Editoriali

EDITORIALE

Il Natale sulla costa e il turismo che (non) ci sarà

Scongiurando un nuovo lockdown, si spera nei vacanzieri locali

10-12-2020 di Freddie del Curatolo

E’ inutile dire che quest’anno le vacanze di Natale a Malindi e Watamu saranno qualcosa di inedito, surreale forse anche un po’ triste. Ma non si può mai essere veramente depressi quando si vive in un luogo che ci dona tanto benessere e tanta vitalità, anche se poi alla fine in quest’epoca sciagurata quello che ci hanno portato a considerare sono soprattutto i guadagni, lo “sporco” denaro.
In realtà, per come lo può raccontare uno come me che ha vissuto il Kenya trent’anni fa e ne ha visto i cambiamenti in meglio e in peggio, uno stop come quello di quest’anno alla crescita della popolazione e al tentativo di almeno una fetta di cittadini di levarsi dal fango della povertà, fa molto male. Sulla costa, ad esempio, dove si vive essenzialmente di turismo e del suo indotto, pensare di non avere per le feste di fine anno le migliaia di stranieri, particolarmente italiani, che la popolano da vacanzieri, è preoccupante. Così albergatori ed altre attività hanno puntato tutto sul turismo locale e molte strutture hanno cercato anche di modificare in corsa il loro stile, le loro proposte ed i servizi per accogliere al meglio in keniani.
Le prenotazioni sono promettenti in questo senso, alcuni hotel registrano anche fino al 60% delle occupazioni, anche se solo per una decina di giorni al massimo, ma tanto basterebbe per non dover boccheggiare e permettere agli imprenditori di poter salariare per qualche mese centinaia di dipendenti locali che a loro volta potranno portare a casa cibo e sostentamenti per le loro famiglie.
A questo punto siamo tutti appesi alle dichiarazioni del Presidente Kenyatta, che dovrebbe confermare, magari con qualche restrizione in più, la possibilità almeno per i suoi connazionali, di venire in vacanza sulla costa. Specialmente ora che il Covid-19, seppur esteso e non assente da queste parti, sta mietendo meno vittime.
Kenyatta lo ha confermato anche nel convegno Panafricano di Kisumu, ieri e lo stesso a fatto uno dei suoi colleghi dell’Est Africa, il ruandese Paul Kagame: il virus rispetto alle aspettative catastrofiche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità è stato contenuto e soprattutto ha causato meno vittime del previsto, anche se la sanità era talmente messa male che ne ha risentito e i già pochi operatori degli ospedali sono stati messi a dura prova e hanno anche accusato molte perdite. Soprattutto i loro stipendi in questo anno pandemico non sono equiparati al surplus di lavoro e di stress che hanno dovuto affrontare.
Insomma, andiamo avanti con ottimismo sperando che le vacanze non portino nessuna “terza ondata” ma confermino che siamo in una fase calante del Coronavirus, favorita dal gran caldo di questo periodo e dalle naturali distanze sociali del vivere al mare, in spiaggia e a contatto con la Natura. Come dicono in tanti da queste parti, insh’allah.

TAGS: turismo kenyanatale malindicosta kenyavacanze watamu

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il Canto di oggi, Natale 2020, non è un canto ma una poesia, magari filastroccata sottovoce

NATALE NELLO SLUM - Leggi la striscia del nostro Direttore

Cosa si può desiderare di meglio che godersi le vacanze di Natale al caldo guardando l’Oceano Indiano?  
Il Natale del Kilili Baharini Resort, sulla spiaggia di Silversand a Malindi, quest’anno è davvero speciale e particolarmente dedicato ad accogliere...

LEGGI TUTTO

Mezza Nairobi si è trasferita sulla costa keniana per le vacanze di Natale e di fine anno, unitamente a qualche migliaio di turisti europei, soprattutto italiani ed inglesi. Per questo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' stato un rientro solo a metà, quello di ieri dalle vacanze sulla costa keniana.
Una buona parte di turisti, quelli locali soprattutto, hanno fatto ritorno a Nairobi e nelle altre cittadine del nord del Paese, per la ripresa delle...

LEGGI TUTTO

Feste di Natale 2019 da tutto esaurito sulla costa keniana, il comparto turistico sorride almeno per quanto riguarda ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya è tra le mete più richieste dagli italiani per Natale e Capodanno.
Tra le destinazioni cosiddette...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le vacanze degli italiani in Kenya durante le feste sono principalmente sinonimo di relax, di avventura e scoperta delle tante meraviglie del Paese africano. 
Chi si reca sulla...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il rammarico è che quest'anno i turisti avrebbero potuto essere molti di più, se solo le compagnie aeree ci avessero creduto maggiormente.
Non solo quelle del cosiddetto "turismo domestico", che hanno lasciato a casa almeno 400 persone da Natale ad...

LEGGI TUTTO

Malindi torna al Getaway Tourism Fair, la fiera turistica che ogni anno si tiene in questo periodo al...

LEGGI L'ARTICOLO

Le mini-vacanze di Pasqua in Kenya hanno espresso un verdetto inoppugnabile: il ...

LEGGI L'ARTICOLO

Vacanze da padre per Flavio Briatore a Malindi.
L'imprenditore italiano è arrivato due giorni fa con il suo jet privato e in compagnia del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Chi crede che Santa Claus non frequenti l’Africa, magari per il caldo o per paura che le ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tra le tante opere e infrastrutture che il Ministero del Turismo ha chiesto al Governo di ultimare, per migliorare la ricettività e i servizi delle località della costa keniota, c'è anche la strada asfaltata costiera che collegherebbe Malindi a Watamu.
In...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi prosegue il suo processo di restyiling in attesa del ritorno del turismo: quello locale di...

LEGGI L'ARTICOLO

Le compagnie aeree e di charter, i tour operator e le agenzie di viaggio chiederanno al...

LEGGI L'ARTICOLO

Le bianche spiagge della Jacaranda Bay, tra Watamu e Mayungu proprio di fronte a quel paradiso di sabbia, oceano e barriera corallina che da anni ormai viene conosciuto come "Sardegna 2", hanno fatto bella mostra di sè per tre giorni...

LEGGI TUTTO