Ultime notizie

SANITA' KENYA

Grazie agli italiani, Watamu ha una sua ambulanza

Donata al Reef Hospital da albergatori e altre attività

20-05-2024 di redazione

Finalmente, grazie agli italiani e specialmente ai residenti che lavorano nel settore turistico, Watamu ha un’ambulanza nuova e moderna per rispondere alle emergenze. Un servizio, sia ben inteso, per l’intera comunità che migliora la sicurezza sanitaria e in collaborazione con il Watamu Reef Hospital.
Con l’espansione della cittadina, diventata ormai una destinazione vacanziera internazionale di primo piano e destinata a crescere in popolarità e presenze, si era reso necessario poter fornire sia una prima assistenza a turisti e residenti (non solo italiani, ovviamente) che dovessero avere problemi che non possono essere curati in loco. Purtroppo nelle ultime due stagioni abbiamo assistito a casi di stranieri, anche nostri connazionali, che avrebbero potuto essere salvati, con un rapido trasferimento in ospedale.
Cosa difficile quando l’ambulanza doveva arrivare da Malindi e tornarvi, oppure andare direttamente a Mombasa. Grazie al Dr. Nurein, già titolare dello Star Hospital di Malindi e ora del Watamu Reef che finalmente riempie un vuoto di assistenza, cure e degenza nella cittadina, è già operativa una struttura per il primo soccorso, e l’ambulanza, oltre ad arrivare velocemente in ogni zona di Watamu, sarà a disposizione di tutti per il pronto trasferimento in una struttura adeguata, nel caso se ne presentasse la necessità.


“La spesa non era minima – ammette Riccardo Lenzi, promotore e maggior finanziatore, con la famiglia proprietaria di 7Island Resort, Crystal Bay, Paparemo Beach e Tamu Restaurant – ma grazie alla collaborazione con Daniele Tiritò del Jacaranda Resort, abbiamo mobilitato la comunità di Watamu, non solo gli albergatori, ma anche altre attività. La risposta di chi ha capito l’importanza dell’operazione e del “fare squadra” c’è stata: siamo riusciti ad arrivare alla cifra necessaria, con il fondamentale contributo del Dr. Nurein, ed ora abbiamo un gioiello che speriamo possa salvare vite e che comunque rappresenta un servizio e una sicurezza per chi frequenta Watamu”.
Oltre al gruppo Lenzi e al Jacaranda, le altre attività che hanno contribuito sono Lily Palm-Mapango, Bravo Watamu Beach, Garoda Resort, Visiwa Beach Resort, Non Solo Gelato, Amani Sea Resort e Taste Italy.

TAGS: italianiambulanzaospedalewatamuturismolenzi

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

E’ come un termometro della stagione buona a Watamu.
Quando...

LEGGI L'ARTICOLO

Una stagione turistica che si prospettava ottima, sarà comunque molto soddisfacente per Malindi e Watamu.
Questa la sensazione confrontando i numeri degli anni passati con quelli che si prospettano a partire dalle prossime vacanze natalizie.
"Abbiamo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

“Ho deciso di chiudere Paparemo Beach per il senso di responsabilità e di rispetto che nutro per questo Paese ...

LEGGI L'ARTICOLO

All'indomani delle dichiarazioni su Malindi e Watamu di Roger Jones, responsabile dell'agenzia ingaggiata dal Ministero del Turismo keniano per rilanciare il settore, gli imprenditori italiani della Contea di Kilifi ci hanno contattato, hanno scritto in privato o sulle nostre pagine...

LEGGI TUTTO

Dati confortanti per il turismo in Kenya, quelli relativi al 2018 trasmessi dal Ministero del Turismo nazionale.
Nell'anno appena trascorso l'afflusso dei viaggiatori stranieri ha fatto segnalare un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Parla con il singhiozzo, il giovane Jordan Gaetano, figlio di Ennio Grasso scomparso...

LEGGI L'ARTICOLO

Tragica fatalità sulle strade della costa keniana.
Una pensionata modenese dedita a progetti sociali, Giuseppina Bellelli di 66 anni, è morta a causa delle ferite riportate in un incidente stradale avvenuto ieri nei pressi di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Avevamo annunciato i grandi cambiamenti di uno dei luoghi iconici della costa keniana, Paparemo Beach...

LEGGI L'ARTICOLO

Diecimila turisti italiani in meno in Kenya nel 2019, ma a Watamu non si è sentita la loro...

LEGGI L'ARTICOLO

L'appuntamento del mercoledì è ormai un classico delle serate di Watamu.
La cena a buffet del Papa Remo Beach, accompagnata da musica live o di sottofondo, con la possibile sorpresa di 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Che la neonata associazione turistica Malindi Watamu facesse sul serio lo avevamo già scritto.
Ora si attendeva l'impegno delle istituzioni nazionali e regionali a sostegno delle iniziative di promozione della costa nord del Kenya, portate avanti da questa nuova unione...

LEGGI TUTTO

Importante incontro a Nairobi tra l’Ambasciata d’Italia e la compagnia di bandiera keniana Kenya Airways alla...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ruaraka Uhai Neema Hospital, gestito dalla ONG World Friends, e’ stato riconosciuto come...

LEGGI L'ARTICOLO

Watamu non può aspettare il ritorno dei charter italiani e ci prova decisamente con il turismo...

LEGGI L'ARTICOLO

E' stata una stagione spettacolare a Watamu e il locale cult del divertimento serale della destinazione...

LEGGI L'ARTICOLO

La buona notizia è che tutto il settore turistico di Watamu ha richiesto un incontro con il Governatore della contea...

LEGGI L'ARTICOLO