Ultime notizie

ECONOMIA

Le rivelazioni dell'Ambasciatore cinese in Kenya

Svelati tutti i progetti del gigante asiatico per i prossimi anni

25-04-2019 di redazione

In una lunga e articolata intervista ai media locali, il nuovo Ambasciatore cinese in Kenya Wu Peng, insediatosi lo scorso 22 marzo, ha confermato l'impegno sempre più forte del suo Paese in Kenya e gli ottimi rapporti con il Presidente Uhuru Kenyatta.
Nell'intervista, dopo aver ricordato i progetti infrastrutturali già andati a buon fine, come la ferrovia SGR Mombasa-Nairobi e la sua continuazione per Kisumu (solo quella costerà 3 miliardi di dollari circa, di cui metà frutto di prestiti), Wu Peng ha rivelato quali saranno le prossime grandi opere che il gigante asiatico ha intenzione di finanziare o co-finanziare (con modalità che possiamo immaginare, ma di cui non si conoscono i contorni ma che lo stesso Kenyatta ha più volte rassicurato non essere invasive).
Sono opere per le quali complessivamente verranno stanziati 23 miliardi di dollari, ad alcuni si affiancheranno prestiti di enti privati e per altri ci saranno interventi di affiancamento del Governo stesso.
Si tratta della Zona Economica Speciale di Mombasa, ovvero lo spazio portuale dedicato all'import-export, per la quale le costruzioni sono già in corso e che potrebbe consegnare alla Cina una fetta di mercato importante, con esenzioni ad hoc ed altre facilitazioni. Poi la cittadella industriale di Naivasha, con il "porto secco" ed il trasferimento della dogana per alcuni tipo di merci e container destinati all'Uganda, che viaggiano su rotaia.
Peng ha citato l'enorme impianto solare di Garissa che darà elettricità ad una vasta zona da sempre senza luce, ma anche un sistema satellitare per dare la possibilità di accedere alla televisione ad oltre 10 mila persone.
Ci saranno inoltre grandi iniziative nel campo sanitario. come la creazione di un centro di ricerche di microbiologia China-Kenya e laboratori di biologia molecolare. Un'altra grande opera stradale annunciata in questi giorni è la costruzione della superstrada che collegherà l'aeroporto Jomo Kenyatta di Nairobi al quartiere di Westland. Una strada a 8 corsie, con preferenziali per i mezzi pubblici e svincoli, che alleggerirà ulteriormente il traffico, collegandosi con i vari bypass cittadini.
L'Ambasciatore cinese ha ricordato che ogni anno circa 650 studenti keniani si perfezionano in Cina grazie ad accordi tra i due Stati e a contributi di aziende cinesi, e che nel 2018 oltre 80 mila turisti cinesi hanno visitato il Kenya.
In questi giorni il Presidente Kenyatta sarà chiamato nuovamente a rassicurare il Parlamento sul debito pubblico.

TAGS: cina kenyacinesi kenyainfrastrutture kenya

La "Silicon Valley" keniana Konza City sarà costruita da un'azienda italiana.
L'Impresa Costruzioni Giuseppe Maltauro di Vicenza ha vinto l'appalto da 40 miliardi di scellini (quasi 350 milioni di euro) per edificare la città tecnologica pensata dall'ex Presidente Kibaki e voluta dall'attuale...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La storia del primo cinese che approdò sulle rive dell'Oceano Indiano ha seicento anni.
Era infatti il 1417, secondo gli studiosi di Pechino che hanno recentemente pubblicato un volume sui viaggi dei grandi navigatori orientali, quando Zeng He con una...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La recente visita in Kenya del miliardario cinese Jack Ma, inventore del colosso mondiale delle vendite online Alibaba.com, sembra avere scatenato un ulteriore “effetto safari” sul popolo cinese e specialmente su quella fascia medio-alta di turismo che negli ultimi anni...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I cinesi hanno detto sì.
Dopo aver finanziato la linea ferroviaria a scartamento standard da Mombasa a...

LEGGI L'ARTICOLO

Si chiama PEACE (acronimo di  Pakistan East Africa Connecting Europe) il progetto di cavi sottomarini in fibra ottica avviato nei giorni scorsi, che entro il 2019 collegherà...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un cittadino cinese, Liu Jiaqi, è stato arrestato e successivamente espulso dal Kenya per aver registrato e messo online un video in cui definisce i keniani "simili alle scimmie, con cattivo odore, ignoranti e per giunta neri". Nel suo sproloquio...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Già qualche settimana fa avevamo segnalato la questione del dragaggio delle rive dell'oceano a Tiwi e Diani, trenta...

LEGGI L'ARTICOLO

Durante un'intervista rilasciata in Kenya al noto giornalista televisivo americano Richard Quest per la CNN, il Presidente della Repubblica Uhuru Kenyatta ha risposto a domande anche scomode sulla politica e l'economia del Paese.
Buona parte delle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'autostrada che collegherà Malindi al confine con la Tanzania, cioè alla dogana di Lungalunga, non è più solamente un'idea.
La direttrice a 4 corsie che si collegherà da una parte alle belle strade già esistenti che dal confine tanzaniano portano...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non sempre le cattive notizie ne portano altrettante, a volte piove sull'asciutto e non sul bagnato. L'inevitabile progresso che sta arrivando anche nelle cittadine turistiche costiere di Malindi e Watamu, con i relativi problemi di deforestazione per costruire nuove abitazioni...

LEGGI TUTTO

Il suo corpo è stato trovato ormai senza vita dalla moglie, nella loro accogliente casa di Langata a Nairobi.
Esmond Bradley-Martin, settantacinque anni, era...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche la Francia ha deciso di finanziare infrastrutture in Kenya.
Durante la...

LEGGI L'ARTICOLO

Sei mesi di campagna elettorale e tre di post elezioni hanno rallentato i piani del Kenya per quanto riguarda la crescita economica, ma non sembrano essere in grado (per fortuna) di fermare lo sviluppo del Paese in termini di infrastrutture...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Russia punta l’Africa per diventare il secondo polo commerciale dopo il gigante cinese.
Questo è...

LEGGI L'ARTICOLO

Tra un paio d'anni si potrà viaggiare con la ferrovia veloce SGR da Mombasa fino alla più...

LEGGI L'ARTICOLO

Saranno gli americani a costruire interamente l’autostrada Mombasa-Nakuru, che a Nairobi si trasformerà in una...

LEGGI L'ARTICOLO