Mal d'Africa

MAL D'AFRICA

Kenya, Nakupenda Sana

Scene indimenticabili che rimangono dentro

09-09-2016 di Claudia Morabito

Africa. 
Un’attrazione inspiegabile mi ha sempre fatto credere che prima o poi ci sarei stata. 
L’Africa, il continente nero. 
Il terzo mondo, la savana, la terra povera dove i bambini muoiono di fame e sete. 
Ho letto tanto, mi sono documentata, ho cercato di capire cosa rappresentasse la magia africana e il famoso mal d’Africa. 
Sono partita in un momento critico, a pochi giorno dall’attentato a Parigi e con le minacce dell’Isis nei confronti dell’occidente e dell’Europa sempre presenti. 
Sono partita carica di emozioni e speranze. 
Sono partita sola ma sapendo che il mio cuore sarebbe stato pieno di qualsiasi genere di emozione che esiste sulla faccia della terra. 
Non ho mai pianto ma ho assaporato ogni sensazione e ognuna di esse è scolpita nei miei occhi e nella mia anima, come una sequenza di scene di un film o di un documentario. 
Girare il Kenya in moto, di giorno e di notte; respirare un’aria fresca, leggera, pura, sentendo gli odori di questa terra. 
Tutti brividi per me. 
Partire è stata la cosa migliore che abbia fatto finora nella mia vita.
Sono tornata diversa, per molti strana, ma diversa, e ogni giorno di più convivo con questa diversità, che appartiene solo a me. 
La sento mia questa terra maledetta, questa terra difficile, contraddittoria, piena di corruzione e di gente infedele, piena di gente che si vende per un paio di scellini. 
Ma la gente qui vive ancora con dei valori, con il sorriso, con l’accoglienza e l’umiltà. 
Si vive alla giornata ma con fierezza e dignità, senza mai sentire un lamento. 
Un paese povero ma ricchissimo di vita. 
Scene indimenticabili attraversano la mia testa e i miei occhi. 
Ogni giorno ci si fa i conti con tante difficoltà ma l’aria che si respira è leggera, nonostante la fatica di chi ci vive tutti i giorni. 
Vedi sofferenza nei loro volti, ma vedi anche sempre un sorriso, uno sguardo umano. 
Occhi che ti penetrano. 

TAGS: NakupendaKenya Mal D'AfricaClaudia MorabitoMal d'Afrique

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

In soli tre giorni da quando abbiamo lanciato l'appello, Malindikenya.net ha trovato i primi 200 euro per fare operare la piccola Lydia, orfanella ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malaika, era la canzone che suonava l’orchestra
quando c’incontrammo in un bar di Watamo
Malaika cantavi e sembrava una festa
E quel giorno mi hai detto “ti amo”.

LEGGI TUTTA LA POESIA

Una villa di pregio nel quartiere residenziale malindino di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non è facile capire l'Africa e la gente che la popola, mettere a confronto la civiltà occidentale che un tempo...

LEGGI L'ARTICOLO

Martedì mattina è mancato Andrea Cozzi, uno dei più simpatici e brillanti amici di Malindi.
Architetto bergamasco dalla battuta sempre pronta e dalla filosofia spicciola quotidiana. Aveva 60 anni.
La redazione di Malindikenya.net abbraccia forte Claudia e anche Dario e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si chiamano "Tinga Tinga Tales" e sono delle bellissime storie animate per ragazzi create da una società di animazione digitale di Nairobi e ideate e prodotte da una sceneggiatrice britannica innamorata dell'Africa, Claudia Lloyd.
Vanno in...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In dieci anni sono stati almeno altrettanti gli incendi importanti nella cittadina keniana.
Molto...

LEGGI L'ARTICOLO

Abbiamo selezionato dieci frasi che esprimono un sentimento dedicato all'Africa, intesa più come...

LEGGI L'ARTICOLO

Africa è nel cielo, nella terra e nella gente.
La gente d'africa si muove lenta ma ti smuove il cuore, ti scuote l'animo.
Comunque tu sia, ferro o argilla, l'africa ti plasma.
 

LEGGI QUI

Un artista vero resta sul palco fino all'ultimo, fino alla fine. Gli togli il...

LEGGI IL RICORDO

Una notte di pioggia a Malindi, una madre disperata che forse cerca tardivamente di abortire e che partorisce in uno dei quartieri poveri della cittadina.
Un gesto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dico Africa ma penso al Kenya. Dico Kenya ma penso a Watamu. 
Africa è un concetto troppo grande perché entri nel mio cuore senza devastarlo. 
Le guerre, la fame, i soprusi, le ingiustizie perpetrate dalla sua stessa gente nei confronti...

LEGGI TUTTO

Se in Italia non vivi più bene, vieni in Africa.
Se in Italia vivi bene ma è diventato un Paese di merda, vieni in Africa.
Se hai una rendita di 700 euro e non riesci nemmeno a mangiare, vieni in...

LEGGI TUTTO

L’Africa è un continente troppo grande per poterlo descrivere. 
E’ un vero e proprio oceano, un pianeta a parte, un cosmo eterogeneo e ricchissimo. 
E’ solo per semplificare, per pura comodità che lo chiamiamo Africa. 
In realtà, a parte la...

L'Africa ora buffa, ora minacciosa, ora triste, ora incomprensibile, è sempre stata autentica, irripetibile, sé stessa.
L'Africa ha un suo stile, un suo clima, una sua individualità che attirano, incatenano, affascinano.
E anche dopo anni e anni non si riesce...