Ultime notizie

TURISMO

Turismo Kenya: nel 2020 persi 100 milioni di euro

Ministro Balala: "Grazie a chi ha resistito, ora il rilancio"

04-01-2021 di redazione

130 miliardi di scellini, circa 100 milioni di euro.
Questo secondo il Ministero del Turismo, l’ammontare delle perdite del settore nell’anno appena trascorso a causa della pandemia di Covid-19.
Lo ha annunciato il Ministro Najib Balala che ha aggiunto che la debacle totale, dovuta ai viaggi cancellati o interrotti, ha portato anche alla chiusura delle strutture e di conseguenza a licenziamenti massicci di lavoratori occasionali nel settore dell'ospitalità, con altri che sono stati mandato in ferie, spesso non pagate, o costretti ad accettare tagli agli stipendi.
Questo, ma il Ministro non lo dice, dovuto anche alla mancanza assoluta di ammortizzatori sociali per il settore, e specialmente per i dipendenti. Per quanto riguarda invece le strutture di ospitality e di svago, il taglio di due punti percentuali delle tasse non ha di certo contribuito a migliorare la situazione, specialmente se comparato alle spese sostenute per la riapertura in sicurezza seguendo i protocolli Covid-19, le nuove licenze e via dicendo.
Il trend degli anni passati, se fosse stato confermato, avrebbe potuto portare nelle casse dello Stato, oltretutto in valuta straniera, circa 175 miliardi di scellini, dato che nel 2018 ne erano entrati 157 e nel 2019 il totale era salito a 164.
I dati dello scorso anno rilevano anche che circa 3000 turisti che sono soliti trascorrere da 3 a 6 mesi nel Paese hanno lasciato il Kenya prima delle chiusure dei voli.
L’Italia, tramite l’eccellente lavoro della sua Ambasciata a Nairobi e del Consolato a Malindi, è stato il Paese che ha riportato in patria il più alto numero di persone, circa 700 con tre voli diversi.
Altri Paesi hanno operato voli per i cittadini della Comunità Europea.
“Vogliamo ringraziare il settore privato per tutto il suo contributo nel mantenere a galla l'industria del turismo - Sono stati loro spesso a fornire pasti caldi agli operatori sanitari in prima linea, a distribuire beni essenziali, tra cui il cibo, alle comunità intorno alle aree di conservazione, nonché ad impegnarsi con il Ministero del Turismo per la stesura dei Protocolli sul Turismo e la Salute del Kenya per il New Normal".
Balala non ha escluso nuove misure del Governo per la ripresa del turismo nei prossimi mesi, con introduzione di misure di “stimolo” per gli hotel e la riduzione di alcune tasse di settore.
“Va da sé che l'opportunità immediata è quella di incrementare il turismo interno e continentale e di posizionare il Kenya come il centro turistico e d'oro per accedere al resto della regione dell'Africa orientale – ha infine aggiunto il Ministro - Abbiamo quello che serve per far sì che questo accada se adottiamo una mentalità agile. Ad esempio non possiamo offrire al mercato interno gli stessi prezzi premium che offriamo a quelli internazionali. Questo perché i turisti internazionali visitano il Kenya in media solo una volta, mentre i turisti nazionali hanno il potenziale di visitare una certa destinazione locale più e più volte, diventando i nostri Ambasciatori".

TAGS: turismo kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Si è conclusa la fiera del turismo di Rimini TTG incontri, con un buon riscontro per la Contea di Kilifi che si presentava autonomamente dal Ministero del Turismo del Kenya, grazie alla collaborazione con Jacaranda Resort e alla consulenza di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya si posiziona tra i Paesi africani al top per il "Wedding Tourism", ovvero il turismo delle nozze e delle lune di miele.
La direttrice del Kenya Tourist Board Betty Radier ha confermato che l'organo di marketing del Ministero...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Ministro del Turismo Najib Balala ha annunciato una nuova iniziativa per rilanciare il turismo, particolarmente sulla costa keniana, dove a suo dire molte strutture alberghiere sono ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Lo ha annunciato il Ministro del Turismo del Kenya Najib Balala: il Governo keniano vuole veder atterrare voli delle compagnie aeree low cost sulla costa, per incrementare il turismo particolarmente delle spiagge e dei safari nei parchi vicini.
La richiesta...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tra le tante opere e infrastrutture che il Ministero del Turismo ha chiesto al Governo di ultimare, per migliorare la ricettività e i servizi delle località della costa keniota, c'è anche la strada asfaltata costiera che collegherebbe Malindi a Watamu.
In...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Flavio Briatore ha deciso di vendere il suo prestigioso resort-Spa Lion In The Sun a Malindi.
L'annuncio è arrivato durante una conferenza stampa del suo manager Philip Chai, che è anche il direttore dell'associazione degli hotelier della costa nord keniana. Dichiarazione...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Jambojet, la compagnia low cost di Kenya Airways, ha preso in leasing un nuovo velivolo, un Bombardier da 78 posti, per poter servire all'occorrenza da Nairobi gli aeroporti di Malindi e Ukunda (Diani) senza creare disservizi come avvenuto durante le...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Suona particolarmente significativo che sia stato un italiano, il trentaduenne fiorentino Lorenzo Gagli, ad aggiudicarsi il Kenya Open di Golf, che si è tenuto nei ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"Stiamo lavorando al collegamento diretto tra l'aeroporto di Malpensa e quello di Malindi". 
Una dichiarazione forte, importante, perché arriva direttamente da Phyllis Kandie, Ministro del Turismo del Kenya. 

LEGGI TUTTO

Novità per i permessi di lavoro nel settore del Turismo in Kenya.
Il Governo keniano ha approvato una regolamentazione secondo la quale viene istituito un "comitato di garanzia" per verificare e dare la propria approvazione alle richieste di permessi di...

LEGGI TUTTO

Chiunque lavori nel settore del turismo e in attività rivolte a visitatori si potrà vaccinare anche se non...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministro del Turismo del Kenya Najib Balala ieri a Milano ha incontrato prima i Tour Operator, poi rappresentanze di imprenditori e di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il rimpasto del Governo voluto dal Presidente Uhuru Kenyatta per fronteggiare una crisi politica dovuta a scandali e truffe che hanno coinvolto alcuni ministri, ha fatto sì che al Ministero del Turismo tornasse una vecchia conoscenza degli imprenditori e dei...

LEGGI TUTTO

Finalmente anche il Governo della Contea di Kilifi ha alzato la voce sulla questione dell'aeroporto internazionale di Malindi.
Per molti anni tra...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Governo della Contea di Kilifi punta nuovamente sul turismo italiano.
E’ significativa...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya è diventato uno dei primi Paesi africani per il turismo del benessere.
Le strutture sanitarie e SPA private hanno portato il Kenya sul podio tra le destinazioni di "turismo medico" nel Continente Nero, come riportato dal rapporto redatto dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO