Ultime notizie

NEWS

Rilasciato l'italiano fermato a Mombasa con l'avorio

Riconosciuta buona fede di Brondi, pensionato frequentatore di Watamu

02-07-2022 di redazione

La disavventura di Paolo Brondi, il pensionato italiano assiduo frequentatore di Watamu che era stato fermato all’aeroporto di Mombasa con una statuetta d’avorio, ha fortunatamente segnato un lieto fine.
Il turista torinese era in stato di fermo nella stazione di polizia aeroportuale dallo scorso 16 giugno con l’accusa di “possesso illegale di un trofeo di fauna selvatica di specie in via di estinzione”, dopo che all’arrivo in Kenya gli era stata trovato l’oggetto d’avorio del peso di 600 grammi, per un valore indicato intorno ai 15 mila euro ma poi riconosciuto molto più basso.

Brondi, convinto che il trasporto di quell’oggetto, acquistato proprio in Kenya più di trent’anni fa quando il commercio d’avorio non era ancora illegale, fosse permesso dalla legge, si era subito proclamato colpevole...di una grossa ingenuità.
Il giudice della Corte di Mombasa Martin Rabera, spiazzato dalla dichiarazione, non era stato molto tenero, prospettando a Brondi come minimo una pena variabile dai 10 ai 20 anni di reclusione.
E’ stato fondamentale, nei giorni scorsi e prima dell’udienza di venerdì 1 luglio, l’intervento dell’Ambasciata d’Italia in Kenya che è riuscita a convincere l’Alta Corte di Mombasa della buona fede del pensionato originario di Torino e ha suggerito di contestualizzare il fatto come appunto un’ingenuità. Paolo Brondi è stato sollevato da ogni accusa e rilasciato senza pagare multe. Il caso è stato archiviato definitivamente.

TAGS: avorioitalianorilasciatoaeroporto mombasa

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Non facciamoci illusioni, particolarmente noi italiani conosciamo i politici e il "politichese", ma la dichiarazione del Governatore della Contea di Kilifi Amason Jeffah Kingi è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non è di certo un bracconiere, né un trafficante internazionale di preziosi e ancor meno un malvivente. Ma Paolo...

LEGGI L'ARTICOLO

L'ultimo sequestro, avvenuto ieri in Vietnam, di cento chili di corna di rinoceronte provenienti dal Kenya, riporta alla triste attualità il contrabbando legato alle specie protette della savana africana.
La battaglia contro i bracconieri che uccidono elefanti procede con risultati anche...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya Wildlife Service dai giorni scorsi ha un nuovo rivelatore per scoprire i bracconieri.
Si tratta di un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Finalmente anche il Governo della Contea di Kilifi ha alzato la voce sulla questione dell'aeroporto internazionale di Malindi.
Per molti anni tra...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Finalmente anche l'aeroporto internazionale di Malindi ha il suo snack bar-ristorante.
E' ufficialmente aperto il "Break Point", il locale gestito dall'italiano Remo Briziarelli che nel 2017 aveva vinto l'appalto per aggiudicarsi gli spazi messi a disposizione dalla...

fake watches

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Mentre l’aeroporto di Mombasa è in attesa degli scanner per la temperatura corporea che, secondo...

LEGGI L'ARTICOLO

Probabilmente erano ben nascoste da tempo, perché dall'inizio dell'anno in Kenya non si ha...

LEGGI L'ARTICOLO

E' un grande giorno per l'archeologia marina keniana.
A Malindi sono arrivati tre esperti di fondali italiani: il sovraintendente del Mare della Regione Sicilia Sebastiano Tusa e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dall’Italia non ci sarà alcuno stop per i tre voli charter Neos la cui partenza è programmata rispettivamente...

LEGGI L'ARTICOLO

Aeroporto Internazionale di Malindi: un manager scandinavo si occuperà di far rispettare i tempi di esecuzione del progetto.
Il norvegese Jonny Andersen è stato nominato direttore generale della Kenya Airport Authority (KAA), tre mesi dopo il siluramento dell’ex manager Lucy...

LEGGI TUTTA LA NOTIZIA

Mombasa è sicuramente la città più antica del Kenya e uno dei porti storici dell’Africa Orientale. Gli altri...

LEGGI L'ARTICOLO

"E'una notizia molto positiva quella che riguarda l'adeguamento dell'aeroporto di Malindi ai voli lungo raggio e che conferma il lavoro svolto in questi anni dal governo per avere uno scalo nel posto in Kenya tra i piu graditi agli italiani.
Sono...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dal prossimo agosto, una volta atterrati a Mombasa, raggiungere Malindi e Watamu diventerà più comodo e veloce.
Il Governo ha confermato recentemente che il primo anello di tangenziale che collega l'aeroporto internazionale Moi alla Mombasa-Malindi senza passare per il centro...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una buona notizia per chi vola dall’Italia sul Kenya, con predilezione per la costa, e vuole avere...

LEGGI L'ARTICOLO

La compagnia NEOS aprirà oggi le prenotazioni per il volo di rimpatrio di ...

LEGGI L'ARTICOLO