Ultime notizie

NEWS

Kenya, paese sicuro per i turisti, ecco perché

Premesse per una vacanza intelligente

03-08-2023 di Freddie del Curatolo

Il grande reporter e scrittore Ryszard Kapuscinsky, uno dei maggiori conoscitori dell’universo Africa, diceva che solo per convenzione si parla di questo continente come una sola entità, perché in fondo “l’Africa non esiste”, essendo un insieme di tantissimi microcosmi differenti che compongono una realtà che spesso solo noi occidentali vediamo come unica.

Questa premessa è utile a ricordare ai tanti turisti (e viaggiatori, ci teniamo a specificare la distinzione tra i due sostantivi) che si apprestano a volare verso il Kenya, che la situazione della sicurezza è attualmente sotto controllo e i presunti “pericoli” del paese sono legati ad episodi che non avvengono in zone lontane dalle rotte frequentate e battute dal turismo.

Non solo, l’ultimo comunicato del nostro ministero degli Esteri (Farnesina) sul sito viaggiare sicuri, è datato 24 luglio e avverte ancora delle manifestazioni a Nairobi ed in altre città keniane, organizzate dall’opposizione che, nel giro di undici settimane, da quando sono state portate in piazza lo scorso aprile, hanno causato una ventina di morti ed oltre 300 feriti, con scontri violenti specialmente in quartieri periferici e nelle roccaforti dell’opposizione sul lago Vittoria.
Dopo quel comunicato (“Il Capo del Partito di opposizione continua ad organizzare dimostrazioni ed ha annunciato manifestazioni di protesta con cadenza settimanale a Nairobi e in diverse città del Paese. Si raccomanda ai connazionali, residenti e visitatori, di prestare la massima attenzione, di seguire gli eventi sui media ufficiali e di evitare gli assembramenti e le manifestazioni di qualsiasi natura, nonché i luoghi affollati”) c’è stato un incontro tra le due fazioni che si è risolto in una sospensione delle proteste e nell’apertura di un tavolo di trattative per risolvere insieme le tensioni scaturite dalla crisi economica.
Questioni che comunque non hanno mai riguardato direttamente gli stranieri, né i turisti né i residenti che vivono in Kenya.
Per il resto, le raccomandazioni sono quelle che ormai, dopo il celeberrimo 11 settembre 2001, valgono un po’ per tutti i paesi del mondo, specialmente quelli che hanno relazioni con gli Stati Uniti e l’occidente.

A tale proposito, ricordiamo a chi ci scrive di “attentati terroristici” che la situazione riguarda le zone al confine con la Somalia, ben distanti dalle destinazioni turistiche, ed è in atto ormai da trent’anni, da quando cioè la Somalia è sotto scacco delle cosiddette “corti islamiche”.

Le comunità mussulmane presenti sulla costa del Kenya si sono sempre definite moderate e anche nel caso degli ultimi attacchi, che peraltro hanno colpito membri delle loro comunità rurali, hanno duramente condannato gli attacchi del gruppo jihadista “al-Shabaab”.

Tutto questo non significa che bisogna viaggiare in Kenya “a cuor leggero”, perché ormai non lo si può più fare da nessuna parte, ma che si devono fare dei grossi distinguo, perché l’Africa non è tutta uguale e la situazione del Sahel (Niger, Mali, Sudan) è ben diversa da quella di stati che vengono definiti dall’opinione pubblica mondiale, come “cuscinetti di pace” all’interno di situazioni politiche e sociali molto complicate. Il Kenya è uno degli esempi virtuosi di questo e proprio per tali motivi è frequentata dal turismo mondiale, così come la Tanzania, da moltissimi anni e solo per un breve periodo nel 2008, dopo una tornata elettorale molto contestata, e durante la pandemia (ovviamente) è stata poco frequentata.

Il Kenya è un paese da vivere con consapevolezza e sicuramente necessita di un approccio non superficiale, come oggi è sempre più difficile riscontrare in chi si informa. Ma il turista, se vuole diventare un vero viaggiatore e godersi una vacanza intelligente, oltre che appagante, deve valutare bene le informazioni e le fonti da cui provengono.
Karibu Kenya, safari njema!
(Benvenuto in Kenya, buon viaggio!)

TAGS: turismoviaggiatorisicurezza

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

"La priorità per i turisti che frequentano il Kenya è la sicurezza, senza ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministero della Salute, in considerazione della seconda ondata della pandemia presente...

LEGGI L'ARTICOLO

Non ci sarà quarantena obbligatoria per i turisti stranieri che, a partire dal 1 agosto 2020...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya è il primo Paese in Africa e tra i primi del mondo a ricevere la certificazione di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il TT code (codice di sicurezza dei viaggiatori) è un sistema implementato dall’Unione ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya è uno dei desideri dei viaggiatori di tutto il mondo per quando si potrà nuovamente ...

LEGGI L'ARTICOLO

Se il Ministero del Turismo del Kenya vuole differenziare il marketing e la promozione di Malindi e Watamu, rendendole mete autonome e distinte, ci sarà un motivo. 

LEGGI TUTTO

Fine delle restrizioni in Kenya e vantaggi anche per gli stranieri che arriveranno nel paese, da...

LEGGI L'ARTICOLO

L'Autorità per l'aviazione civile del Kenya (KCAA) ha trasmesso gli aggiornamenti che...

LEGGI L'ARTICOLO

E’ ufficiale, dal 1 gennaio 2021 per entrare in Kenya sarà valido solamente il visto...

LEGGI L'ARTICOLO

E’ ufficiale, dal 1 gennaio 2021 per entrare in Kenya sarà valido solamente il visto online.
Il sistema Evisa...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministero del Turismo ha finalmente messo a punto il protocollo ufficiale per la riapertura ...

LEGGI L'ARTICOLO

Si chiamerà “Travel Pass”, di fatto sarà il già ventilato passaporto sanitario digitale che, grazie ad una...

LEGGI L'ARTICOLO

E’ ormai assodato che quest’estate gran parte degli italiani, più per comodità e sicurezza che per...

LEGGI L'EDITORIALE

Che la neonata associazione turistica Malindi Watamu facesse sul serio lo avevamo già scritto.
Ora si attendeva l'impegno delle istituzioni nazionali e regionali a sostegno delle iniziative di promozione della costa nord del Kenya, portate avanti da questa nuova unione...

LEGGI TUTTO

Kenya Airways ha annunciato l'avvio di voli diretti Mombasa-Dubai durante le festività di dicembre, dando...

LEGGI L'ARTICOLO