Ultime notizie

IL KENYA CHE CRESCE

Sanità per tutti, il tentativo del governo keniota

Lanciata la "copertura sanitaria universale"

23-10-2023 di Freddie del Curatolo

La sanità, insieme all’educazione, è da sempre una delle spine nel fianco delle amministrazioni del Kenya dai tempi della sua indipendenza.
Il servizio pubblico clinico-ospedaliero si è spesso rivelato insufficiente per rispondere alle domande della gente bisognosa di cure, senza adeguate strumentazioni e personale preparato e con strutture desuete o fatiscenti. Negli ultimi anni c’è stato un deciso miglioramento ma resta il fatto che chi in Kenya davvero vuol salvarsi la pelle o comunque evitare che certe malattie degenerino, deve rivolgersi al settore privato, con costi che ovviamente la povera gente non può affrontare.

Il lancio della Copertura Sanitaria Universale da parte del governo keniota, avvenuta ufficialmente la scorsa settimana, è uno dei pilastri dell’amministrazione Ruto e rappresenta l’estremo tentativo di fornire alla popolazione un'assistenza sanitaria accessibile e conveniente.

La prima fase del programma mira ad abolire tutte le tariffe per i pazienti nei centri sanitari locali e negli ospedali di riferimento, la seconda a creare uno schema di assicurazioni sanitarie sociali attraverso il rivoluzionamento del vecchio “Fondo nazionale di assicurazione sanitaria” (NHIF) e la creazione del “Fondo per l'Assicurazione Sanitaria Sociale” e di quelli per le Emergenze, le Malattie Croniche e le Malattie Critiche.

Ma a parte le variazioni amministrative e legali, le contee, facendo tesoro del passato in cui i progetti di miglioramento della sanità non sono andati a buon fine, chiedono che governo aumenti lo stanziamento di bilancio per il settore, aumentino le risorse umane e razionalizzino i sistemi di riferimento, soprattutto dagli ospedali di contea a quelli nazionali.
Insomma, un lavoro immane che non si capisce bene con quali soldi pubblici possa essere svolto, in un paese che sta affrontando una grave crisi di liquidità, pur non mancando i presupposti per la crescita economica.

Nel frattempo il governo ha aumentato il numero dei volontari e degli operatori sanitari e ha rinnovato le unità sanitarie comunitarie. Di conseguenza le visite ai centri sanitari da parte dei residenti sono aumentate e il ministero della Salute ha stimato nell’ultimo anno un numero di visite pari a 3 milioni e duecento mila.

Ruto, però, guarda anche alla Cina come risoluzione per portare nel suo paese una sanità privata a basso costo, accessibile a più persone rispetto a quella attuale. Nel suo recente viaggio a Pechino, dove ha incontrato i vertici del governo cinese durante un forum internazionale a cui ha partecipato anche il presidente russo Vladimir Putin, Ruto ha firmato un accordo con un’azienda cinese, la Zhende Medical, che si dice pronta ad investire circa 180 milioni di dollari per costruire fuori Nairobi la più grande struttura sanitaria dell’Africa Orientale.
L’azienda cinese intende assumere 7 mila lavoratori keniani e si è posta l’obbiettivo di esportare forniture mediche nell’Africa subsahariana per un valore di circa 320 milioni di dollari all’anno.

TAGS: sanitàospedalicoperturasalutegoverno

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il Ruaraka Uhai Neema Hospital, gestito dalla ONG World Friends, e’ stato riconosciuto come...

LEGGI L'ARTICOLO

Risale la percentuale di positivi rispetto ai tamponi, risale anche se di poco il numero...

LEGGI L'ARTICOLO

Di seguito trasmettiamo le informazioni relative all'assistenza sanitaria in Italia per i residenti all'estero iscritti all'AIRE (Associazione Italiana Residenti all'Estero) e le informazioni relative alla mancanza di copertura sanitaria garantita per chi transita o soggiorna in Kenya.
A cura del...

LEGGI LE INFO ALL'INTERO CLICCANDO QUI

Il Covid 19 in Kenya fa sempre meno paura.
I dati...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya ha deciso di piantare 20 milioni di nuovi alberi per contrastare il fenomeno della deforestazione.
Il patrimonio forestale del Paese ha subito gravi danni, soprattutto dal 1970 al 1990, principalmente per via della produzione di legname...

LEGGI TUTTO

Uno dei più importanti gruppi italiani nel campo della salute collaborerà con il Kenya per migliorare il...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo la pressione esercitata dall'associazione degli imprenditori del Turismo di Malindi e Watamu, ieri mattina finalmente si sono visti gli operai della Municipalità di Malindi con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Nuove tasse e regole obbligatorie per i piccoli trasporti pubblici in Kenya.
Lo...

LEGGI L'ARTICOLO

Da una settimana a questa parte è iniziata la corsa delle potenze mondiali a vaccinare il Kenya...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya deciderà prossimamente, forse anche entro la prossima settimana, se inserire l’obbligo di...

LEGGI L'ARTICOLO

Pochi tamponi nelle ultime 24 ore ma la percentuale dei positivi in Kenya rimane la stessa, con 95 ...

LEGGI L'ARTICOLO

I casi aumentano e i posti letto nelle unità di isolamento delle strutture ospedaliere iniziano a...

LEGGI L'ARTICOLO

Situazione sempre più sotto osservazione in Kenya, da parte del Ministero della Salute e di...

LEGGI L'ARTICOLO

In questi 56 giorni ne abbiamo viste ed ascoltate di tutte, ma finalmente il più lungo sciopero...

LEGGI L'ARTICOLO

Un mese di tempo a partire da oggi per i cittadini keniani e residenti per ottenere il certificato...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministero della Salute ha deciso che il richiamo dei vaccini somministrati fino a qui, che sono...

LEGGI L'ARTICOLO