Ultime notizie

APPROFONDIMENTO

Monte Kenya: queste le cause dell'incendio

Siccità, vento e cattive abitudini dei contadini locali

04-03-2019 di redazione

Un'incendio di vastissime proporzioni che per una settimana ha tenuto sotto scacco la riserva nazionale del Monte Kenya, senza fortunatamente devastare hotel e lodge e fare vittime, ma distruggendo un considerevole quadrilatero di Natura, tra piante indigene e coltivazioni.
Le cause del fuoco sono da ricondurre ad almeno tre brutte abitudini della popolazione locale: per prima quella dei "cercatori" di miele nella foresta, che per recuperare i nidi e il prezioso nettare, sono soliti dare fuoco agli alberi dove sono situati. 
In secundis, i riti tradizionali di alcune tribù locali, che accendono fuochi propiziatori quando in questo periodo le piogge tardano ad arrivare. Il forte vento, in alcune zone, è sfuggito al controllo degli stregoni e dei sacerdoti tribali.
C'è anche una pista che le autorità stanno seguendo sul monte Kenya, quella delle piantagioni illegali di marijuana nella zona di Taraka-Nithi.
Alcune dispute sui terreni e faide per il commercio dell'erba, potrebbero essere alla base di uno dei focolai da cui sarebbe partito il grosso dell'incendio.

TAGS: monte kenyaincendio kenyafiamme kenya

Oltre settanta ettari della splendida e incontaminata foresta di Aberdare, a sud dell'area di Kinangop, bruciano...

LEGGI L'ARTICOLO

Se il grande incendio sul Monte Kenya che rischiava di fare grandissimi danni all'interno della...

LEGGI L'ARTICOLO

Un pauroso incendio sta avvolgendo da un'ora circa l'elegante zona residenziale di Casuarina a...

LEGGI L'ARTICOLO

Un incendio divampato per cause ancora da accertare ha bruciato parte del  Breeze Point Hotel di Malindi, struttura gestita da un italiano, Paolo Da Fano e da una cittadina...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per fortuna il Marafiki era un albergo chiuso, e anche per quello le fiamme si sono propagate.
Ma è stato anche l'intervento del gruppo Malindi Against Crime (MAC) e di molti membri dell'associazione MWTWG (tra cui Kilili Baharini, Mwembe e...

GUARDA LA GALLERY FOTOGRAFICA

Un incendio improvviso propagatosi velocemente a causa del fortissimo vento di oggi, ha ridotto in cenere il resort malindino "Dorado Cottages", a Casuarina.
L'incendio sembrerebbe partito da

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il giorno dopo l'incendio che ha colpito la zona turistica di Casuarina a Malindi, si fa la conta dei danni.
Oltre al popolare e storico Dorado Cottages, gestito dal tour operator Viaggi di Atlantide, è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La foresta intorno al Monte Kenya, uno dei paradisi e simboli della Natura in Kenya, sta bruciando ininterrottamente da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un enorme incendio è divampato in serata nella località turistica di Bamburi, a nord di Mombasa e ha interessato due rinomati hotel della zona, il Bamburi Beach Hotel e l'Indiana Hotel, e il ristorante...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In fiamme il Leopard Beach Hotel, una delle storiche strutture alberghiere della località turistica keniana di Diani.
L'incendio...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una villa di pregio nel quartiere residenziale malindino di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un incendio di vaste proporzioni, quello divampato nella tarda mattinata di oggi nella zona residenziale di Casuarina a...

LEGGI L'ARTICOLO

Un improvviso incendio è divampato in serata al Mombasa Hospital, la più antica e importante struttura...

LEGGI L'ARTICOLO

Un incendio divampato nella prima serata di ieri al Sea View Resort di Malindi per fortuna è stato domato prima che potesse attaccare l'intero albergo ristorante sulla Lamu Road, gestito dal manager e chef italiano Remo Briziarelli.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un disastro in uno degli storici e lussuosi resort della costa sud keniana.
Delle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Due hotel rinomati, un bar ristorante e almeno una ventina di camere.
Questo il resoconto dell'incendio divampato venerdì sera sulla spiaggia di Bamburi, località turistica appena fuori Mombasa.
L'Indiana Hotel e il suo ristorante, The Beach Hut, sono andati quasi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO