L'angolo di Freddie

L'ANGOLO DI FREDDIE

Matatu, fantasisti senza legge in Kenya

Brano tratto dal libro "Nairobi"

22-02-2024 di Freddie del Curatolo

L’anarchia di Nairobi è una forma di autogestione in continuo movimento. I matatu ne sono certamente l’espressione più eclatante. Se altre entità si sono prese le acque fredde e le hanno mescolate alla terra per farne malta da costruzione, il popolo dei matatu si è preso la strada e ne ha fatto il suo regno.
Ne ha annusato la polvere, corteggiato le buche, abbracciato gli asimmetrici rondò. Ha assaltato marciapiedi, penetrato sensi unici, violentato perfino il Cbd dopo aver conquistato e sottomesso le aree suburbane.

I matatu deridono le istituzioni e offrono loro l’alibi dell’insostenibilità del traffico, i matatu non hanno leggi, sono isole indipendenti che fluttuano in un arcipelago gulag a cielo aperto, cartelli di una mafia disorganizzata ma organica, cartelloni pubblicitari a cui aggrapparsi per sopravvivere nel nomadismo quotidiano di città.
Non hanno fermate, cambiano capolinea e autisti ogni giorno, accostano e si scostano come avessero i paraurti di gomma degli autoscontri sui fianchi. Sono loro a salutare e chiamare le persone ferme sul ciglio della strada, senza fare differenza di casta, di razza, di espressione. Se devi muoverti e non hai troppi soldi, il matatu è lì che ti corteggia, come fosse un bullo di quartiere agghindato in maniera originale e provocatoria…
...Oggi è difficile immaginare Nairobi senza matatu, anche se continuano a simboleggiare il traffico infernale, trasgressione delle norme stradali, lo spaccio e ogni altra attività illegale oltre a ogni apparenza possibile della goliardia.

Artisti pop, provocanti starlette, predicatori, criminali o personaggi del passato sono abbinati a frasi della Bibbia o del Corano, strofe di canzoni o detti celebri. Sulla Kenyatta Avenue il rapper 50 Cent sorpassa in curva Che Guevara, mentre Beyoncé accosta e chiude il varco a Pablo Escobar.
La corsa in matatu è uno dei classici momenti di aggregazione africana moderna in spazi chiusi: casse e subwoofer che sparano black music a tutto spiano, giovani che urlano apprezzamenti in slang, giovani madri che allattano, uomini in giacca e cravatta che non vedono l’ora di scendere e bigliettai appesi alla portiera semiaperta o addirittura rimossa che, come direttori di un’immaginaria orchestra del caos, guidano all’attracco in ogni spazio ai bordi delle strade e reclutano passeggeri.

Periodicamente vengono messi al bando, spediti fuori dal centro, controllati e sverniciati. Ogni volta ne escono indenni, più forti e scoppiettanti di prima e si riempiono di nuovi colori, slogan, graffiti che li rendono in confondibili e allo stesso tempo di tendenza.
Il bullo di quartiere trova sempre lo spazio per un nuovo tatuaggio sulla sua pelle segnata dalla vita pericolosa e ha la musica giusta per invitarti al ballo.

TAGS: matatunairobilibro

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Incidente mortale all'alba di questa mattina sulla Malindi-Mombasa: un matatu, il popolare pulmino-corriera che trasporta non più di 14 persone, della compagnia Munawar Shuttle, si è ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ancora una volta dobbiamo tristemente constatare...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo la pubblicazione ed il riconoscimento letterario in Italia, all'edizione 2023 del Salone del Libro ...

LEGGI L'ARTICOLO

Un matatu lanciato inspiegabilmente nella corsia opposta a quella di sua pertinenza si è schiantato contro...

LEGGI L'ARTICOLO

I trasporti pubblici (o per meglio dire, "di massa") in Kenya rischiano di perdere uno dei loro storici simboli: il matatu.
I pulmini collettivi, nati negli anni Ottanta per garantire i piccoli spostamenti che i mastodontici bus non coprivano e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si avvicinano le feste in Kenya, che per i residenti locali coincidono anche con le ferie ...

LEGGI L'ARTICOLO

Una bella festa del Kenya a Milano, il prossimo 30 settembre, per celebrare con Freddie del Curatolo tutti...

LEGGI L'ARTICOLO

Per prevenire una possibile epidemia di Coronavirus anche nel proprio Paese, il Governo del ...

LEGGI L'ARTICOLO

Un altro spaventoso incidente prima dell'alba sulle strade del Kenya, e ancora una volta per via di un...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya in questi giorni sta considerando, verso la fine di agosto, di allentare buona parte delle...

LEGGI L'ARTICOLO

Il romanzo della giornalista Rai Isabella Schiavone "Lunavulcano", che abbiamo recentemente recensito qui (clicca qui per leggere la recensione) è stato selezionato  per il prestigioso premio Strega 2018.
L'importante...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche la terza edizione del libro "Malindi Italia" di Freddie del Curatolo, che è la raccolta dei suoi...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono almeno 55 le vittime di un terribile incidente stradale avvenuto a Londiani, nel nord del ...

LEGGI L'ARTICOLO

LIBRI KENYA

Nata Libera - Joy Adamson

Bompiani

di redazione

"Nata libera" è il primo romanzo, autobiografico, che racconta la storia di un rapporto di amicizia tra esseri umani e animali selvaggi e feroci della Savana, che nessuno precedentemente aveva immaginato potesse rivelarsi così profondo.
Questo il motivo principale del...

LEGGI TUTTA LA RECENSIONE

Un sorpasso azzardato da parte di un tir in un tratto con striscia continua e scarsa visibilità, l’impatto violentissimo...

LEGGI L'ARTICOLO

A Nairobi e Mombasa, ma ormai in ogni altra città e cittadina del Kenya, i matatu sono considerati...

LEGGI L'ARTICOLO