Ultime notizie

NEWS

Il cuore del Kenya nella morsa della fame

Ragazzi in foresta a cercare cibo invece che a scuola

03-10-2022 di redazione

La situazione è più che drammatica e per certi versi appare irreversibile.
La fame si è abbattuta sulle regioni semiaride del Kenya, rese ancor più sterili dalla lunga siccità che non sembra terminare, con pochissime piogge mai troppo prolungate.
Non sono più solamente le regioni dell’estremo nord o quelle desertiche vicino alla Somalia a soffrire, con le loro genti abituate come gli animali al nomadismo per cercare terreni erbosi e coltivabili. Ora anche il centro e l’entroterra costiero soffrono in maniera grave di questa situazione, resa ancor più drammatica dal cosiddetto progresso che contribuisce alla desertificazione dell’ambiente, estirpando piante e trasformando campi in cemento.
Questo accade ad esempio nelle contee di Makueni, sopra Voi in direzione Nairobi, e Ukambani, più ad est.

Nella contea di Makueni, l'Autorità nazionale per la gestione della siccità (NDMA) riferisce che circa 219.000 persone di 54.000 famiglie hanno un estremo bisogno di cibo e i più colpiti sono i bambini sotto i cinque anni e le madri in allattamento.

"Le famiglie hanno già esaurito le loro riserve alimentari da quando, tre anni fa, si sono verificate le piogge. I bambini sono stati duramente colpiti, soprattutto perché devono andare a scuola e dipendono da un solo pasto, che per la maggior parte delle famiglie manca", ha dichiarato al quotidiano The Standard Daniel Mbuvi, coordinatore dell'NDMA di Makueni. Le scuole di 15 circoscrizioni delle 30 circoscrizioni di Makueni sono in grave crisi alimentare.

Le associazioni che distribuiscono cibo hanno raccontato di ragazzi che invece di andare a scuola, vagano per le foreste della zona in cerca di cibo, raccogliendo bacche e frutti.
La cosa peggiore (e noi su questo, lo sapete ci battiamo da tempo) è che continuano ad essere tagliati i baobab, piante secolari che già in passato hanno salvato vite umane. I frutti e la loro polvere offrono sostentamento gratuito e altamente proteico e vitaminico. Durante emergenze alimentari negli anni Settanta ed Ottanta le famiglie attingevano ai “grandi vecchi” e riuscivano a dare nutrimento ai figli. Oggi ce ne sono sempre meno, eliminati per far posto a case e capannoni o per allargare le strade.
Diversi dirigenti scolastici, che hanno parlato con lo Standard, hanno descritto la situazione come estremamente allarmante e hanno chiesto al governo di inviare immediatamente forniture di cibo per sostenere il programma di alimentazione scolastica.

"Il fatto è che la carestia ci ha colpito duramente e i nostri bambini sono stati i più colpiti. Alcuni vanno a scuola affamati, mentre un numero significativo ha temporaneamente abbandonato la scuola per mancanza di cibo. La situazione deve essere fermata prima che ci sfugga di mano", ha dichiarato un insegnante di una scuola primaria della sotto-contea di Masinga.

TAGS: fameemergenzabaobabaiuti

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Quando abbiamo messo in piedi la raccolta di fondi per aiutare le popolazioni dell'entroterra malindino vittime dell'alluvione e della conseguente esondazione del fiume Galana, ci eravamo posti l'obbiettivo di raggiungere entro il 20 maggio la cifra di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Torna prepotente la fame nel distretto di Magarini, entroterra di Mambrui. 
Sono molti i villaggi in cui sono finite le scorte di grano dei campi di proprietà delle comunità locali e non ci sono soldi per acquistare quello confezionato.
La...

LEGGI TUTTO

Mentre il servizio meteorologico del Kenya ha annunciato da ieri i cinque giorni più torridi dell’anno nel Paese, la siccità prosegue il suo...

LEGGI L'ARTICOLO

Una situazione senza precedenti e pensarla nel Kenya che cresce economicamente è ancora più triste e assurdo.
La fame nell'entroterra della Contea di Kilifi ormai è una morsa insopportabile anche per una popolazione notoriamente adattabile e paziente come quella della...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I baobab del Kenya sono inevitabilmente destinati a scomparire, a meno che il nuovo governo non prenda...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA IL VIDEO

Il mondo inizia a scoprire le incredibili proprietà dell'albero africano per eccellenza, il baobab.
La pianta dei ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un'altra settimana di aiuti firmati comunità italiana, con la NGO Karibuni e il nostro portale.
Come avevamo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono già venti le contee del Kenya che hanno lanciato l'emergenza siccità e che chiedono al Governo aiuti ...

LEGGI L'ARTICOLO

Per noi di Malindikenya.net è ormai impensabile non abbinare al lavoro di informazione e promozione del Kenya...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO E IL VIDEO

La morsa della fame sul Kenya e specialmente nei suoi estremi, dal desertico nord al sud delle savane, sta...

LEGGI L'ARTICOLO

La situazione inizia a farsi seria. La siccità e il calo del turismo sulla costa del Kenya hanno creato un mix terribile di raccolti insufficienti e mancati guadagni che ha messo in ginocchio intere famiglie dei villaggi dell'entroterra.
 

LEGGI TUTTO

Come ha annunciato ieri il nostro portale, che come sempre in queste occasioni si fa portavoce e organizzatore della solidarietà della comunità italiana nei confronti dei keniani, da oggi parte ufficialmente la colletta degli italiani...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ci siamo.
La colletta organizzata tramite il nostro portale dalla comunità italiana di Malindi e Watamu e da molti (non ancora tutti, purtroppo) operatori del turismo, ha raggiunto quota...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya e la Contea di Kilifi finalmente si muovono con celerità per fronteggiare la più...

LEGGI L'ARTICOLO

Un sospiro di sollievo per i tanti malindini che credono ancora alle leggende e che non vogliono che i baobab, che rappresentano le anime dei cari defunti, vengano tagliati.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Canto del Kenya di oggi è come un coro da stadio, ma senza lo stadio e forse senza neanche il coro.
Sono urla di giubilo...

ECHI DI CHI ANCORA GIOCA Leggi la striscia quotidiana del nostro Direttore