Ultime notizie

STORIE

Le radici di Eve dal Kenya all'Italia domenica 14 su Rai Tre

Il programma tra Mombasa e Malindi per raccontare storie positive di immigrazione

11-10-2018 di redazione

I keniani che vivono da tempo in Italia possono raccontare storie positive di immigrazione.
Nessuno di loro è mai arrivato da clandestino, nessuno ha dovuto sopportare l'onta di natanti colabrodo, le angherie di mafiosi e men che meno la beffa finale di non essere accettati (parlando di chi è stato costretto a lasciare la propria Terra). 
Naturale che una delle tante storie di gente del Kenya che si è fatta una vita, una posizione e una famiglia nell'ex Belpaese, possa approdare in un programma televisivo che ha scelto di raccontare questo tipo di storie.
"Radici", in onda la domenica su Rai Tre, si propone di riportare "in vacanza" alcuni immigrati che ormai hanno casa e vita in Italia, nel loro Paese. e rivivere il viaggio che fecero la prima volta.
Tra nostalgia, consapevolezza e tante emozioni, domenica sarà la volta di Everlyne Nyakabi Njoroge, ragazza di Nairobi che prima di trasferirsi in Piemonte nel 2006, ha lavorato molti anni sulla costa, tra Mombasa, Diani, Malindi e Watamu, come guida turistica e subacquea.
"Poi è arrivata la scelta dell'Italia - racconta Eve a malindikenya.net - dodici anni fa mi sono trasferita a Susa, dove oggi sono operatrice sociale sanitaria. Mi sono sposata, separata e ho due figli".
Nella trasmissione di Rai Tre racconterà tante altre cose della sua vita, del suo Paese natale ed insieme al conduttore Davide De Michelis sarà anche a Malindi e Watamu per ripercorrere le tappe che da keniana l'hanno portata felicemente in Italia.
Appuntamento con "Radici", domenica 14 ottobre alle 13 su Rai Tre.

TAGS: everlyne njorogeradici kenyadavide de micheliskenya rai trekenya immigrazione

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

CONSOLATO ONORARIO DI MALINDI

A TUTTI I CONNAZIONALI VISTO TURISTICO

Si fa presente a tutti i Connazionali...

LEGGI TUTTO IL COMUNICATO

I cittadini stranieri che dall’inizio dell’emergenza pandemia in Kenya, ovvero...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Nessuna variazione per le feste e l'inizio dell'anno nuovo: i turisti potranno ancora entrare in Kenya con il visto turistico cartaceo compilato e richiesto direttamente alla dogana d'ingresso nel Paese.
Nonostante il visto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche per questa nuova stagione, che parte dopo la prima metà del 2018 e si spera possa arrivare in pompa magna fino a Pasqua 2019, i turisti stranieri potranno ancora entrare in Kenya con il visto turistico cartaceo compilato e richiesto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ormai il Kenya con l’inizio del nuovo anno è entrato in una nuova era, per quanto riguarda gli ingressi...

LEGGI L'ARTICOLO

Da oggi in Kenya i cittadini che devono rinnovare il passaporto o gli stranieri chiamati a ...

LEGGI L'ARTICOLO

Un evento unico che unisce la cultura della costa keniota, quella dell'etnia Mijikenda, all'arte e alle culture di tutto il mondo, attraverso i veicoli imprescindibili della musica, delle parole e dell'arte visiva. Tutto insieme in una serata dal titolo "La...

LEGGI TUTTO

Anche per questa nuova stagione turistica, e si suppone per tutto il 2020, i turisti stranieri potranno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Vi siete mai imbattuti in una scena in cui un animale della savana chiede aiuto all’uomo?
Forse in un cartone animato di Walt Disney dove può succedere che un cucciolo di impala, solo e impaurito, incontri in una luminosa giornata...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Anche i titolari del permesso "K" da residente non lavoratore, ovvero pensionato o con rendita mensile, fideiussione bancaria o altri connotati per risiedere per tre...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una Land Rover che riscalda la grigia domenica milanese, colorandola con immagini meravigliose della natura africana e portando per un ...

LEGGI TUTTO

Il Serval è un “gattone” di savana molto simile al ghepardo, a partire dal suo splendido manto maculato.
Felino selvatico tipicamente africano, snello, di medie dimensioni, con la testa piccola, le grandi orecchie.
Testa piccola, grandi orecchie, zampe lunghe, predilige...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Questa è la storia di un grande albero che, con gli anni, ha l'umiltà di tornare alla terra, dopo ogni ascesa, e rinascere più forte e saggio di prima.
Ma è anche la storia della crudeltà umana, di quell'animale capace...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Laikipia, Kenya. Uno dei tristi palcoscenici degli abbattimenti della fauna selvatica da parte di pastori armati.
Gli elefanti sono entrati nella linea di fuoco, con oltre 20 animali uccisi negli ultimi mesi e altri ancora feriti.
Alcuni dei feriti non...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Il Visto cartaceo per entrare in Kenya da turisti è ancora valido ed è stato prorogato dall'Ufficio Immigrazione "Sine die".
Lo ha confermato anche il Presidente del Kenya Uhuru Kenyatta a margine dell'inaugurazione dello stand keniota all'Expo di Milano.
I...

Una vacanza, per caso. L'impossibilità di non farvi ritorno. Un safari indimenticabile.
Come avevo fatto a vivere senza di Lei fino ad ora? E a considerarla una meta di vacanza come le altre?
Africa, mi hai conquistato senza dirmelo, facendoti...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO