Ambiente

NEWS

Malindi si ferma per la pulizia del centro

L'iniziativa mensile dei cittadini ha attratto istituzioni e turisti

11-08-2019 di Freddie del Curatolo

La quinta pulizia mensile di una zona di Malindi ha attratto ancora più cittadini delle volte precedenti, con una partecipazione senza precedenti delle istituzioni nazionali e locali, di dirigenti e politici ma anche di rappresentanti di piccole associazioni e finalmente anche qualche turista.
Le forze dell'ordine della cittadina hanno partecipato offrendosi per la sicurezza dell'esercizio e della manifestazione, chiudendo le strade comprese nel percorso che, sabato mattina a partire dalle 8, andava dalla rotonda (Total Petrol Station) alla Stazione di Polizia attraverso Kenyatta Road e da qui al Casinò, per poi fare ritorno sulla stessa strada e concludere alla piccola discarica di fronte al Lawfords e al deposito della farina Taifa, uno degli scandali della cittadina. Erano presenti i Ministri della Sanità e della Cultura della Contea di Kilifi, il Kenya Wildlife Service, il direttore nazionale della NEMA, la massima autorità dell'Ambiente, che ha letto un comunicato del suo Ministro che ha lodato l'iniziativa dei cittadini responsabili di Malindi. C'era il parlamentare Owen Baya con il team della sua Fondazione, il Capo della Polizia (OCPD), il Comandante della Polizia di Contea, il Prefetto (County Commissioner).
C'erano i rappresentati delle associazioni che tra i loro propositi hanno quello di rendere Malindi più sana, sicura e pulita e di salvaguardare il territorio e le nuove generazioni: Progress Welfare Association Malindi, Meda, Kenya Association of Women in Tourism e altre. Hanno dato il loro contributo, in tempo e persone, attività come Jambojet, Kenya Commercial Bank, PlanHotel, Leopard Beach Point, Cozy Point Homes, Italian Supermarket, Earthland Properties, Triple B. Hanno contribuito il mobiliere Naran e il costruttore Bilal che hanno messo a disposizione i loro camion, Kassamjee, Dj Dulla, Al Razak. C'eravamo noi e Malindians per la promozione e il marketing. 
Oltre duecento persone armate di guanti, rastrelli e sacchi per la raccolta differenziata, hanno camminato e ripulito le strade, ma soprattutto hanno dato ancora l'esempio di quello che nel proprio piccolo ognuno dovrebbe fare davanti alla propria attività ogni giorno. Senza aspettare che siano gli altri a pensarci, o la logica del "io pago le tasse" (che poi spesso non è nemmeno vero). Ormai siamo vaccinati e sappiamo come funziona, e vivere tra la sporcizia, che nel caso di Malindi alla fine si riversa nell'Oceano Indiano, non giova a nessuno né farà mai cadere i governi.
La buona notizia è che queste attività propositive create di concerto con le istituzioni stanno funzionando e sicuramente porteranno a qualcosa di positivo per far tornare Malindi a splendere. Noi ne siamo convinti!

TAGS: pulizia malindiambiente malindienvironment malindiclean up malindi

Sabato 21 settembre in tutto il mondo si celebra la giornata internazionale della pulizia delle...

LEGGI L'ARTICOLO

Un evento è qualcosa che si consuma in una sola volta, come un cioccolatino o una ...

LEGGI L'ARTICOLO

Per il settimo mese di seguito i cittadini responsabili di Malindi riuniti sotto l’egida del movimento...

LEGGI L'ARTICOLO

Questo sabato, 9 novembre, sarà la nona volta che un gruppo sempre più folto di cittadini di ...

LEGGI L'ARTICOLO

"Gli albergatori si uniranno al movimento Malindi Green And Blue e a tutti i cittadini per...

LEGGI L'ARTICOLO

Il settimo Malindi Clean Up Day ha rappresentato l’apoteosi di questi esercizi mensili dei cittadini ...

LEGGI L'ARTICOLO

Per il sesto mese consecutivo Malindi è scesa in strada a pulire un quartiere della cittadina, ma ...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Alì Salim is the owner of the small, colorful kiosk "Sultan Shop" on the promenade of Malindi, in the Arab quarter of Shela.
This...

LEGGI L'ARTICOLO

Si svolgerà il prossimo sabato, 13 di luglio, la quarta giornata mensile di pulizia e sensibilizzazione...

LEGGI L'ARTICOLO

La National Environment Management Authority, braccio esecutivo del Ministero dell'Ambiente keniano, ha presentato la sua proposta per vietare la produzione e la distribuzione delle bottiglie di plastica nel Paese, a partire dal prossimo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Malindi Clean Up day, lo avevamo annunciato, non è stato un evento né un iniziativa isolata: la...

LEGGI L'ARTICOLO

Avevamo presentato la splendida e originale iniziativa della Onlus "Flipflopi Expedition" (LEGGI QUI IL PRECEDENTE ARTICOLO) che illustrava la costruzione a Lamu di un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche Watamu in strada per difendere la sua bellezza e la salute pubblica, prima del ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il supermercato Nakumatt di Malindi, all'interno del centro commerciale Oasis Mall in Lamu Road, è da ieri il punto di raccolta istituito dalla NEMA per i sacchetti di plastica ed ogni altra borsa o prodotto leggero di polietilene.
Chiunque abbia...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo soli otto mesi di onorato servizio e di ottimo lavoro per il bene di Malindi, il Capo della...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Sabato mattina si svolgerà per il quinto mese di seguito la pulizia di una zona di Malindi a...

LEGGI L'ARTICOLO