Ultime notizie

NEWS

Incidenti a Nairobi per il ritorno di Odinga in Kenya

Macchine bruciate e scontri con la polizia, parte della città assediata

17-11-2017 di redazione

Una mattinata di ordinaria follia a Nairobi, in concomitanza con l'arrivo nella Capitale di Raila Odinga, dopo un viaggio all'estero tra Stati Uniti e Germania. Una folla di sostenitori dell'oppozione, usciti dagli slum della periferia, si sono diretti verso l'aeroporto e già sulla strada avevano dato fuoco ad un camion e preso di mira negozi, dimostrando di non essere propensi a manifestare pacificamente.
L'apice si è avuto quando la polizia ha impedito alla folla l'ingresso nella zona aeroportuale, che per questioni di sicurezza e di antiterrorismo è inibita a manifestazioni di massa.
Sono stati lanciati lacrimogeni ed alla risposta violenta dei dimostranti con lanci di pietre, sono stati sparati colpi in aria.
Il tutto mentre dallo scalo internazionale uscivano anche veicoli con turisti ed altri viaggiatori internazionali.
Dopo l'arrivo di Odinga, che invece di stemperare gli animi ha sfilato sul tetto di una macchina fino al centro cittadino, si è formato un corteo che durante il percorso ha mantenuto atteggiamenti per nulla pacifici, bruciando un autobus e continuando a lanciare pietre.
La situazione non sembra essere degenerata col passare delle ore, ma non promette niente di buono in vista delle prossime giornate in cui la coalizione NASA ha promesso altre proteste e manifestazioni.
Tutto calmo, come da un bel po' di tempo a questa parte, sulla costa, dove iniziano ad arrivare i primi turisti stagionali da lungo soggiorno.
A Mombasa, in un quartiere periferico, la polizia ha dovuto disperdere un nucleo di dimostranti che protestavano per l'arresto di alcuni parlamentari, poi scarcerati.

TAGS: nairobi manifestazioninairobi caosnairobi incidentinairobi pericoli

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Dopo il volo organizzato dal nostro Ministero degli Affari Esteri e disposto dalla compagnia Neos da ...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo la manifestazione di venerdì scorso, il cosiddetto “Saba Saba Rally” che cadeva nell’anniversario di...

LEGGI L'ARTICOLO

Solo giornalisti senza etica professionale, senza passione per il loro mestiere e in completa malafede possono titolare, come ha fatto "Repubblica" ieri, "Kenya nel caos". In prima pagina, ovviamente, quando nell'articolo interno si parlava di una sentenza storica e di democrazia,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Oltre sette mesi di crisi politica con due elezioni, ricorsi, minacce, giuramenti, manifestazioni ed ogni altra varietà di incidenti diplomatici e non.
Ora, con una conferenza stampa tanto improvvisa quanto sorprendente, il ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non si placano gli incidenti in Kenya, così come in Uganda, nel periodo di massimo picco dei trasporti...

LEGGI L'ARTICOLO

C'è ancora incertezza sullo svolgimento o meno delle elezioni di giovedì 26 ottobre, nonostante per domani il Governo abbia indetto una giornata festiva per...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Finite le restrizioni, i keniani tornano ad uccidersi sulle strade del loro paese.
Dalla riapertura...

LEGGI L'ARTICOLO

Mezza Nairobi si è trasferita sulla costa keniana per le vacanze di Natale e di fine anno, unitamente a qualche migliaio di turisti europei, soprattutto italiani ed inglesi. Per questo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindikenya.net informa tutti i connazionali in villeggiatura a Malindi e nelle cittadine della Contea di Kilifi che il Consolato Onorario di Malindi sarà chiuso fino al 2 gennaio prossimo.
Per...

LEGGI TUTTA L'INFORMAZIONE

Un terribile incidente occorso ad un bus sulla tratta Nairobi-Kisumu, all'altezza di Fort Ternan nel distretto di Kericho, fa salire i morti per incidenti stradali in Kenya, dall'inizio dell'anno a 2350. 
Solo questa...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Malindikenya.net informa tutti i connazionali in villeggiatura a Malindi e nelle cittadine della Contea...

LEGGI L'INFO

Kenya: le zone frequentate dai turisti rimangono più che tranquille.
Le manifestazioni violente nelle roccaforti dell’opposizione sul Lago Vittoria, a Kisumu, Homa Bay e Kisii, hanno causato un morto e qualche contuso, con alcuni pneumatici bruciati.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il grande reporter e scrittore Ryszard Kapuscinsky, uno dei maggiori conoscitori dell’universo...

LEGGI L'ARTICOLO

L’opposizione keniana torna in piazza anche questo mercoledì e con lei non solo chi in buona fede e perché...

LEGGI L'ARTICOLO

L’Istituto Italiano di Cultura di Nairobi organizza un evento di fine anno, per ricordare un 2023 denso di...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Federal Bureau of Investigation degli Stati Uniti d’America, universalmente conosciuto con la sua...

LEGGI L'ARTICOLO