Ultime notizie

NEWS

Il Kenya scopre i funghi, ma attenzione a quelli tossici

Crescono nel Paese avvelenamenti e fenomeni di allucinazione

20-09-2018 di redazione

L'ultimo caso risale a pochi giorni fa: un'intera famiglia ha rischiato di morire, dopo un'intossicazione da amanite bianche simili a prataioli, provenienti dal  Monte Elgon. La nonna li aveva cucinati per tutti e serviti insieme al classico ugali. Polenta e funghi, come nell'autunno italiano.
Anche in Kenya cresce la passione per i funghi, ma non c'è ancora una cultura per permettere di riconoscere quelli buoni da quelli velenosi.
Anche nei supermercati nazionali appaiono confezioni di champignon, galletti e simil-porcini.
Per alcuni viene indicata la provenienza (da Eldoret, soprattutto, ma anche dalle foreste intorno a Nairobi), altri arrivano da Paesi africani non lontani (Il buonissimo "Portobella" ruandese, con cappelle gustose da fare anche alla griglia), ma spesso alcuni non recano alcuna indicazione e molto probabilmente non sono stati sottoposti a controlli particolari da parte dell'ufficio d'igiene.
Ma visto il crescente interesse dei kenioti ed anche degli stranieri residenti in Kenya per i funghi commestibili, gli uffici competenti si stanno attrezzando per poter avviare una campagna informativa ed evitare spiacevoli episodi dati dalla scarsa conoscenza di questa risorsa della natura.

TAGS: funghi kenyavelenosi kenyaveleno kenyaporcini kenya

Ogni sabato sera l'Italia di Malindi si materializza nelle cene e nei dopocena dell'Olimpia Club di Casuarina, tra...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Autunno, tempo di funghi.
Questo è ciò a cui ci rimanda la tradizione gastronomica italiana, legata a quel che la terra riesce ancora a regalarci.
Ma anche in Kenya esistono...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le mutazioni climatiche globali, che riguardano in parte anche il Kenya, hanno effetti, sia ...

LEGGI L'ARTICOLO

Un sabato sera allegro, all'insegna della buona cucina italiana e con epilogo danzante all'Olimpia Club di Casuarina a Malindi.
Nel tempio della gastronomia di casa nostra, ricco di specialità d'importazione e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le studentesse della Coast Girls Secondary School di Mombasa hanno felicemente messo a punto un antidoto al morso dei serpenti velenosi e alla puntura degli scorpioni, utilizzando una piccola pietra nera che da tempo viene utilizzata tradizionalmente dalle tribù della...

LEGGI TUTTO

Passato per ora lo spauracchio delle elezioni, confinato il terrorismo al confine con la Somalia, con le nuove cure per la malaria e il suo vaccino alle porte, come si può spaventare un po’ la gente per non farla venire...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Il Kenya è per la gran parte della sua estensione una terra fertile e ricca, dove cresce più o meno di...

LEGGI L'ARTICOLO

L'Olimpia Club di Casuarina a Malindi torna a proporre le sue serate a base di specialità italiane e divertimento.
Con l'alta stagione si riprende la gustosa tradizione del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Bio Ken Snake farm di Watamu è sicuramente uno dei luoghi più interessanti ed utili da visitare nella cittadina turistica.
La struttura che...

LEGGI L'ARTICOLO

Cinque tipi di farina da polenta potenzialmente cancerogene in Kenya per livelli elevati di...

LEGGI L'ARTICOLO

Sulla costa del Kenya si narra di visioni di elefanti in spiaggia fino a...

LEGGI L'ARTICOLO

Personalmente non credo nella carità.
Ho pensato tanto a quello che vorrei lasciare alle persone che mi circondano qui, ci ho ragionato davvero per molto tempo.
I regali più belli, quelli sentiti e pensati a fondo, quelli che fanno battere...

LEGGI TUTTO

Abbiamo ancora negli occhi quegli studenti esanimi a terra sul pavimento delle aule che assistevano alla loro crescita intellettuale e probabilmente morale. 
Ma noi che guardiamo al mondo d'oggi e alla spirale di follia che fa perdere di vista a...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

La savana è la materia. 
E’ ciò di cui siamo fatti tutti e da cui tutti proveniamo. 
Non sono solo i mesozoici elefanti e le grottesche giraffe a ricordarcelo. 
Ce lo dicono le improvvise colline che sono frammenti della Rift...

LEGGI TUTTO E GUARDA LA FOTOGALLERY

Devo ammettere che mi riconosco sempre più nella canzone di Giorgio Gaber "Io non mi sento italiano", soprattutto quando dice "...ma per fortuna o purtroppo lo sono". All'estero e in un Paese "al di sopra di ogni sospetto" come il...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Dalla pietra saponaria alla bresaola e mille altre avventure in giro per il Kenya.
Questo è Michele Capri, eterno...

LEGGI TUTTA LA STORIA