Amici dello Tsavo

NEWS

Addio a Dida, l'elefantessa "tusker" più anziana del Kenya

La matriarca è morta per cause naturali a più di 60 anni

02-11-2022 di Leni Frau

Che la terra della savana sia lieve al più anziano elefante dello Tsavo Est che ha lasciato la sua terra per far parte, come dicono gli anziani della tribù Taita, della polvere del diavolo.
Dida, magnifico esemplare di “Big Tusker” è morto alla veneranda (per gli elefanti) età di 60 o addirittura 65 anni, come riferisce il Kenya Wildlife Service.
Secondo il comunicato del KWS, Dida, femmina e “matriarca” come si usa dire per le storiche capobranco, è morto per cause naturali.
"Siamo addolorati per la morte di Dida, che forse era la più grande femmina di Tusker dell'Africa e una matriarca che viveva nel Parco Nazionale Tsavo Est – dice il comunicato - È morta per cause naturali dovute all'età avanzata, avendo vissuto una vita piena fino a circa 60-65 anni".
Il KWS l'ha descritta come una vera e propria icona dello Tsavo e una grande depositaria di conoscenze decennali. Migliaia di turisti l’hanno ripresa e fotografata, senza conoscerne nome ed età, ma hanno potuto ammirarne la dignità e la maestosa andatura, come il modo di proteggere la sua famiglia.
"Chi l'ha conosciuta attraverso foto e video e chi ha avuto lo squisito piacere di incontrarla di persona la ricorderà". Scrive il KWS.
Vengono definiti “Tusker” gli esemplari anziani di elefanti le cui zanne sono talmente lunghe e pesanti da toccare terra. Solitamente questo record appartiene ai maschi, ma Dida ha raggiunto con il suo “status” molti colleghi dell’altro sesso. I tusker sono anche molto ambiti dai bracconieri e per questo la loro vita è sempre a rischio.
Gli esperti di conservazione stimano che nel continente siano rimaste solo poche decine di animali di questo tipo a causa del bracconaggio. Pochi raggiungono l’età di Dida.
Nel 2014 un famoso grande tusker, Satao, è stato ucciso dai bracconieri nel parco con una freccia avvelenata, suscitando l'indignazione mondiale. Anche Satao II, che porta il suo nome, è stato ucciso dai bracconieri nel 2017.  Secondo l'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), il bracconaggio ha visto la popolazione di elefanti africani crollare di 110.000 unità negli ultimi 10 anni, fino a raggiungere appena 415.000 animali. Lo Tsavo ospita circa 12.000 elefanti, la più grande popolazione del Kenya.

TAGS: elefantitsavo estmatriarcawildlifesavanaanimali

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

La lotta al bracconaggio e il bando internazionale dell’avorio stanno dando i loro frutti: in tre anni il numero di elefanti in Kenya è aumentato quasi del 15 per cento (14,7 per la precisione).
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' finalmente operativo il Ponte di ferro che collega il Parco Nazionale dello Tsavo Est con la parte nord della fetta di savana più estesa del Kenya.
Un collegamento che non solo fino ad ora non era possibile, ma che...

LEGGI TUTTO

La storia della matriarca Monsoon, una femmina di elefante della regione del Samburu, è di quelle da...

LEGGI L'ARTICOLO

I primi dati del 2015 trasmessi dall'organizzazione "Tsavo Trust" sono significativi e confortanti: nei primi sei mesi dell'anno nessun elefante è stato ucciso.
I bracconieri non sono riusciti a prelevare le preziose zanne da nessun esemplare, e la savana del...

LEGGI TUTTO

Una ricerca condotta tra il Sudafrica, le foreste del Mozambico ed il Parco Nazionale dello Tsavo Ovest in Kenya, rivela che gli elefanti negli ultimi due decenni stanno sviluppando un sistema per sfuggire alle terribili grinfie del bracconaggio.
L'intelligenza di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Salvato un'altro amico nasuto grazie agli Amici dello Tsavo!
L'avevano segnalata una settimana fa e il nostro portale come sempre aveva trasmesso a tutti l'appello. 
Un'elefantessa all'interno del Parco nazionale dello Tsavo Est, per chi lo conosce tra il punto...

LEGGI TUTTO

L’emergenza alimentare nell’entroterra di Malindi e Kilifi (come peraltro in tutto il Kenya) che mette in grande...

LEGGI L'ARTICOLO

Il parco nazionale dello Tsavo è stato inserito dal prestigioso quotidiano americano New York Times tra...

LEGGI L'ARTICOLO

In questi giorni il Kenya Wildlife Service, secondo quando annunciato, doveva compiere un censimento degli animali presenti all'interno del Parco Nazionale dello Tsavo. Una conta davvero importante, perché l'eccezionale e tragica siccità di quest'anno sta purtroppo mettendo in pericolo la...

LEGGI TUTTO

Nuovi cartelli di avviso in tre lingue per non sporcare la savana del Parco Nazionale keniota dello Tsavo.
Sotto l'egida "Amici dello Tsavo" agiscono i fautori di queste iniziative per la tutela dell'ambiente e della fauna, Adriano e Giovanna Ghirardello,...

LEGGI TUTTO

Era uno dei “Super Tusker” dello Tsavo. Anche Lugard, iconico elefante dalle enormi zanne e dal...

LEGGI L'ARTICOLO

Ventisei esemplari di elefanti morti per cause non naturali ma non legate direttamente al bracconaggio.
Questo il preoccupante bilancio redatto dai...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Due mesi consecutivi di piogge scarse al di sotto della media ed è subito emergenza siccità nello...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya sta pensando a condannare con la pena capitale i bracconieri che uccidono le specie protette della savana.
Il Ministro keniano del Turismo e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L’assenza di precipitazioni nel mese di agosto ha confermato l’allarme siccità lanciato dal...

LEGGI L'ARTICOLO