Ultime notizie

NEWS

Niente turisti in Kenya, gli elefanti ne approfittano per...

Da marzo 140 nuove nascite nel solo Amboseli

15-08-2020 di redazione

Niente turisti, più tempo e privacy per “fare sesso”, ma non solo.
Questo potrebbe essere più o meno il pensiero degli elefanti del Kenya che in questo periodo di lockdown globale e di assenza forzata di visitatori nei parchi naturali dell’Est Africa, si stanno riproducendo con numeri mai registrati in passato.
Secondo l’Elephant Protection Initiative Foundation nel solo Parco Nazionale dell’Amboseli dall’inizio della pandemia sono venuti al mondo 140 cuccioli di elefante. Certo, non si può mettere in relazione le nascite con l'inizio della pandemia che ha svuotato i parchi, dato che le elefantesse hanno una gestazione di 22 mesi, ma gli esperti assicurano che la tranquillità anche nel portare avanti una gravidanza incide molto sulle nascite. E che comunque nei prossimi mesi se ne vedranno delle belle, in quanto a incrementi.
“L’incremento delle nascite – spiega Winnie Kiru, dirigente della fondazione – è dovuto ad almeno due fattori: la mancanza di turisti per via delle restrizioni messe in atto per contenere la diffusione del Covid-19 e l’abbondanza di piogge durante la stagione umida, che ha fatto crescere in grande quantità la vegetazione per dare modo alle elefantesse di nutrirsi in maniera adeguata e portare avanti facilmente le loro gravidanze”.
“L’abilità di una femmina di elefante nel concepire e portare a termine una gestazione dipende molto dalle sue condizioni fisiche e dalla sua alimentazione” ha spiegato ai media la direttrice dell’Amboseli Trust for Elephant, Cynthia Moss.
Anche altre specie animali, non solo nell’Amboseli, si stanno riproducendo con piacere, nel caso degli elefanti la notizia viene accolta con doppio entusiasmo per via del pericolo purtroppo mai sopito delle uccisioni di esemplari di pachidermi per via del bracconaggio. Pochi giorni fa a nord del Parco dello Tsavo è stata arrestata una gang che nascondeva alcuni quintali di avorio, mentre a nord del Paese un insegnante di scuole superiore è stato arrestato mentre cercava di vendere a poliziotti in borghese che gli avevano teso una trappola, due zanne d’elefante acquistate da bracconieri.

TAGS: elefanti amboselielefanti kenyariproduzione kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

La lotta al bracconaggio e il bando internazionale dell’avorio stanno dando i loro frutti: in tre anni il numero di elefanti in Kenya è aumentato quasi del 15 per cento (14,7 per la precisione).
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L’Amboseli National Park è tra i parchi più popolari del Kenya e possiamo asserire che...

LEGGI L'ARTICOLO

Cambiano le abitudini degli elefanti del Kenya a causa del bracconaggio.
Secondo uno studio dell’Università olandese di Twente in collaborazione con il Kenya Wildlife Service, realizzato dall’associazione “Save the elephant”, gli...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya sta pensando a condannare con la pena capitale i bracconieri che uccidono le specie protette della savana.
Il Ministro keniano del Turismo e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Uno dei più grandi e famosi elefanti del Kenya, conosciuto come Tim, è morto ieri ...

LEGGI L'ARTICOLO

Ventisei esemplari di elefanti morti per cause non naturali ma non legate direttamente al bracconaggio.
Questo il preoccupante bilancio redatto dai...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono 64 i parchi e le riserve nazionali del Kenya, che è il Paese del mondo con la più ampia varietà di specie animali in libertà.
Anche la vegetazione varia da parco a parco e con essa il microclima e...

LEGGI TUTTO

Elefanti in Kenya: i dati del Kenya Wildlife Service che riguardano l'anno che si sta per chiudere sono confortanti per quanto riguarda il bracconaggio.
I casi ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Elefanti in trappole. 
Sembra una cosa impossibile, ma purtroppo non lo è. 
Una delle conseguenze della campagna in corso, per negare ai bracconieri l’uso delle armi da fuoco, e stata quella di indirizzarli all’uso dei metodi tradizionali, andati in disuso...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Questione di acqua, solitamente.
O anche di foglie più gustose e...

LEGGI L'ARTICOLO

Per chi ama l'Africa, la savana e la sua natura, ci sono emozioni ancora più profonde e indelebili della normale estasi dell'osservazione.
Sabato pomeriggio, 7 Febbraio, eravamo soli con la nostra macchina alla pipeline davanti allo Tsavo Lodge ed abbiamo...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Già un bel pienone a Malindi per la prima delle cinque serate di agosto del nuovo spettacolo a ...

LEGGI L'ARTICOLO

Gli ambientalisti si muovono per evitare uno scempio che potrebbe riguardare "casa nostra", ovvero l'Arabuko Sokoke Forest, che si estende da Gede a Matsangoni, lungo la strada Malindi-Mombasa dove ci sono anche gli ingressi per i turisti, fino a buona...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Avvistate sulle coste del Kenya le più grandi balene del mondo.
Alcuni...

LEGGI L'ARTICOLO

Prendendo in esame parallelamente due statistiche relative all’anno appena trascorso in Kenya, saltano all’occhio numeri contrastanti che apparentemente fanno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli appassionati di serie televisive di Canale 5 lo conosceranno come interprete di Carabinieri, Centovetrine , Le tre rose di Eva , solo per citarne alcune. Lui è Roberto Farnesi, attore cinematografico e televisivo, molto noto al pubblico, soprattutto femminile. LEGGI TUTTO