Visti e permessi

VISTO ONLINE

Visto Kenya: occhio alle truffe online

Leggete qui i tipi di raggiri e come evitarli

21-10-2019 di redazione

Chi si appresta ad un viaggio in Kenya già sa o viene informato che per entrare nel Paese dovrà essere provvisto di un permesso di soggiorno della durata massima di 3 mesi (rinnovabile eventualmente di altri 3 e non oltre, presso gli uffici dell’immigrazione).  
Ad oggi è ancora possibile presentarsi allo sportello delle autorità dell’immigrazione degli aeroporti d’arrivo con il relativo modello cartaceo complilato e pagare 40 euro o 50 dollari per farsi applicare lo sticker (o farsi timbrare il passaporto, in mancanza degli adesivi, a volte può succedere, in tal caso dovete sempre controllare la durata del visto se volete sfruttarlo per intero, perché a volte viene segnato un solo mese). Sempre più viaggiatori però utilizzano la pratica del visto online, in vigore ormai da quattro anni. L’UNICO SITO AUTORIZZATO ad emettere il Kenya E-visa è quello del governo, ovvero evisa.go.ke. Ci si può entrare direttamente o accedere anche dal sito e-citizen dell’ufficio immigrazione keniano.
In questi quattro anni gli immancabili malandrini della rete hanno sviluppato finti siti che promettono di emettere visti online per il Kenya. Sono siti che solitamente ogni tot di tempo cambiano i loro indirizzi per non essere tracciati e scoperti e che si rifanno a numeri di telefono americani, inglesi, sudafricani o delle famigerate isole caraibiche denominate “paradisi fiscali”, tipo le Cayman.
Ultimamente abbiamo segnalato ai nostri lettori questi tre indirizzi: evisa-kenya.com, kenyavisagov.com e kenyaevisagov.com. Preghiamo chi ci legge di aiutarci nella ricerca e inviarci altri potenziali indirizzi di siti-truffa scrivendoci a info@malindikenya.net o attraverso la nostra pagina Facebook www.malindikenya.net
Vi sono due tipi di truffa: quello classico per cui inserite dati, fotografia e compilate il visto come nel sito ufficiale, pagate i vostri 40 euro e poi non riceverete mai il Kenya Visa, e quello che invece non è una vera e propria truffa, ma una sorta di agenzia che si fa pagare da voi una “commissione” per “aiutarvi” a fare il permesso di soggiorno telematico per il Kenya.
Praticamente, chiedendovi 99 euro, prende tutti i dati (compreso il vostro passaporto) e poi li ritrasmette al sito ufficiale evisa.go.ke, paga i regolari 40 euro e si fa arrivare l’evisa che poi vi girerà. Il successo di questi siti, oltre che dalla leggerezza e dall’ignoranza dell’inglese da parte di molti italiani, è dato dal fatto che a volte il sito ufficiale del Governo keniano è offline (all’inizio di ottobre 2019 lo è stato per ben 4 giorni, con impossibilità di effettuare qualsiasi operazione non solo da parte di chi voleva, magari all’ultimo minuto, fare l’evisa online, ma anche per rinnovi di patenti, permessi di lavoro e altri servizi che, a differenza dell’evisa, non hanno più la doppia possibilità di usare l’antico metodo cartaceo).
In conclusione, diffidate di questi siti che hanno già mietuto diverse vittime e se volete fare il visto online che spesso vi permette un’uscita rapida dall’aeroporto e, specie a Mombasa, vi protegge automaticamente da qualsivoglia tentativo di estorsione (sempre più rari, per il vero) affidativi unicamente al sito ufficiale dell’immigrazione.

TAGS: evisa kenyavisti kenyapermessi kenyaonline kenya

Per entrare in Kenya è necessario possedere un passaporto con validità residua di almeno sei mesi al momento della richiesta del visto.
Occorre altresì essere in possesso di un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per entrare in Kenya è necessario possedere un passaporto con validità residua di almeno sei mesi al momento della ...

LEGGI L'ARTICOLO

Nessuna variazione per le feste e l'inizio dell'anno nuovo: i turisti potranno ancora entrare in Kenya con il visto turistico cartaceo compilato e richiesto direttamente alla dogana d'ingresso nel Paese.
Nonostante il visto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche per questa nuova stagione, che parte dopo la prima metà del 2018 e si spera possa arrivare in pompa magna fino a Pasqua 2019, i turisti stranieri potranno ancora entrare in Kenya con il visto turistico cartaceo compilato e richiesto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Aggiornamenti di malindikenya.net sulle operazioni di verifica dei permessi di lavoro e di residenza in Kenya per gli stranieri, da parte dell'Ufficio Centrale dell'Immigrazione di Nairobi.
Grazie a...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche per questa nuova stagione turistica, e si suppone per tutto il 2020, i turisti stranieri potranno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'ufficio della Tourism Regulatory Authority di Malindi ci ha chiesto di diffondere la lista dei Bed & Breakfast, Boutique Hotel, case private o appartamenti che affittano tramite internet.
Le autorità...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Falso allarme per l'obbligatorietà del visto online per entrare in Kenya. 
Per questa estate, e forse anche oltre, nessun problema all'aeroporto di Mombasa per chi si presenterà senza il visto online "E-visa". 
Sul sito dell'Ufficio Immigrazione del Kenya era apparsa...

LEGGI TUTTO

La stagione turistica del Kenya e particolare della costa è ai ...

LEGGI L'ARTICOLO

Della "tassa" annuale sulla casa di proprietà per non residenti in Kenya abbiamo già avuto modo di parlare ampiamente in questi spazi.
Abbiamo già spiegato perché secondo noi conviene pagarla e, a una settimana dalla scadenza del termine...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo aver inventato il "mobile banking" con Mpesa, ormai diventato il metodo di transazioni economiche numero uno in Est Africa, la compagnia di telecomunicazioni Safaricom ha lanciato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya ha deciso di sospendere da subito le applicazioni per permessi di lavoro da dipendenti a cittadini stranieri.
La dichiarazione del Ministro degli Interni Fred Matiang'i a Citizen TV non lascerebbe dubbi: ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da qualche settimana i frequentatori non residenti del Kenya, e particolarmente chi a novembre viene a "svernare" per più di tre mesi nello splendido clima di Malindi e delle altre località turistiche della Contea di Kilifi, sono soggetti al timbro...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E IL COMUNICATO

Il Ministro degli Interni del Kenya Fred Matiang'i ha preannunciato una maxi operazione del Governo per verificare chi lavora regolarmente nel Paese, ed eventualmente espellere quelli che non hanno intenzione o non...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Visto cartaceo per entrare in Kenya da turisti è ancora valido ed è stato prorogato dall'Ufficio Immigrazione "Sine die".
Lo ha confermato anche il Presidente del Kenya Uhuru Kenyatta a margine dell'inaugurazione dello stand keniota all'Expo di Milano.
I...

L'Aviazione Civile Keniana sta per aprire all'uso dei droni per motivi non militari.
Presto nel Paese ci sarà la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO