Ultime notizie

KENYA NEWS

Il turismo, un bene per frenare il debito e le proteste in Kenya

Presenze e prenotazioni in crescita, come possono aiutare l'economia

05-07-2024 di Freddie del Curatolo

Il settore del turismo può aiutare il Kenya ad uscire dalla crisi economica che ha attivato le proteste.
Mai come in questo periodo, puntare sulla stagione alle porte che prevede prenotazioni importanti da tutto il mondo per safari e mare e che entrerà mano a mano nel vivo fino al clou di fine anno, c’è bisogno di stabilità, perché buona parte del default annuale che il governo Ruto avrebbe voluto colmare con nuove tasse ai danni dei cittadini e delle attività presenti sul territorio, può essere coperto dai viaggiatori internazionali che scelgono questo paese.
I dati del 2023 parlano chiaro, quasi 3 miliardi di dollari sono entrati nelle casse dello Stato, si tratta di tre quarti di finanziaria.
Ne è convinto anche il ministro del Turismo, Alfred Mutua, che ha rilasciato ai media un documento in cui spiega le strategie del suo settore.
“Siamo tra i maggiori datori di lavoro del Paese – scrive Mutua - con l'80% dei dipendenti giovani. Per questo quando ci sono turbolenze, non solo il settore ma tutto il Paese ne risente, con conseguente perdita di posti di lavoro e l'interruzione di nuove opportunità di lavoro”.
Negli ultimi due anni, con la ripresa post-Covid, il Kenya è tornato ad ospitare 2 milioni di visitatori e la previsione di quest’anno si avvicina ai 3.
“L'anno scorso il settore del turismo ha contribuito all'economia keniota con circa 353 miliardi di scellini e quest'anno ha avuto una tendenza al rialzo. L'obiettivo di arrivare a 700 miliardi di scellini nei prossimi anni” prosegue il ministro del Turismo.


“Siamo fortunati a non aver subito gravi danni o cancellazioni a causa di ciò che sta accadendo. Tuttavia, se l'instabilità continua, avrà un impatto negativo sul settore, portando a una riduzione dei nostri guadagni, la possibilità di perdere posti di lavoro e il congelamento delle nuove opportunità soprattutto per i laureati che desiderano entrare nel settore del turismo e dei safari per il loro sostentamento”.
Secondo il suo ministero, a qualche incertezza di viaggiatori che hanno rimandato la scelta sul Kenya, si sono comunque aggiunte nuove prenotazioni di chi crede alla sicurezza e alla stabilità del paese, e che le proteste, anche se dovessero continuare, siano isolate.
“Il Kenya è aperto al turismo. È una destinazione sicura, sorprendente. I parchi nazionali, le spiagge, i musei e tutte le nostre meraviglie attirano molti visitatori. Maasai Mara, Amboseli, Nakuru e Tsavo, tra gli altri in questo periodo sono al completo e non hanno segnato interruzioni. A Mombasa e Diani la situazione è monitorata, ci sono undici voli settimanali per Diani e sono sempre pieni, i voli charter per Mombasa proseguono e se ne aggiungeranno di nuovi. Gli aerei partono e arrivano in orario” ha detto Mutua.


Tra i nostri connazionali che lavorano nel settore da anni, Pasquale Tiritò, proprietario di tre resort nella Jacaranda Bay, chiede al governo di trattare con i giovani per il bene del paese e del suo settore turistico. “L'apertura della stagione turistica è alle porte. Gli alberghi e l’intero settore turistico hanno bisogno di calma per tornare nel Paese. Generazione Z, delinquenti, saccheggiatori: non importa chi sta generando il caos.  Con coloro che vogliono trattare in modo pacifico, per favore trattate.  Siate fermi (senza violenza) con chi crea disordine, ma tutto quello che abbiamo visto in questi giorni deve finire una volta per tutte. Tutti rischiamo che, oltre a pochi delinquenti, le strade del Kenya siano invase da centinaia di migliaia di disoccupati”.

TAGS: turismoeconomiaMutuaTiritò

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Gli italiani in Kenya che operano nel settore turistico non vorrebbero morire sperando, anche ...

LEGGI L'ARTICOLO

Di chiacchiere ne abbiamo sentite tante, così come in oltre 30 anni ci sono stati incontri, progetti, tavole...

LEGGI L'ARTICOLO

Una presenza significativa, quella del ministro del Turismo keniano, Alfred Mutua, all’evento malindino...

LEGGI L'ARTICOLO

Raila Odinga, candidato alla presidenza del Kenya alle prossime elezioni del 9 agosto appoggiato dal...

LEGGI L'ARTICOLO

Speriamo proprio che quella di ieri sia stata l’ultima delle giornate di protesta contro il governo e il carovita, organizzate...

LEGGI L'ARTICOLO

Il presidente keniano William Ruto ha annunciato in diretta televisiva la decisione di...

LEGGI L'ARTICOLO

Malindi come hub del turismo costiero, a partire dall’aeroporto, dai servizi e dalla...

LEGGI L'ARTICOLO

Da questo fine settimana la costa del Kenya avrà il suo primo assaggio di stagione ed un...

LEGGI L'ARTICOLO

Sarà che quando le cose vanno maluccio, in termini di portafoglio, ci si...

LEGGI L'EDITORIALE

Lo ha annunciato il Ministro del Turismo del Kenya Najib Balala: il Governo keniano vuole veder atterrare voli delle compagnie aeree low cost sulla costa, per incrementare il turismo particolarmente delle spiagge e dei safari nei parchi vicini.
La richiesta...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Pare che l’autorità delle Entrate del Kenya (Kra), come riferisce lo stesso ente governativo sul...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono due milioni i nuovi poveri del Kenya dall’inizio dell’emergenza Covid-19.
E’ un rapporto...

LEGGI L'ARTICOLO

Il nuovo presidente del Kenya William Ruto ha reso nota la lista completa dei ministri del suo...

LEGGI L'ARTICOLO

Nella giornata di ieri il Presidente del Kenya Willian Ruto ha ufficialmente varato il suo primo governo. Lo...

LEGGI L'ARTICOLO

Il forum di Nairobi organizzato dal Ministro del Turismo Najib Balala a Nairobi nei giorni scorsi lo ha ribadito: Malindi avrà il suo aeroporto internazionale.
Le cause dei privati saranno risolte presto e si procederà, perché il progetto Malindi fa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un'ora di incontro serrato a Malindi, sul tavolo la continuità di importanti progetti del Governo italiano nel campo della sanità e dell'educazione, ma anche la questione aeroporto internazionale. E al termine una...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO