Ultime notizie

SOCIETA'

Kenya, dove i poveri si sentono più felici dei ricchi

Da un sondaggio nazionale emergono altri pensieri dei keniani

27-06-2017 di redazione

Kenya, dove la ricchezza non conta e ci si fida solo dei propri famigliari.
Da un sondaggio effettuato da Twaweza e pubblicato da “La voce del Popolo” nell’edizione domenicale del quotidiano The Standard, appare che il 73% della popolazione meno abbiente, intervistata, si è definita felice e contenta, qualche punto percentuale in più dei benestanti, che hanno mostrato qualche titubanza in più ad affermarlo.
Un quinto di loro ha ammesso di essere infelice e un quarto invece crede di non essere né particolarmente sereno, né insoddisfatto.
Il sondaggio ha fatto emergere altri dati sorprendenti, ma fino a un certo punto, considerato le abitudini del popolo keniano e certe inclinazioni che derivano dalle tradizioni culturali e sociali: per il 11,7% delle donne, ad esempio, è giustificato per un marito picchiare la moglie (anche il 20% degli uomini è d’accordo) e ben nove cittadini su dieci non si troverebbero a loro agio con una coppia di omosessuali come vicini di casa.
Il sondaggio, svolto in maniera anonima, ha svelato il rapporto dei kenioti con la fiducia:
Cinque cittadini su sei (86 per cento) dicono di avere fiducia totale nei loro familiari, più che in qualsiasi altro nucleo di persone. Circa un cittadino su tre ha una completa fiducia nei suoi vicini (36 per cento) e negli amici (32 per cento), ma uno su cinque si fida dei suoi colleghi (22 per cento).
Che il Kenya soffra ancora la sindrome del tribalismo è confermato dal fatto che solo due cittadini su dieci si fidano di una persona che appartiene ad un gruppo etnico diverso dal loro, mentre sette su dieci non ripongono troppe aspettative in appartenenti ad una diversa religione.
Altro dato significativo, solo un keniota su venti (6,3%) crede che si possa giustificare l’aborto.
I dati del sondaggio sono stati raccolti da 1.701 persone intervistate, tra il 30 dicembre 2016 e il 27 gennaio di quest'anno.

TAGS: Kenya povertàKenya poverikenya ricchi

Una delle tante piaghe del Kenya è quella delle continue interruzioni dell’energia elettrica (black-out). 
Le altre, tra le molte, sono la mancanza d’acqua potabile nelle case, che porta i politici, in cerca di voti, a promettere: “Se mi eleggete prometto...

LEGGI TUTTO

Quando abbiamo deciso di scortare Gad Lerner e l'entourage della sua trasmissione "Ricchi e Poveri" in giro per Malindi, sapevamo che il rischio di imbatterci in un personaggio, e relativo  "format", che aveva già in mente cosa voler portare a casa di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Di quale Kenya vorrà parlare il giornalista e anchorman Gad Lerner, all'interno del suo nuovo programma "Ricchi e Poveri" che esordisce domani sera, domenica 12 novembre, in seconda serata su Rai Tre?

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya è tra le prime dieci nazioni del mondo in cui crescono i milionari (in dollari, considerando il patrimonio complessivo).
Questo appare tra i risultati della ricerca annuale dell'azienda di sondaggi Wealth-X, che ha pubblicato l'edizione 2018 della ricerca...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' andata in onda domenica scorsa su Rete 4 la seconda puntata del docu-reportage "Donnavventura" dedicata al Kenya.
Protagoniste della puntata, insieme ovviamente alle bellissime aspiranti videoblogger di viaggi ed avventura, sono...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il mal d'Africa colpisce di solito tutti quelli che mettono piede in questo continente e manifesta i suoi sintomi appena lo si lascia.
Se si è vissuto almeno un po' in Africa non si può fare a meno di volerci ritornare.
E' una malattia senza...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Il Kenya è sempre più un paese per ricchi.
Sopratutto è nei desiderata dei billionari, che iniziano ad apprezzare il lusso e gli affari da fare a Nairobi, la quiete delle riserve nazionali come Maasai Mara e Samburu e la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dico Africa ma penso al Kenya. Dico Kenya ma penso a Watamu. 
Africa è un concetto troppo grande perché entri nel mio cuore senza devastarlo. 
Le guerre, la fame, i soprusi, le ingiustizie perpetrate dalla sua stessa gente nei confronti...

LEGGI TUTTO

Un gran cenone di San Silvestro all'italiana.
E' quello che propone l'Olimpia Club di Casuarina a Malindi, nel suo beach restaurant con piscina in riva alla spiaggia di Silversand.
Un buffet davvero...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Festeggia dieci anni di vita l’ospedale simbolo dell’assistenza agli ultimi degli slum di Nairobi.
Fondato dal medico chirurgo piemontese Gianfranco Morino con la ONG World Friends e la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Proprio qualche giorno dopo il blocco delle licenze delle agenzie di scommesse in Kenya da parte del ...

LEGGI L'ARTICOLO

Dimmi che sei ancora lì, ad aspettarmi.
Con i tuoi silenzi incredibili, che parlano di natura che si specchia nel cielo e di animali in cerca della propria libertà.
Dimmi che sei sempre immensa, guardi l'uomo come l'ultima delle antilopi...

LEGGI TUTTO

Centomila appartamenti di edilizia popolare finanziati dalle Nazioni Unite in Kenya, per eliminare i quartieri poveri e disagiati di Nairobi.
Appartamenti che saranno destinati a chi potrà permettersi di pagare affitti bassi che saranno commutabili anche in un vero e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ancora due giorni di attesa nell'infinita telenovela elettorale del Kenya che da tre mesi e mezzo ha portato tensioni, incertezze economiche e sociali, confusione e morti in tutto il Paese.
Lunedì prossimo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Rivoluzione nel sistema scolastico del Kenya.
Dopo trentadue anni viene pensionato il vecchio sistema, denominato 8-4-4 (otto classi elementari, ovvero “primary school”, quattro di superiori e quattro di università) ed entra in vigore un più complesso ma...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO