Ultime notizie

PERSONAGGI

"La Malindi italiana? Un film-documentario da girare"

Il premiato regista Luca Noris incantato dal Kenya

26-09-2022 di Freddie del Curatolo

Sa raccontare storie per nulla banali e molto evocative, Luca Noris e soprattutto produce immagini bellissime per raccontarle.
Il regista italiano di documentari, pluripremiato in numerosi festival internazionali per il suo “Isolati a Stromboli”, ha trascorso una vacanza sulla costa del Kenya e se n’è subito innamorato.
“Non sono un novellino d’Africa – racconta Noris a Malindikenya.net – e non sono solito viaggiare per turismo. Dopo qualche giorno di relax, se il luogo in cui sono mi affascina, diventa automaticamente scenografia ideale per un film che dovrò girare e vado in cerca delle sue particolarità, delle sue storie”.
Amante dell’avventura (ha girato, per lavoro, tutto il Sudafrica in trattore) e delle arti marziali (è reporter ufficiale della Federazione Italiana Taekwondo), Noris ha diretto in passato un documentario necessario toccante in Ruanda, raccontando la vita di Padre Hermann Shulz e la storia della missione da lui creata durante il tremendo periodo del genocidio ruandese.
“Devo ammettere che, avendo toccato con mano la realtà cruda dell’Africa, ero un po’ prevenuto su Malindi e dintorni – ammette il filmmaker – ma gli amici Laura e Fausto mi hanno convinto a visitarla e mi sono piacevolmente ricreduto. Il valore aggiunto del Kenya è che dalle zone turistiche, che sono comunque paradisi meravigliosi, si può scartare di lato ed immergersi in situazioni che riportano all’Africa ancestrale. La relazione ravvicinata tra queste due realtà, sviluppo turistico e tradizioni, creano un’unicità che mi piacerebbe cogliere in immagini e raccontare”.
Allo stesso modo Noris è rimasto colpito dall’insediamento della comunità italiana nel corso degli ultimi decenni.
“La Malindi che vorrei raccontare è proprio questa, una storia italo-africana lontana dai luoghi comuni, dove ha senso mettere in relazione le feste nei locali o nelle splendide ville dei nostri connazionali, con i sorrisi della gente comune girando per i vicoli della città vecchia, con i racconti di chi è arrivato tanti anni fa e ha visto questo posto crescere e cambiare e diventare un po’ italiano senza mai perdere i suoi connotati. Insomma, un luogo unico al mondo”.
Dopo gli ottimi riscontri di “Isolati a Stromboli” in cui ha raccontato un inverno sull’isola con i pescatori e “Iddu”, ovvero il Vulcano nel ruolo di narratore, Noris sta girando un altro documentario in Sicilia, raccontando gli ultimi pescatori, la loro arte e le tradizioni che si stanno perdendo. Dopo “Il sale nell’anima”, questo il titolo che ha scelto, il prossimo racconto dell’obbiettivo sensibile, immaginifico e profondamente umano del regista varesino potrebbe essere Malindi.
“Sì, la Malindi italiana deve essere documentata – conferma Noris – e sarà la motivazione che mi spingerà a tornare al più presto in un ambiente che mi ha incantato. Sono fatto così, se un posto mi piace, la seconda volta che ci metto piede, ho già la storia pronta per girare un film”.

TAGS: malindi italiakenya filmdocumentario

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Una serata d'altri tempi e forse d'altra Malindi, quando si riempiva la discoteca Stardust, tempio delle notti brave della costa, anche di pomeriggio.
Tempi in cui le partite di calcio venivano trasmesse...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La leggenda narra che il titolo del film di Zalone “Tolo Tolo” (che ancora erroneamente in Italia danno come...

LEGGI L'ARTICOLO

Un documentario sugli italiani in Kenya. E' l'idea, appoggiata dall'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi, del regista italiano Giampaolo Montesanto.
Montesanto ha da poco ultimato e messo in circolazione un lungometraggio simile, sui nostri connazionali in Eritrea ed è pronto...

LEGGI TUTTO

Si intitola “Il tocco dello Sciamano”, l’interessantissimo documentario girato in Kenya, oltre che in...

LEGGI L'ARTICOLO

Sarà proiettato in anteprima a Malindi martedì 7 novembre il documentario del regista Giampaolo Montesanto "Italiani in Kenya".
La proiezione andrà in scena alle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono terminate le riprese del docufilm "Italiani in Kenya", mediometraggio commissionato dal Ministero degli Esteri italiano, tramite l'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi, nell'ambito della settimana della lingua italiana nel mondo. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non è stato solamente il logo "Magical Kenya" a campeggiare di fianco al titolo del...

LEGGI L'ARTICOLO

L'esplorazione malindina del regista Giampaolo Montesanto ha avuto il suo momento pubblico con la proiezione del documentario "Italiani in Eritrea" e la presentazione del progetto "Italiani in Kenya" a cura dell'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi e finanziato dal Ministero...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono terminate lo scorso fine settimana le riprese a Malindi per gli attori, le comparse e la troupe del film...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un altro film sull’omosessualità crea scompiglio nei puritani vertici della censura keniana e si...

LEGGI L'ARTICOLO

E' ormai ufficiale, Checco Zalone girerà parte del suo nuovo film a Malindi.
La scelta sulla cittadina keniota, che però nel film non sarà identificata come tale ma che sarà l'emblema di un'altra Africa, turistica ma più instabile politicamente, è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Conto alla rovescia per il primo ciak malindino del nuovo film di Checco Zalone, ambientato anche in Africa, come punto di partenza di un misterioso viaggio verso l'Italia alla stregua degli...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Era il 10 settembre del 2018, quindici mesi fa Malindikenya.net “paparazzò” Checco Zalone a...

LEGGI L'ARTICOLO

Quando il provino per un film può cambiare completamente la vita di un bambino, e non a Cinecittà, ma nel ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il progetto di Padre Renato "Kizito" Sesana, che da trent'anni si occupa di bambini di strada degli slum di Nairobi, ora è anche un film-documento, che il missionario lecchese sta portando in giro per l'Italia insieme con la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

S'intitola "Supa Modo" ed è un film tutto keniano che ha stupito il mondo del cinema e il prossimo anno potrebbe essere candidato agli Oscar come...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO