Reportage

LUOGHI

Saruni, gemma italiana nella terra maasai

Un safari esclusivo legato alla crescita delle comunità locali

27-09-2020 di Leni Frau

Un soggiorno al Saruni Mara non è un safari come un altro.
Innanzitutto perché siamo nel mezzo del più ambizioso e riuscito progetto di conservazione dell'ecosistema del Maasai Mara tra quelli che coinvolgono totalmente le comunità locali, in secundis per la bellezza del lodge e l’ubicazione incredibile, nella foresta tra due colline che si aprono per mostrare un panorama mozzafiato sull’intera riserva.
Saruni Mara è stato costruito nel 2003 dallo scrittore e giornalista Riccardo Orizio con due amici imprenditori, anch’essi italiani e portato avanti dallo stesso Orizio, che ha deciso di abbracciare una nuova vita da conservazionista nell’hospitality dei safari. Tanto che nell’arco di questi anni ha messo in piedi altri tre campi: Saruni Wild, Saruni Rhino e Saruni Samburu, questi ultimi due in una conservancy quasi gemella nella regione del Samburu.
La Mara North Conservancy vede Saruni tra i suoi fondatori e durante il soggiorno nello splendido boutique lodge, sorseggiando un aperitivo in compagnia di zebre, eland ed elefanti, si respira un’aria diversa da quella di tante altre strutture in savana.
“Crediamo che l'Africa abbia bisogno non solo di beneficenza e di aiuti d'emergenza, ma di un'imprenditoria onesta, trasparente e solidale con la comunità, dove i profitti vengono realizzati e utilizzati per creare posti di lavoro e opportunità professionali e per fornire alle persone che possiedono la terra dove la fauna selvatica ha un reddito equo” è la filosofia di Saruni, sintetizzata sul sito ufficiale dell’azienda.
Il Saruni Mara si compone di cinque eleganti cottage, una family cottage e una villa padronale, per  un massimo di 18 ospiti che ne fanno un gioiello di intimità ed immersione nella Natura.
Tutto il resto ve lo spieghiamo nel servizio video e ve lo mostriamo nella gallery fotografica qui sotto.
Buona visione!

TAGS: saruni marasafari maramara north conservancyriccardo orizio

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

http://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il quinto giorno del nostro giro è completamente immerso nella meraviglia.
Siamo...

LEGGI IL REPORTAGE E GUARDA LE FOTO

Anche in una delle più sicure e protette conservancy del Mara, quella di Ol Chorro a nord della...

LEGGI L'ARTICOLO

Voli diretti da Nairobi al Maasai Mara, anche con un aereo da 37 posti (il Dash 8-300) e soprattutto senza prezzi da...

LEGGI L'ARTICOLO

C’è tanta memoria italiana in Kenya, più di quanto gli allegri vacanzieri di ...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Anche quest'anno il Maasai Mara è la migliore riserva di tutto il Continente africano, e Diani Beach la migliore spiaggia.
Questo è emerso dalle premiazioni dei...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per la sesta volta di fila la riserva nazionale keniana del Maasai Mara ha vinto il premio "Africa Leading National Park" del World Travel Awards.
La cerimonia 2018 del venticinquesimo WTA si è tenuta ieri a Durban, in Sudafrica e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Lei ha un’eleganza naturale ed in più si presenta nelle vesti tradizionali, con bracciali e accessori tribali ...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Non venire in Kenya se non ti puoi permettere di vedere un’alba in savana.
E’ come...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO E IL VIDEO

Gli USA hanno deciso di aiutare il settore turistico del Kenya a risollevarsi da questo prolungato...

LEGGI L'ARTICOLO

La classifica è stata stilata dalle più importanti associazioni per la tutela dell'ambiente del mondo: la riserva keniota del Maasai Mara è stata ritenuta una delle quindici meraviglie del mondo da salvaguardare.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Bando alla canzone degli Anni Sessanta, qui una cosa è certa, nel Maasai Mara non c’è nessun...

LEGGI L'ARTICOLO

La più prestigiosa rivista internazionale (e canale televisivo) di Natura ha stabilito che il...

LEGGI L'ARTICOLO

Ventisei esemplari di elefanti morti per cause non naturali ma non legate direttamente al bracconaggio.
Questo il preoccupante bilancio redatto dai...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Maasai Mara “fully booked” in questi giorni per la grande migrazione degli gnu.
Sembra di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Chissà se qualche esemplare, tra le migliaia di gnu che si stanno spostando dal Parco del...

LEGGI L'ARTICOLO

Un paradiso nel Paradiso, nel cuore del Kenya.
Luoghi come la Kalama Conservancy, ai margini della Riserva Samburu, alimentano l’idea che il nostro Pianeta abbia ancora possibilità di salvezza.
La verginità del...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO