Ultime notizie

NEWS

Kilifi: italiano accusato di abusi su minorenne

Rilasciato su cauzione, avrebbe ammesso poi ritrattato

16-01-2020 di redazione

Avrebbe abusato di una quindicenne, attirata a casa sua con la promessa di pagarle gli studi.
Questa la pesante accusa mossa dalle autorità di Mwtapa, cittadina tra Kilifi e Mombasa già nota per le frequentazioni di turisti (soprattutto tedeschi e svizzeri) dediti al sesso a pagamento e alla pedofilia, maschile e femminile e anche residenza di personaggi italiani di dubbia moralità.
Ora Renato Pancino, connazionale di 75 anni già residente in Germania, rilasciato con una cauzione di circa 3 mila euro, rischia una condanna fino a 20 anni di carcere, secondo le leggi keniote.
Dalle notizie riportate dalle agenzie locali, l’italiano in un primo tempo avrebbe ammesso il rapporto sessuale con la studentessa delle superiori, giustificandosi con il fatto che la ragazzina gli avrebbe assicurato di essere maggiorenne, ma in seconda istanza avrebbe negato ogni accusa.
Secondo i racconti della ragazzina, Pancino l’avrebbe invitata in casa e le avrebbe offerto uno yogurt “drogato” e lei si sarebbe risvegliata nuda nel suo letto, gli inquirenti stanno però indagando su questa ipotesi.
Quel che risulta dai verbali è che la polizia avrebbe fatto irruzione nell’appartamento, avvertita da alcuni residenti locali, trovando l’anziano in compagnia dell’adolescente.
Secondo le dichiarazione di un’attivista locale per i diritti delle donne, ci sarebbero altri casi di giovani avvicinate con la promessa di potersi pagare le rette scolastiche in cambio di prestazioni sessuali.
Quel che è certo è che il Kenya inizia a non essere più il paradiso dei pedofili, anche grazie alla coscienza di molti genitori e volontari locali che si danno da fare per smascherare i giri loschi che in località come Mtwapa ancora resistono, intervistando centinaia di ragazzine e ragazzini e monitorando le attività sospette di molti “mzungu”.

TAGS: italiani kenyaabusi kenyaminorenni kenyapedofilia kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Una lodevole iniziativa per il Kenya arriva dall’Italia, e più precisamente dalla società calcistica AS...

LEGGI L'ARTICOLO

Ranger Onorario del KWS.
Un riconoscimento ufficiale, arrivato nei giorni scorsi e pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale keniana.
Per Adriano Ghirardello si tratta di un importante riconoscimento arrivato a compendio di tanti anni di attività di assistenza, aiuto e coordinamento con...

LEGGI TUTTO

L’Alta Corte di Nairobi lo ha condannato ad una pena esemplare: 100 anni di reclusione senza il...

LEGGI L'ARTICOLO

L'ennesima presa di coscienza in Kenya è arrivata quest'anno durante le sessioni di esami della scuola primaria: decine di ragazzine di 13-14 anni hanno dovuto disertare gli esami perché in stato di gravidanza avanzata. 
Da qui...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La lotta alla pedofilia in Kenya ormai è un dato di fatto, una decisa svolta del Governo sulla questione che non risparmia nessuno, né gli stranieri che un tempo venivano...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Governo keniano si prepara a stingere la morsa contro il fenomeno del turismo sessuale minorile in Kenya, in vista della prossima stagione estiva che coincide soprattutto con le vacanze dei cittadini keniani sulla costa (agosto, scuole chiuse così come...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Siamo più abituati a vedere certe cose sulla stampa italiana, ma bisogna tristemente notare che anche i giornalisti kenioti hanno imparato l'arte di confezionare il "titolo forte" e la notizia che colpisca. Quando poi c'è da sparare sugli italiani di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si stringe sempre di più la morsa attorno alla pedofilia praticata dagli stranieri in Kenya.
La polizia keniana e quelle europee ormai collaborano in maniera costante e fattiva sulle segnalazioni di casi in tutto il Paese, e le investigazioni spesso vanno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ci sono ben 17 italiani tra i trecento “angeli” volontari che concorrono alla salvaguardia della Natura...

LEGGI L'ARTICOLO

Si svolgerà domani sera, venerdì 30 agosto al Mapango di Watamu la serata "Miss Diva", una 

LEGGI L'ARTICOLO

Il Prefetto della Contea di Kwale (Ukunda, Diani), ha reso noto che in vista delle prossime festività, il Governo del Kenya ha deciso di vietare ai bambini, minori di 14 anni, di passeggiare sulla spiaggia dopo le sei di sera.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le vacanze degli italiani in Kenya durante le feste sono principalmente sinonimo di relax, di avventura e scoperta delle tante meraviglie del Paese africano. 
Chi si reca sulla...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono giorni importanti per il futuro di tante giovani donne delle tribù samburu del Kenya. Proprio a ridosso...

LEGGI L'ARTICOLO

Niente più matrimoni tra uomini adulti e ragazzine minorenni in Kenya.
La tendenza ...

LEGGI L'ARTICOLO

Non si può fare finta di niente o, peggio, sfruttarne l’immagine solo per denunciare una situazione disumana...

LEGGI L'ARTICOLO

Si è sempre proclamato innocente, durante un processo durato sei mesi dal suo arresto, lo scorso 16...

LEGGI L'ARTICOLO