l'uomo trovato morto sul fiume Sabaki

Faceva jogging, probabilmente assalito da un ippopotamo

18-02-2019 di redazione

Appartiene certamente ad un cittadino italiano, il corpo trovato senza vita sulle rive del fiume Sabaki, a pochi chilometri da Malindi.
Si tratta di Renato Bettini, pensionato sessantacinquenne originario di Milano.
Il turista italiano è stato trovato ieri, domenica 17 febbraio, secondo le testimonianze raccolte da Malindikenya.net, nella zona della foce del fiume con ferite da aggressione di ippopotamo.
Bettini mancava dalla sua abitazione da un paio di giorni, secondo quanto riferito dai vicini di casa di un complesso residenziale nel centro di Malindi ed era un grande appassionato di jogging.
L’uomo era solito correre dalla spiaggia della cittadina alla foce del fiume, ed infatti è stato trovato con addosso solo pantaloncini e scarpe da ginnastica e con profonde ferite al torace.
E’ probabile che sia stato aggredito venerdì o sabato scorso durante la corsa sulle rive del fiume ma potrebbe avere anche avuto un malore ed essere stato attaccato in seguito.
“Era un pensionato schivo ma sempre sorridente – racconta un vicino di casa anch’egli italiano – anche quando non andava a correre in spiaggia, camminava veloce e raramente si fermava per due chiacchiere. Andava a piedi dappertutto”.
Come tanti pensionati, Bettini trascorreva alcuni mesi dell’inverno in Kenya.
La foce del fiume Sabaki dista sei chilometri da Malindi ed è facilmente raggiungibile via spiaggia con una bella passeggiata, ma non conviene addentrarsi a piedi lungo il suo corso proprio per la presenza di ippopotami che i turisti non percepiscono come un pericolo per l’essere umano ed invece, per la loro aggressività e sorprendente velocità, sono gli animali più efferati dell’Africa.

TAGS: italiano kenyamorto kenyapensionato kenyaippopotamo malindi
  1. Sii come l’ippopotamo
  2. Sii come l’ippopotamo che è felice nel...

Nell’agosto dell’anno scorso due turisti cinesi, sul Lago Naivasha, sono stati aggrediti da un ippopotamo mentre si avvicinavano alla riva del lago per scattare un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Due ippopotami trovati decapitati, un altro nella morsa di una trappola mortale, il classico laccio di acciaio stretto alla gola.
Il segnale inquietante che la caccia...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ci sono ancora tante persone che, pur approcciandosi all’Africa e alla sua natura selvaggia, non sanno che l’animale più pericoloso ed efferato non è il ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per il pagamento delle pensioni (oltre 411 mila) agli aventi diritto residenti all’estero (in 131 Paesi), l’INPS si avvale di un istituto di credito aggiudicatario di una gara d’appalto che viene rinnovata con cadenza triennale.
 

LEGGI TUTTE LE INFORMAZIONI

Un'altra imprudenza fatale in un parco del Kenya, dettata non dall'eccesso di amore per la fauna selvatica o dall'adrenalina dell'avventura, ma dalla moda tristemente nota di farsi i "selfie" con chiunque e qualsiasi cosa come scenografia.
Questa volta è toccato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si stringe sempre di più la morsa attorno alla pedofilia praticata dagli stranieri in Kenya.
La polizia keniana e quelle europee ormai collaborano in maniera costante e fattiva sulle segnalazioni di casi in tutto il Paese, e le investigazioni spesso vanno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il suo soprannome era Boxernose, naso da pugile e non è un caso che sia morto combattendo, nell'immenso ring della sua savana.
Difendeva un'immaginaria corona disegnata a guisa di criniera sul suo muso da fiero sovrano del Maasai Mara.
Ma...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

PAROLE D'AFRICA

Beryl Markham

"...è semplicemente casa mia"

di redazione

L’Africa è mistica, selvaggia, è un inferno soffocante,
è il paradiso del fotografo, il Valhalla del cacciatore, l’Utopia dell aventuriero.
È quello che vuoi tu, e si presta a tutte le interpretazioni.
È l’ultimo vestigio di un mondo morto o...

Un uomo bianco è stato trovato senza vita ieri pomeriggio sulle rive del fiume Sabaki, a pochi chilometri da Malindi e non lontano dalla foce del corso d'acqua e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ogni mattina, con una puntualità che è tutto fuorché africana, sulle rive del fiume Sabaki, proprio dove il mare viene ad abbeverarsi d'acqua dolce, un ippopotamo emerge dall'acqua argillosa.
Si tratta sempre dello stesso esemplare, anche se i vecchi del...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Ieri è finalmente arrivato il grande giorno della presentazione di Karanja al Museo Nazionale di Nairobi.
Karanja, oggi simbolo della protezione degli animali in Kenya, è stato uno dei rinoceronti-icona della conservazione in Kenya, uno degli esemplari più...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Voleva scattare una fotografia ravvicinata all'elefante che si stava abbeverando sulla riva del Galana e ha commesso l'errore di avvicinarsi troppo all'animale. 
Così è morto ieri mattina Ferdinando "Nando" Mocciola, lodigiano sessantaseienne, villeggiante italiano molto conosciuto a Malindi.
Nando era...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una messa in suffragio per lo storico proprietario del Casino Malindi, Robert J. Cellini, conosciuto da tutti come Bobby, scomparso un anno fa a 76 anni dopo una breve malattia. (leggi qui la commemorazione di malindikenya.net).
La messa sarà...

Una delle espressioni più ricorrenti che si sentono a Malindi, quando ci si imbatte in un uomo (magari di una certa età) che si è fidanzato con una ragazza locale, è “…lei è diversa da tutte le altre”.
 

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Un uomo bianco, grosso.
La barba folta e incolta.
I capelli ancora più ignoranti.
 

LEGGI TUTTO IL RACCONTO