Ultime notizie

CRONACA

Kenya: marijuana nell'autobus della Chiesa

Sequestrata droga a Voi, altro carico scoperto a Nanyuki

16-10-2019 di redazione

Spesso i corrieri della droga si mimetizzano nelle situazioni più impensabili.
E’ capitato martedì 15 ottobre a Voi, alle porte del Parco Nazionale dello Tsavo lungo l’autostrada Mombasa-Nairobi, quando un pullman della Chiesa Pentecostale Evangelica del Kenya è stato fermato per una normale operazione di controllo.
Dalla tensione negli occhi del conducente del mezzo e del suo assistente, la polizia keniana si è resa conto che c’era qualcosa da approfondire. Il mezzo che solitamente trasporta i fedeli nelle gite o nei centri evangelici dove si svolgono giornate di preghiera e di canti, è stato perquisito da cima a fondo e in uno scomparto segreto all’interno del portabagagli nella pancia del mezzo sono stati trovati diversi quintali di marijuana.
Secondo quanto riferito dagli agenti di polizia, l bhang era stato travestito in sacchi contenenti Omena, i pesci d’acqua dolce essiccati. Alcuni sacchi erano originali e probabilmente i malfattori speravano che l’odore forte del pesce potesse eliminare quello dell’erba da fumare.
Non è stato così e non è un caso che a Nanyuki, per causa di un incidente occorso ad un camion, siano stati sequestrati altri 136 kg di “bhang”, come viene chiamata in Kenya la marijuana. I due trasportatori sono infatti collegati tra loro. Anche in questo caso all’interno del camion, dietro la cabina di guida, erano stati ricavati dei compartimenti stagni dove era stivata l’erba da commerciare, nascosta in 62 sacchetti di polietilene (tra l’altro illegali anche quelli).
In Kenya le pene per la detenzione di stupefacenti, senza distinzione tra droghe leggere e droghe pesanti sono molto severe. Per un quantitativo anche inferiore ai cento grammi si rischiano fino a dieci anni di carcere.

TAGS: droga kenyamarijuana kenyapene kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il Ministero dell'Ambiente del Kenya fa sul serio.
Dopo aver annunciato il bando totale dei sacchetti di plastica per il prossimo 28 agosto, ora ha pubblicato le multe e le pene per chi non rispetterà la legge.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L’erba del vicino è sempre più verde, ma quella del Kenya per alcuni potrebbe essere la più buona e...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Presidente keniano Uhuru Kenyatta ha approvato una nuova legge che punirà con multe fino a 50 mila dollari (circa 5 milioni di scellini) o due anni di reclusione, chiunque divulghi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Quel bel sorriso africano con cui mi hai conquistato
che mi accompagna e rende le giornate serene...

LEGGI TUTTA LA POESIA

Da via di transito per altri Paesi a vero e proprio mercato, con una diffusione davvero preoccupante a tutti i livelli. Si...

LEGGI L'ARTICOLO

Un'incendio di vastissime proporzioni che per una settimana ha tenuto sotto scacco la...

LEGGI L'ARTICOLO

Il segreto per avere 20 mogli e soddisfarle tutte sia a letto che economicamente?  
Per...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA IL VIDEO

Tra i tanti disegni di legge che vengono presentati dai Parlamentari keniani ad ogni tornata elettorale, ce ...

LEGGI L'ARTICOLO

Anche la vicina Tanzania ha deciso di allinearsi al Kenya e ad altri Paesi africani come il...

LEGGI L'ARTICOLO

Ha ancora molti contorni oscuri, la vicenda che vede protagonista il nostro connazionale Mario Mele, cinquantaseienne di Nuoro, residente a Malindi da ormai sei anni. Dopo il blitz nel suo locale, il Mario's (ex Pata Pata) all'interno del centro commerciale Oasis...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya ha optato per la linea dura e controlli serrati della polizia per convincere i propri cittadini ad osservare le...

LEGGI L'ARTICOLO

Nei giorni scorsi uno dei ragazzi della cooperativa dei barcaioli del Lago Naivasha è stato ucciso perché...

LEGGI L'EDITORIALE

A due settimane dall'entrata in vigore in Kenya del bando ai sacchetti di plastica ed al polietilene, come già annunciato dalla NEMA, sono iniziati i controlli nelle case private. Anche a Malindi da ieri sono state segnalate "visite" di agenti dell'organizzazione...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Metti una sera in Toscana tra un grande musicista figlio d'arte e un raccontatore figlio (adottivo) del Kenya ed esce fuori qualcosa di unico ...

LEGGI TUTTO

In quattordici contee del Kenya è già scattata la prevenzione per l’emergenza Coronavirus e le regole saranno...

LEGGI L'ARTICOLO

Una drammatica, inspiegabile tragedia ha ucciso lunedì pomeriggio 14 alunni della scuola elementare ...

LEGGI L'ARTICOLO