I parchi

NATURA

Un viaggio senza tempo nella foresta di Kakamega

Ultima testimonianza in Kenya della foresta pluviale centrafricana

15-04-2021 di Leni Frau

La foresta di Kakamega è l'ultimo angolo in Kenya della grande foresta pluviale tropicale che si estendeva in tutta l'Africa centrale.
Situata nel Kenya nord occidentale, a 35 km dal lago Vittoria, la foresta di Kakamega si estende lungo un territorio ondulato compreso tra i fiumi Yala e Isiukhu a circa 1600 metri di altitudine. Dichiarata riserva forestale del governo nel 1933, quando il suo ruolo vitale è stato riconosciuto per la prima volta, è rimasta da allora un'area protetta del Kenya che copre un’area di circa 240 Km e meno della metà di questo territorio rimane attualmente come indigena.
La Foresta è un santuario esclusivo per la straordinaria varietà di flora e fauna endemica, la dimensione e la grandezza di alcune delle oltre 380 specie di piante è impressionante. Gli alberi, di cui esemplari di oltre 100 anni, creano un ambiente completo per uccelli, insetti, farfalle e fauna selvatica.
L'avifauna della foresta è considerata importante in termini continentali, delle oltre 330 specie finora registrate nell'area, quasi la metà sono considerate puramente forestali e di queste 84 specie sono probabilmente di origine africana occidentale. I turachi sono tra gli uccelli più eccezionali e magnifici da avvistare, tra cui il Turaco blu maggiore il Turaco dal becco nero, altri sono il pappagallo cenerino e il picchio dalla cresta gialla.
Tutte le nove famiglie di farfalle africane sono rappresentate nella foresta, il periodo migliore per avvistarle è agosto e settembre, quando le forti piogge sono finite.
La foresta è molto diversa dai parchi della savana e per scovare i mammiferi più piccoli si possono fare escursioni a piedi, ovviamente accompagnati da ranger autorizzati. Se fortunati, si potrá incontrare il toporagno d'acqua gigante che è un raro mammifero acquatico, lo scoiattolo solare o scoiattolo del sole, lo scoiattolo gigante della foresta, l'istrice dalla coda a spazzola, e tante altre specie rare.
La foresta di Kakamega ospita sette specie di primati, tra cui la scimmia dalla coda rossa, la scimmia blu, il cercopiteco di Brazzá e la guereza anche nota come colobo bianco e nero.  Un interessante primate notturno è il Potto, la cui particolare caretteristica é la coda molto corta.
Alcuni dei punti più panoramici della foresta sono la collina Buyangu da cui si può vedere tutta la foresta a sud, la collina Lirhanda appena a nord del fiume Yala, le cascate Isiukhu e le cascate Yala.
Interessante anche l’aspetto culturale legato alla tribù dei Luhya e dei suoi sottoclan tra cui i Tiriki e gli Isukha con i loro intrigantii riti ancestrali.

Come si raggiunge:

Su strada , il percorso più breve da Nairobi (418 km) è via Nakuru e Kapsabet.
In aereo, ci sono voli di linea per Kakamega e i visitatori possono anche volare a Kisumu o Eldoret e viaggiare su strada per Kakamega.

Ingresso: 250 Kshs per i residenti adulti ( 100 Kshs bambini ) 20 USD per i non residenti adulti ( 10 USD per bambini ).

TAGS: kakamega kenyaforeste kenyapluviale kenyaparchi kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

In Kenya c’è chi ama andare oltre il safari tradizionale e ha la passione, l’entusiasmo e la competenza per proporre sorprendenti variazioni sul tema e mete inusuali tutte da vivere.
Le guide creative e professionali di Kenya Safari Explorer  sono...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

(foto di Paolo Torchio) Dopo il divieto totale dei sacchetti di polietilene, il Ministero dell'Ambiente del Kenya sta pensando seriamente di vietare le bottiglie di plastica su tutto il territorio nazionale per proteggere l'ambiente.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non c’è emergenza Covid-19 che tenga (per fortuna), la battaglia per la tutela dell’ambiente del Kenya va...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya ha deciso di piantare 20 milioni di nuovi alberi per contrastare il fenomeno della deforestazione.
Il patrimonio forestale del Paese ha subito gravi danni, soprattutto dal 1970 al 1990, principalmente per via della produzione di legname...

LEGGI TUTTO

La tutela dell'ambiente marino del Kenya e del suo ecosistema ha ricevuto l'importante appoggio di una star del cinema hollywoodiano.
Leonardo...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono 64 i parchi e le riserve nazionali del Kenya, che è il Paese del mondo con la più ampia varietà di specie animali in libertà.
Anche la vegetazione varia da parco a parco e con essa il microclima e...

LEGGI TUTTO

Una buona notizia per gli amanti dei safari in Kenya e soprattutto per chi li organizza, agenzie e tour operator. Il Kenya Wildlife Service dal 1 novembre ha ridotto i ticket d'ingresso nei parchi nazionali del Kenya e nelle riserve. 

LEGGI TUTTO

Le foreste sacre dell'etnia Mijikenda della costa del Kenya, formata da nove tribù di cui quella dei giriama è la più conosciuta, sono da tempo patrimoni dell'Unesco, ma nonostante ciò rischiano di essere usurpate e che gli abusivi (i cosiddetti...

LEGGI TUTTO

Una drammatica, inspiegabile tragedia ha ucciso lunedì pomeriggio 14 alunni della scuola elementare ...

LEGGI L'ARTICOLO

I tre parchi nazionali del Lago Turkana sono stati dichiarati dall'UNESCO "Patrimonio mondiale in pericolo".
Lo ha deciso il World Heritage Commitee delle Nazioni Unite durante il recente congresso a Manama, in Bahrein.
Le tre riserve...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La decisione è stata annunciata ieri dal Presidente della Repubblica del Kenya, Uhuru Kenyatta e successivamente ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya Wildlife Service ricorda le dieci regole d'oro per un safari rispettoso della natura e dei...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Parco Nazionale di Aberdare é situato nella regione centro-occidentale del Kenya...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya Tourist Board e il Kenya Wildlife Service lavoreranno a braccetto da qui all'immediato post-elezioni per promuovere il turismo nei luoghi incontaminati del Kenya e nelle località più ambite dal turismo.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya fa il bis!
Anche quest'anno, dopo aver conquistato l'ambito premio l'anno scorso, oltre già al 2013 e 2015, il Kenya si è aggiudicato la palma d'oro come migliore destinazione mondiale per i safari e miglior destinazione africana per le...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una eco-isola al largo di Mayungu, per trasformare la cosiddetta Sardegna 2 in una "Dubai 2".
L'ambizioso progetto è stato presentato ieri all'Università keniota di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO