Editoriali

EDITORIALE

Kenya: stagione turistica al termine, ma non per tutti

Se "Malindi si svuota", c'è chi rimane, arriva e torna

30-03-2023 di Freddie del Curatolo

Una stagione positiva per il turismo italiano sulla costa del Kenya volge al termine. Come ogni anno e, complice la Pasqua “bassa”, il flusso dei connazionali che frequentano le destinazioni più gettonate (nell’ordine di presenze, Watamu, Malindi, Diani, Mambrui, Kilifi, Mombasa e Lamu) diminuisce.
Il turismo cosiddetto “leisure”, ovvero dei resort e delle settimane “all inclusive” terminerà proprio in coincidenza della Pasqua, con l’ultimo volo charter di rientro fissato il 6 aprile. Ma in questi giorni sono molti, specialmente di stanza Malindi, a fare ritorno anche con voli di linea, da Mombasa e Nairobi, dopo un soggiorno più lungo. Sono i villeggianti, quasi sempre “repeaters”, che ogni anno vengono felicemente a svernare da queste parti. Com’è noto, il Kenya, pur con qualche inghippo legato alla burocrazia del visto turistico, tra pratiche online e timbri ufficiali sul passaporto, permette il soggiorno dei non residenti per tre mesi, rinnovabile al massimo per altri tre. Una scelta, concomitante appunto con l’autunno inoltrato in Italia e l’inizio della primavera, che nella maggior parte dei casi inizia ad ottobre e termina tra fine marzo e l’inizio di aprile. In fondo è questa la vera stagione estiva in Kenya, con le prime piogge arrivate a nord (e si spera quest’anno non restino ben sotto le medie stagionali, come purtroppo capita ormai da 4 anni) e che dovrebbero anche interessare la fascia costiera.
Questo non significa ovviamente che il Kenya da aprile a luglio non sia appetibile, nell’arco di questo periodo ci sono giornate di sole e possibilità di visitare luoghi meno affollati e forse per questo ancora più affascinanti. Inevitabilmente, però, le perle del turismo si svuotano ed assumono (con le debite proporzioni) quella fisionomia nota a mete di vacanze europee quando arriva l’inverno. Sarà il turismo locale, i keniani di Nairobi soprattutto, ad approfittarne proprio durante le feste pasquali e nei weekend.
Buon ritorno a chi lascia il paradiso e buon Kenya a chi resta e arriva, ignorando i dettami delle stagioni commerciali e climatiche.
Ma intanto, “Malindi si svuota”, come recita il sonetto qui sotto, dal nostro canale Youtube.
 

 

TAGS: bassa stagionepasquaturismopioggemalindicharter

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

La stagione che è già andata oltre le più rosee aspettative, per il turismo in Kenya, sarà buona almeno fino alla settimana di Pasqua.
Queste sono le previsioni confutate guardando le prenotazioni alberghiere e soprattutto quelle dei tanti bed&breakfast, alloggi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Passata la Pasqua, il Kenya attende la stagione delle piogge, di cui il Nord del Paese ha avuto un assaggio nelle scorse settimane e che in savana hanno già rinfrescato, ma lungo i fiumi Tana e Galana hanno causato anche...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Con la ripresa del turismo a livelli più che accettabili, sia per quanto riguarda il mare che per...

LEGGI L'ARTICOLO

Ce lo auguravamo nei nostri articoli pre-natalizi e anche nelle previsioni per il nuovo anno pubblicate su...

LEGGI L'ARTICOLO

Per la domenica di Pasqua a Malindi, in una delle più sceniche ed incantevoli location sulle rive...

LEGGI L'ARTICOLO

Hotelier della costa ancora sugli scudi per una stagione positiva che sembra non voler finire mai.
A Mombasa per Pasqua l'occupazione alberghiera sfiora il

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Secondo i più attendibili “bernacca” della costa, ovvero i pescatori di Lamu, le grandi piogge arriveranno...

LEGGI L'ARTICOLO

A Malindi e sulla costa keniana le piogge sono attese come una manna dal cielo. La siccità ha fatto danni estremi, alla terra e agli allevamenti.
Sono già morti capi di bestiame e molte piante si sono ridotte a rami...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ci avevamo sperato e non lo avevamo predetto per pura scaramanzia, anche quando le cose sembravano...

LEGGI L'ARTICOLO

Malindi non chiude mai e sa fare festa, sebbene in maniera più elegante e meno caotica da...

LEGGI L'ARTICOLO

La costa del Kenya, grazie soprattutto agli exploit di Watamu, Kilifi e Lamu, sta registrando un...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo una stagione positiva, Il Kola Beach Resort di Mambrui ha deciso che terrà aperto il suo ristorante "Gold 55" e la sua famosa piscina con vista mare davanti alla spiaggia dorata, anche in coincidenza con i mesi di bassa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Pasaka mema. Buona Pasqua, come si dice qui. Ma sulla costa del Kenya, nella coda di stagione turistica, questa...

LEGGI L'EDITORIALE

Rising temperatures and great heat on the Kenyan coast these days. The wet wind of the monsoon...

LEGGI TUTTO

Una stagione delle piogge atipica quella del 2021 in Kenya, almeno secondo le previsioni dei meteorologi...

LEGGI L'ARTICOLO

Il settore turistico keniano guarda alla Pasqua 2022 come l’invitato ad un cenone nientaffatto luculliano...

LEGGI L'ARTICOLO