Eventi

EVENTI TRADIZIONALI

Il ritorno del Festival Turkana e la sua importanza

Cultura, turismo ma soprattutto veicolo di pace

14-12-2021 di redazione

Di nuovo “benvenuti a casa”, ovvero, pronunciato in dialetto Turkana: “Tobong’u lore”.
Questo il nome del Festival Turistico e Culturale del Turkana che, dopo lo stop forzato dell’anno scorso a causa delle restrizioni della pandemia, è tornato lo scorso weekend a ravvivare una zona particolarmente segnata dalla siccità e dal lungo periodo senza turisti internazionali.
Tobong’u lore è stato nell’ultima decade uno degli strumenti più efficaci e coinvolgenti per celebrare la pace e la commistione tra etnie, non solo keniane ma anche di Etiopia, Sud Sudan e Uganda.
All’evento popolare infatti anche in questa edizione hanno partecipato tribù che spesso in passato si sono trovate in conflitto, per l’utilizzo delle terre pascolabili e delle fonti d’abbeveraggio: Turkana, Pokot, Samburu, Borana ed altri hanno portato i loro colori, le loro usanze e vesti tradizionali, bancarelle di artigianato e spettacoli di danze e musica sul palcoscenico naturale di Lodwar, davanti ad una folla di ritrovati turisti locali e stranieri, alla presenza del ministro della Difesa Eugene Wamalwa.
Il Ministro, pur invitando a tenere fuori la politica dall’evento culturale, ha ricordato che il Presidente Kenyatta ha istituito questo festival per promuovere la pace e che presto nella zona inizieranno i lavori di tre dighe per risolvere l’annoso problema della mancanza d’acqua che affligge le popolazioni della regione.
Genti che si sono trovate spesso a battagliare anche lungo in confini, specialmente nel cosiddetto “Triangolo di Elemi”, bacino petrolifero che potrebbe rivelarsi ancor più ricco di quanto già non si sappia. Benzina sul fuoco per faide che hanno ben poche motivazioni razziali tra gli stessi Turkana, i Toposa del Sud Sudan e i Nyang’atom etiopi.
Tobong'u Lore è uno degli strumenti più utili per frenare le recrudescenze.
"Con questo evento le comunità vicine si sentono una cosa sola – ha spiegato durante il Festival un rappresentante di Elemi – così come possiamo sfilare insieme partecipando ad un festival comune, così possiamo accordarci invece di combatterci a vicenda ogni volta che salta fuori un contenzioso tra Kenya ed Etiopia”.
Al Festival hanno partecipato anche le comunità pastorali delle tre nazioni.
“Condividiamo acqua e pascoli; perché dovremmo continuare a combattere? Ora c'è pace nel Triangolo di Elemi e continueremo a sostenere il governatore Nanok in questa iniziativa di pace perché la pace è importante per far prosperare i paesi" hanno annunciato.

Tre giorni di danze, canti ed eventi culturali hanno fornito nuovamente una piattaforma per comunità che condividono la stessa origine e stili di vita comuni, anche se sono divise da un confine. Anche il Vicepresidente del Kenya William Ruto ha lodato Tobong’u Lore.
“Dopo aver recitato un ruolo fondamentale nel limitare i conflitti etnici nella regione – ha detto Ruto – l’evento dovrebbe diventare un’esempio a livello nazionale. Ha fatto
Il vice presidente William Ruto ha anche detto che Tobong'u Lore ha giocato un ruolo vitale nel porre fine ai conflitti etnici nella regione, dicendo che ora dovrebbe essere celebrato a livello nazionale. Ha fatto ciò che la politica non è riuscita a fare per molti anni, riunendo i leader di Uganda, Sud Sudan ed Etiopia attraverso la diplomazia”.

TAGS: festival kenyacultura kenyatradizioni kenyaturkana

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

La Pasqua di Malindi è tutta una festa, oltre al classico Malindi Multicultural Festival, l'Ocean Beach Resort propone il...

LEGGI L'ARTICOLO

Una due giorni per celebrare la cultura e le tradizioni della costa keniana.
Il "Coastal Cultural Festival" si terrà all'Ocean Beach Resort da venerdì 21 a sabato 22 dicembre, tutto il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E’ una settimana speciale per gli islamici della costa keniana che nel loro essere moderati...

LEGGI L'ARTICOLO

La cucina Habesha dell’Etiopia è un vero e proprio viaggio sensoriale, che ...

LEGGI L'ARTICOLO

Seconda serata del Malindi Talent Music Festival, ieri sera all'Olimpia Club tutta dedicata alla musica locale, con i talentuosi musicisti dell'ensemble Mijikenda Jazz Band, che si sono esibiti davanti agli organizzatori e a un pubblico non numeroso ma attento e...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Lamu sempre più cuore pulsante dell'arte e della cultura in Kenya.
L'arcipelago a nord della...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi cerca la sua identità di destinazione d'interesse non solo turistico, ma anche di richiamo internazionale per associazioni, organizzazioni, ricercatori, aziende che investono in settori paralleli e che comunque...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche quest'anno tra la fine di agosto e la prima settimana di settembre si celebra un evento unico in tutta l'Africa subsahariana: il "Maralal International Camel Derby".
Un festival in grado di attrarre ogni anno moltissimi turiosti provenienti da tutto il mondo, tra...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una giornata intera, dal pomeriggio fino a notte fonda, per mostrare a Malindi lo spirito artistico di molti giovani e la creatività locale.
La prima edizione di quest'anno di "Malindi International Art Extravaganza" si terrà a partire dalle 3 del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le cose più spiacevoli sono accadute prima del mio viaggio in Kenya, programmato dodici mesi prima.
"Ma come fai ad andare in un Paese pieno di neri, con tutto quello che combinano qui" è stata sicuramente la frase più odiosa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L’arte rupestre preistorica è una delle attrazioni culturali meno note ma più affascinanti di questo Paese che...

LEGGI L'ARTICOLO

Si terrà a dicembre 2018 la prima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Malindi.
L’idea, che era stata lanciata due anni fa in un incontro pubblico all'Ocean Beach Resort dall’Onorevole Dan Kazungu, parlamentare eletto nel distretto di Malindi e oggi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Festival Musicale di Kilifi di quest’anno sarà il primo evento ad emissioni zero di sempre nel ...

LEGGI L'ARTICOLO

La semiarida e tormentata regione keniana del Turkana potrebbe dare sostentamento alle sue...

LEGGI L'ARTICOLO

La clientela internazionale dei tre villaggi Planhotel (Tropical, Dream of Africa e Malindi Dream Garden) più un buon numero di turisti e villeggianti italiani arrivati via...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Le potenzialità del Kenya nel campo della ricerca archeologia sono note, anche se soprattutto si tratta di quelle di terra, collegate soprattutto agli importanti ritrovamenti che riguardano nostri proto-antenati nella zona del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO