Editoriali

EDITORIALE

Il Kenya e chi lo ritroverà presto, come un grande amore

Dedicato a tutti quelli che hanno dovuto saltare questa stagione

02-04-2021 di Freddie del Curatolo

Sono tanti i dispiaceri che questo lungo, interminabile periodo di prigionia fisica che è diventato per molti anche una schiavitù mentale, ci ha consegnato.
Tra le privazioni, per molti connazionali che erano soliti avere la loro finestra sul benessere, sulla serenità, la loro fuga dallo stress delle abitudini e delle costrizioni quotidiane, c’era anche il Kenya.
Un approdo vissuto a più livelli: dalla semplice vacanza che poi diventava una consuetudine, alla dolce fuga ogni volta che si può nella seconda casa o nel buen retiro occasionale. Dal safari nella sconfinata savana dove sognare la vita selvaggia che ci riporta alle origini del mondo, al relax su una spiaggia equatoriale dove i neuroni sono impegnati al massimo a scegliere tra un succo di frutto della passione e una birra ghiacciata. Poi ci sono le innumerevoli variazioni sul tema, che svariano dalle più nobili (aiutare il prossimo che non ha avuto la nostra “fortuna”, quella di crescere con il cucchiaio d’argento in bocca, come dicono gli inglesi, e di poter vivere in una società evoluta senza considerare troppo che un pasto al giorno è già una grande conquista) alle meno celebrate (scambiare i bisogni fisiologici per bisogno d’amore e viceversa, covertendoli spesso in pietre di scambio materiali) e via dicendo.
Il Kenya per ognuno di noi ha significato la possibilità di una seconda vita, di raddoppiare la mancanza di eternità, aggiungendo comunque una parvenza di senso e ravvivando la predisposizione a vivere quest’avventura chiamata esistenza in maniera sorprendente o quantomeno fuori dai canoni che per molti sono ancore di sicurezza ma che in fondo sono solo alibi.
Troppa filosofia? Allora diciamo che in questi giorni di Pasqua sono, siete in tanti ad avere nostalgia del Kenya, della pace interiore che qui più di tanti altri luoghi accessibili del pianeta si fa realtà e, nonostante tutte le difficoltà, le ingiustizie, i paradossi e le incongruenze dell’Africa, è possibile trovare se solo si sa guardare oltre le proprie paure, il proprio egoismo e i blocchi mentali dati anche da sentimenti alti.
Niente timore, il Kenya è ancora qui ad attendere chi lo ha capito e ha capito la sua gente, che non ha tutte le ragioni di essere com’è ma nemmeno tutte le colpe.
Questo è un luogo meraviglioso dove l’istinto umano è libero e puro, e in quanto puro ha più probabilità di farsi continuamente corrompere da ogni male importato dalla società occidentale.
Inutile disimpegnarsi nell’esercizio dei crocerossini, ma altrettanto sterile è il condannare a priori le diseguaglianze senza comprenderne le radici.
Il Kenya è il Kenya e fa parte di quella grande, indefinibile realtà chiamata Africa, così immensa, frammentata, diversa e insondabile da catturare chi ci si è imbattuto, perché ha le stesse caratteristiche del grande amore che ognuno avrebbe il diritto di incontrare nella vita.

TAGS: kenya stagionekenya nostalgiavacanze kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Una sola cosa allora volevo: tornare in Africa. 
Non l’avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi svegliavo,
di notte, tendevo l’orecchio, pervaso di nostalgia.

Il Mal d'Africa è vertigine, è corrosione,
e allo stesso tempo è nostalgia. 
E' desiderio di tornare alla nostra infanzia,
alla stessa innocenza e allo stesso orrore,
quando tutto era ancora possibile
e ogni giorno sarebbe potuto essere quello buono...

MAL D'AFRICA

Io lo chiamerei "ardore"

"...non è un male, è un dono"

di Dario Scaccabarozzi

Mal d’Africa , termine usato a sproposito. 
Non c’è nessun Male accostabile all’Africa , non credete ?
Si ripetono queste tre parole per definire quel sentimento che si prova quando , lasciato il continente , è struggente la nostalgia di...

LEGGI TUTTO

Mal d’Africa secondo l’enciclopedia online: “Nel linguaggio comune, mal d'Africa si riferisce alla sensazione di nostalgia di chi ha visitato l'Africa e desidera tornarci “.
Mal d’Africa secondo me…
Torniamo indietro al 29 giugno 2013… Esattamente un anno fa mi stavo preparando al viaggio.
Come...

LEGGI TUTTO

La stagione che è già andata oltre le più rosee aspettative, per il turismo in Kenya, sarà buona almeno fino alla settimana di Pasqua.
Queste sono le previsioni confutate guardando le prenotazioni alberghiere e soprattutto quelle dei tanti bed&breakfast, alloggi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Lo stop ai viaggi da Nairobi verso la costa ha convinto uno dei locali di Malindi che ultimamente...

LEGGI L'ARTICOLO

L'occasione per ritrovarsi e farsi i primi auguri di Natale a Malindi è data venerdì 23 dicembre dalla Festa della Luna della Voile Rouge, il ritrovo sulla spiaggia nel centro di Malindi creato da Armando e Lucia Cerato con Giulio...

LEGGI TUTTO

Ricomincia la stagione sulla costa e l'Olimpia Club di Casuarina a Malindi, che non ha...

LEGGI L'ARTICOLO

Feste di Natale 2019 da tutto esaurito sulla costa keniana, il comparto turistico sorride almeno per quanto riguarda ...

LEGGI L'ARTICOLO

All’Olimpia Club in questi giorni, oltre alla solita atmosfera che ci fa sentire un po’ più italiani pur...

LEGGI L'ARTICOLO

Ogni giorno che passa i collegamenti tra Kenya e Italia diventano sempre più difficoltosi, tra compagnie che riducono...

LEGGI L'ARTICOLO

Una stagione lunga e positiva, con tante conferme per uno dei locali storici di Malindi e uno...

LEGGI L'ARTICOLO

Sorpresa: a pochi giorni dalla chiusura dei battenti, con le saracinesche abbassate ed un eloquente cartello della proprietà del Centro Commerciale Oasis, il supermercato Nakumatt ha riaperto.
Nelle spiegazioni della...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Vacanze da padre per Flavio Briatore a Malindi.
L'imprenditore italiano è arrivato due giorni fa con il suo jet privato e in compagnia del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche quest’anno  è arrivato il momento per Rosada Beach di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Chiude in bellezza anche quest'anno la stagione delle feste serali del Papa Remo Beach.
L'esclusivo locale sulla spiaggia dell'amore di Watamu da questa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO