Ultime notizie

NEWS

Ufficiale: Kenyatta non potrà più essere Presidente

Respinta proposta referendum costituzionale da Corte d'Appello del Kenya

21-08-2021 di redazione

La proposta di Uhuru Kenyatta e Raila Odinga di arrivare ad un referendum nazionale per cambiare alcuni articoli della costituzione del Kenya, specialmente quelli relativi alle figure del Presidente della Repubblica e dei suoi vice e del Presidente del Consiglio, scindendo i due poteri, è stata definitivamente bocciata anche dalla Corte d’Appello di Nairobi.
La cosiddetta iniziativa BBI è quindi fallita, e con lei la possibilità che l’attuale Capo di Stato, Uhuru Kenyatta, dopo il secondo mandato, possa ancora sedere in qualche modo ai vertici del paese, anche se con un ruolo diverso da quello ricoperto fino ad ora.
I giudici della Corte d’Appello hanno quindi confermato la sentenza dell’Alta Corte che in prima istanza aveva dichiarato incostituzionale la BBI (Building Bridges Initiative) perché non si trattava di un movimento arrivato dal popolo, come quando si percorre una strada referendaria, ma direttamente dal Presidente, con un evidente conflitto d’interessi.
I giudici Daniel Musinga, Roselyn Nambuye, Hannah Okwengu, Patrick Kiage, Gatembu Kairu, Fatuma Sichale e Francis Tuiyott hanno stabilito e confermato che l’iniziativa di Kenyatta, a cui anche l’ex leader dell’opposizione Raila Odinga aveva aderito, con l’idea di essere eletto Presidente del Consiglio con il beneplacito dello stesso Kenyatta, che avrebbe ricoperto la carica di Presidente della Repubblica, rischiava di sovvertire la dottrina di base della Costituzione del Kenya, già modificata nel 2010.
“Il comitato direttivo del BBI non aveva alcun mandato costituzionale ai sensi dell'articolo 257 della Costituzione. Questa è stata una mossa iniziata dall'élite politica, non dal popolo del Kenya", ha stabilito il giudice Musinga, a capo del pool dei sette uomini di legge.
"L'emendamento della costituzione di un paese dovrebbe essere un'impresa sacrosanta nel rispetto delle leggi dello stesso – ha proseguito Musinga - Trovo che l'emendamento non sia stato fatto per iniziativa popolare e in conformità con i principi e i valori nazionali enumerati nell’articolo 10”.
Il presidente della Corte d’Appello ha aggiunto che qualsiasi emendamento che altera fondamentalmente la costituzione non è un normale emendamento costituzionale ma porterebbe allo smembramento della costituzione.
Il candidato alla presidenza Raila Odinga aveva già premesso, giovedì scorso, che in caso di conferma della sentenza di incostituzionalità della BBI non avrebbe fatto ricorso alla Corte Suprema. Secondo Odinga si potrà tornare a chiedere un referendum, ricominciando il processo BBI in maniera costituzionale, dopo le elezioni dell’agosto 2022.
Ora quindi si aprono gli scenari che già avevamo prospettato negli articoli precedenti sulla questione: i candidati alla Presidenza del Kenya, oltre a Odinga, saranno l’attuale vicepresidente William Ruto e probabilmente uno dei senatori che appartengono alla coalizione OKA, in cui figura Gideon Moi, figlio dell’ex Presidente Daniel Arap Moi.

TAGS: politica kenyareferendum kenyapresidente kenyaelezioni kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Da un'approfondita e quotidiana lettura della situazione politica attuale in Kenya, emerge sicuramente un quadro confuso e di difficile interpretazione di quel che potrebbe accadere il 26 ottobre, giorno delle nuove elezioni presidenziali. Ma anche immediatamente prima e subito dopo.

Convegno a Nairobi sul Referendum Costituzionale organizzato in collaborazione con Senza Bavaglio Centro Studi per il Giornalismo.
Parteciperanno il costituzionalista Lorenzo Spadaccini, professore all’università di Brescia, il professore di economia Giovanni La Torre ed il senatore del Movimento Cinque Stelle...

LEGGI TUTTO

Il Kenya si avvia verso il referendum costituzionale per cambiare 58 articoli delle sue leggi...

LEGGI L'ARTICOLO

E’ ufficiale: le prossime elezioni politiche in Kenya si terranno il 9 agosto del 2022, come previsto dalla...

LEGGI L'ARTICOLO

Oggi, venerdì 20 agosto, è un giorno molto importante per la politica keniana, a poco meno di...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya saluta il suo secondo Presidente della Repubblica dopo il Padre della Patria...

LEGGI L'ARTICOLO

E’ ufficiale, dopo il vecchio, storico leader dell’ex opposizione e perdente seriale Raila Odinga ora...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Presidente Uhuru Kenyatta ha scelto Kisumu, terza città del Kenya e tradizionale roccaforte del...

LEGGI L'ARTICOLO

Uhuru Kenyatta sarebbe confermato Presidente della Repubblica del Kenya.
Questo dice il più recente sondaggio dell'agenzia specializzata IPSOS, che segnala il leader del partito di Governo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da quest'anno anche chi trascorre buona parte dell'anno in Kenya ma non è residente iscritto all'Associazione Italiana Residenti all'Estero (AIRE) può votare al prossimo Referendum costituzionale italiano dal suo luogo di villeggiatura, purché stia trascorrendo un periodo di soggiorno superiore ai...

LEGGI TUTTO

Oltre sette mesi di crisi politica con due elezioni, ricorsi, minacce, giuramenti, manifestazioni ed ogni altra varietà di incidenti diplomatici e non.
Ora, con una conferenza stampa tanto improvvisa quanto sorprendente, il ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

“I tempi sono maturi per un referendum costituzionale”.
Queste parole...

LEGGI L'ARTICOLO

Le prossime elezioni politiche in Kenya, previste per il 2022 ma che molti parlamentari vorrebbero anticipare ad agosto 2021, perdono uno dei protagonisti assoluti della...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le nuove elezioni del Kenya si svolgeranno martedì 17 ottobre.
Lo ha deciso la Commissione Elettorale IEBC, la stessa che è stata chiamata in causa dalla Corte Suprema del Kenya per non aver condotto le votazioni dello scorso otto agosto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Corte Suprema del Kenya ha accolto il ricorso dell'Opposizione rappresentata dall'Alleanza Nasa e dal suo candidato presidente Raila Odinga, annullando il risultato delle elezioni nazionali.
Ciò rappresenta un fatto senza precedenti in una Repubblica del Continente africano.
I giudici della Corte,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' schermaglia politica in Kenya sulla data annunciata lunedì dalla commissione elettorale IEBC delle nuove elezioni.
Martedì 17 ottobre, data indicata dopo l'annullamento della Corte Suprema, è stata decisa dalla IEBC in anticipo sui tempi massimi previsti (si potrebbe andare...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO