Ultime notizie

ENERGIA

Kenya, via al progetto del nucleare

Anche la costa tra i possibili siti dove fare la centrale

18-07-2019 di redazione

L’agenzia per l’energia nucleare del Kenya (NuPEA) ha conferito un mandato ad un'azienda cinese, la China National Nuclear Corporation, per identificare il luogo dove tra una decina d’anni potrà sorgere la prima centrale nucleare del Paese.
La prima fase, che dovrebbe durare due anni, riguarderà gli studi di fattibilità e di impatto ambientale che culmineranno nella scelta del sito ideale. Per adesso sono state identificate tre zone del Paese, il Lago Vittoria, la regione costiera e il bacino del Lago Turkana.
"Abbiamo sondato alcune zone sulla costa lungo l'Oceano Indiano e nei pressi dei due grandi laghi del Paese – ha spiegato l’AD di NuPEA Collins Juma – perché la centrale avrà bisogno di molta acqua per i suoi impianti di raffreddamento. Per questo motivo abbiamo escluso le regioni della Rift Valley”.
Anche se l'agenzia prevede di installare la centrale nucleare con una capacità di 1.000 megawatt (MW) entro il 2027, il Ministero dell'Energia ha sempre sostenuto che il paese dovrebbe prendere in esame l’ipotesi dell'energia atomica solo quando avrà pienamente sfruttato altre fonti di energia. Secondo i dati del Ministero, attualmente l’energia idroelettrica rappresenta il 35 per cento della produzione del Kenya, mentre il resto proviene da impianti geotermici, eolici e a gasolio.
In ogni caso il progetto è stato avviato, e non è un caso che si proceda proprio all’indomani dello stop della Corte di Nairobi alla costruzione di una centrale a carbone nell’arcipelago di Lamu, dopo le proteste e i dossier degli ambientalisti.
L’agenzia ha confermato che il costo finale del progetto dovrebbe aggirarsi intorno ai 150 milioni di dollari e che verrà garantito, manco a dirlo, da un prestito cinese.
L’obbiettivo è quello di arrivare a una produzione di 4000 MW entro il 2033, rendendo il nucleare una delle maggiori fonti di energia del Paese per non dover dipendere dall’idroelettrico e da energie “pulite” che funzionano particolarmente con determinate condizioni climatiche (acqua, vento, sole) e allo stesso tempo riducendo le emissioni di carbonio.
NuPEA ha anche reso noto di aver formato 29 scienziati kenioti sull'energia nucleare, tutti laureatisi con Master in Ingegneria Nucleare nelle università di Corea, Cina e Russia.

TAGS: kenya nuclearekenya energiakenya nuclear

Il Kenya crede sempre di più all'energia solare e investe finalmente anche a livello statale, e non solamente con decreti legge che concedono permessi ai privati.
Ultimamente sono...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Niente parco eolico a Ngomeni, la zona a nord di Malindi ben nota agli italiani per la base San Marco.
La mega centrale da 600 megawatt che attraverso il vento avrebbe dato energia rinnovabile a tutta la costa, non sarà...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono già tre le società private che vendono energia solare in Kenya, e una quarta azienda ha chiesto recentemente l'approvazione per entrare nel mercato al dettaglio dell' elettricità.
Si tratta di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sta per arrivare un grande aiuto per la fornitura di elettricità nella zona di Malindi e in tutta la Contea di Kilifi: il...

LEGGI L'ARTICOLO

Un altro passo avanti del Kenya nella tutela dell'ambiente e contro l'inquinamento: l'Aeroporto Daniel Arap Moi di Mombasa è il primo di tutto il Continente africano ad essere...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

MAL D'AFRICA

Il mio mal d'Africa

"...sete di energia umana"

di Carlotta Mawimbi

Il mio mal d'Africa non è nostalgia
è sete.
sete di energia umana
di voci
di odori così familiari che li sento la mattina appena sveglia, sul finire di un sogno che mi riporta là....
sete di mani forti che...

LEGGI TUTTO

Nella zona industriale di Tatu City, non distante dalla capitale del Kenya, è stato presentato il più grande impianto solare del ...

LEGGI L'ARTICOLO

Dal prossimo 27 maggio chi possiede in Kenya un boiler da più di 100 litri, quindi specialmente hotel, condomini e aziende, sarà considerato fuorilegge se il suo impianto per l'acqua calda non sarà ad energia solare.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una delle tante piaghe del Kenya è quella delle continue interruzioni dell’energia elettrica (black-out). 
Le altre, tra le molte, sono la mancanza d’acqua potabile nelle case, che porta i politici, in cerca di voti, a promettere: “Se mi eleggete prometto...

LEGGI TUTTO

Una buona notizia per gli automobilisti e i trasporti in Kenya.
Il prezzo della benzina è tornato sotto i 100 scellini al litro (poco meno di un euro).
La decisione è maturata dopo che la Commissione per la regolamentazione dell'energia (ERC)...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il primo impianto solare che rende potabile l'acqua dell'Oceano Indiano è stato installato a...

LEGGI L'ARTICOLO

E’ una delle bevande più detox che si possano assaggiare sulla costa keniana, e...

LEGGI L'ARTICOLO

I lavori del lungomare di Malindi fanno parte di un piano molto più articolato di aiuti per Malindi grazie ...

LEGGI L'ARTICOLO

ARCHIVIO

Aprile 2012

Tutte le notizie del mese

di redazione

Petrolio sotto il Turkana
C'è oro nero in Kenya. Il presidente kenyano Mwai Kibaki ha annunciato la scoperta di un giacimento di petrolio in Turkana, una contea dell'arida regione nord occidentale del Paese. Il petrolio, trovato ad una profondita' compresa...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Le donne di Malindi non ammainano la loro bandiera e ogni anno fanno sentire forte la loro voce e battono i piedi sulla terra d'Africa liberando la loro ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tempi duri per i manager delle pubbliche amministrazioni o delle società controllate dal Governo che incorrano in casi di corruzione.
Nei giorni scorsi è stata la volta...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO