Ultime notizie

TURISMO

Kenya tra le mete più ambite per il post-pandemia

Nei primi posti per portali di prenotazioni e riviste di settore

15-04-2021 di Freddie del Curatolo

Il Kenya è stato votato tra le venti mete del mondo dove i turisti vorrebbero recarsi quando la pandemia non sarà più un’emergenza globale.
L’industria turistica mondiale, i siti di riferimento per le prenotazioni di viaggi e di pacchetti vacanze basati sulle esperienze uniche e sulle avventure indimenticabili, hanno votato il Kenya come una delle prime mete da visitare a partire dalla fine del 2021 e, con più realismo, dal 2022.
I parchi e le riserve del Kenya sono segnalati in tutte le graduatorie dei più importanti operatori del settori, ma anche Nairobi e la costa con le perle Watamu, Diani e Lamu riscuotono consensi.
Per uno dei portali americani più frequentati dagli appassionati di viaggi, Indagare.com, il Paese africano figura addirittura al primo posto.
E’ la fondatrice e CEO della società di pianificazione di vacanze, Melissa Biggs Bradley, a confermare la sua scelta per il 2021 e 2022.
“Stiamo sicuramente vedendo un aumento delle richieste e dei viaggi per le vacanze e per il 2021, così come dei viaggi internazionali – ha affermato Bradley in un’intervista al magazine Forbes - Molti dei nostri iscritti stanno pianificando viaggi per il 2021 e il 2022 perché sanno che la domanda sarà alta nelle destinazioni popolari”.
Gli esperti prevedono che i viaggiatori saranno anche più riflessivi e responsabili quando si tratta di decidere dove effettuare il primo viaggio post pandemia e di come  affrontare l'intera esperienza di viaggio. E le compagnie di viaggio saranno più flessibili che mai quando si tratta di permettere ai viaggiatori di posticipare o cancellare i viaggi quando necessario.
“Prendiamo l’Africa – spiega la CEO di Indagare - Gran parte del continente si basa sul turismo per l'occupazione, la conservazione e gli sforzi per salvare gli animali in pericolo, così come per sostenere intere comunità. A causa della pandemia, migliaia di ranger e conservazionisti hanno perso il lavoro, il che significa che il bracconaggio è in aumento di nuovo”.
Per Indagare, il Kenya è sempre un classico e i suoi paesaggi sono la definizione di "spazi aperti", il che renderà il paese più attraente che mai durante il periodo di allontanamento sociale. Aggiungete alcune nuove offerte di hotel alla moda e non c'è da meravigliarsi che il Kenya sia in cima alla “hot list” del sito per il 2021. La stessa Bradley è appena tornata da quasi tre settimane in Kenya e prevede di tornare presto. Spiega a Forbes che è rimasta colpita dal modo in cui il paese sta gestendo il Covid, compresi i rigorosi requisiti di test e le pratiche di rilevamento della temperatura. "Mi sono sentita molto sicura - ha detto - Sono stata in grado di entrare in proprietà come Giraffe Manor a Nairobi, così come luoghi normalmente impossibili da prenotare in savana, tra cui Sasaab, Segera e Angama Mara. Credo che presto si potranno vivere anche altri posti in Kenya e la stessa Nairobi in un modo nuovo”.
Una conferma sulla tendenza che potrà premiare il Kenya arriva dal Fondo Monetario Internazionale che, parlando di economia derivante dal turismo nei prossimi anni scrive "Dopo la pandemia, si verificherà un continuo spostamento verso l'ecoturismo, un'industria in rapida crescita focalizzata sulla conservazione e la creazione di posti di lavoro locali potrebbe dare un'ulteriore spinta all'industria". 
Anche altri siti e motori di ricerca segnalano il Kenya come una delle mete più cliccate, particolarmente dagli Usa e dall’Europa. La natura incontaminata, l’idea di relax e di grandi distese che si contrapppongono al lungo periodo passato spesso tra le quattro mura domestiche o con limitazioni che in parte finiranno con i vaccini, è una delle attrazioni che potranno diventare punti di forza del Paese la cui industria turistica non dovrà farsi trovare impreparata.

TAGS: destinazione kenyakenya pandemiaturismo kenyasavana kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Anche quest'anno la tre giorni di Expo del Turismo di Nairobi ospiterà espositori da tutto il...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya si posiziona tra i Paesi africani al top per il "Wedding Tourism", ovvero il turismo delle nozze e delle lune di miele.
La direttrice del Kenya Tourist Board Betty Radier ha confermato che l'organo di marketing del Ministero...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya ha inferto un duro colpo al già martoriato comparto turistico del Paese, decidendo...

LEGGI L'ARTICOLO

Parte domani, mercoledì 3 ottobre, l'ottava edizione del Magical Kenya Travel Expo, la fiera internazionale del turismo di Nairobi che coinvolge 185 espositori provenienti da 30 nazioni del mondo.
La fiera...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Ministero del Turismo ha finalmente messo a punto il protocollo ufficiale per la riapertura ...

LEGGI L'ARTICOLO

L’ente del Turismo keniano riprende la sua attività di marketing e di promozione turistica e punta...

LEGGI L'ARTICOLO

Lo scalo internazionale di Malindi attira sempre di più, e ora il Governo del Kenya non può più ignorare quest'evidenza.
Dopo Ethiopian Airways, che più volte ha richiesto al Ministero del Turismo e a quello dei Trasporti di aprire la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La notizia è di quelle che fanno ben sperare per la ripresa del turismo italiano nella costa nord del Kenya, a Watamu, Malindi e Mambrui.
Con l'arrivo di un buon numero di villeggianti, nelle due settimane centrali di agosto, si...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya fa il bis!
Anche quest'anno, dopo aver conquistato l'ambito premio l'anno scorso, oltre già al 2013 e 2015, il Kenya si è aggiudicato la palma d'oro come migliore destinazione mondiale per i safari e miglior destinazione africana per le...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tra i tanti rallentamenti e sospensioni di lavori e progetti che il periodo Covid-19 ha regalato alla...

LEGGI L'ARTICOLO

Alla faccia della Tanzania e di Zanzibar che hanno organizzato l'edizione 2016 degli World Tourism Awards per l'Africa. Il Kenya anche quest'anno si aggiudica il maggior numero di "oscar" del turismo, ben cinque, superando Sud Africa, Malawi e gli stessi...

LEGGI TUTTO

Buone notizie da Berlino per il turismo in Kenya. 
La Borsa Internazionale del Turismo tedesca (ITB) ha premiato il nostro Paese come la seconda miglior destinazione in Africa per quanto riguarda i safari e il turismo ecosostenibile. Una posizione di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya riceverà presto un aiuto dal Fondo Monetario Internazionale per fare fronte in maniera adeguata...

LEGGI L'ARTICOLO

"Stiamo lavorando al collegamento diretto tra l'aeroporto di Malpensa e quello di Malindi". 
Una dichiarazione forte, importante, perché arriva direttamente da Phyllis Kandie, Ministro del Turismo del Kenya. 

LEGGI TUTTO

Malindi, sì proprio Malindi, Kenya.
Malindi, la tanto bistrattata Malindi, il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non poteva che aprirsi in uno scenario incantevole come quello del Jiko Restaurant del...

 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO