Ultime notizie

RUBRICA

IL CANTO DEL KENYA

La finestra d'Africa quotidiana del Direttore

01-12-2020 di Freddie del Curatolo

Ognuno ha il suo canto per ricordare il Kenya, l’Africa.
Un canto spesso interiore, evocativo.
Nostalgico, malinconico, immaginifico, doloroso.
Allegro, pessimista, speranzoso, disperato, pacifico, celebrativo.
Un canto che è più facile esprimere attraverso un’immagine, una fotografia rubata, il pensiero di un’altra persona che come noi si strugge e ha bisogno di esternarlo.
Capita così che nel sorriso di un bimbo ci siano i bambini di tutto il Kenya, in un’alba davanti all’Oceano Indiano ci siano tutte le spiagge della sua costa e un leone che ruggisce divenga portavoce del suo immenso, fantastico Regno.
Allo stesso modo di Karen Blixen, chi si deve separare, anche solo temporaneamente, da questo Paese si chiede se l’Africa si ricorderà del suo, di canto. Se nella culla dell’umanità resterà una traccia del suo passaggio o sarà tutto relegato al mondo dei ricordi e della speranza di poter ritornare presto.
La risposta, come ricordava un Poeta che poco conosce questo Continente ma ha indagato profondamente l’uomo e i suoi richiami, soffia nel vento.
Così, in questo periodo di nubi scure ed incertezze, ho deciso di dedicare una “striscia” quotidiana alla luna nuova distesa sul dorso della giraffa, alle facce sudate delle raccoglitrici di caffè e a mille altre visioni, momenti, luoghi, persone e situazioni che non devono essere dimenticate e meritano di essere raccontate come fossero canzoni, perché alimentano uno dei beni più preziosi che nessuno ancora può manipolare: il sogno.
Perché come diceva un’altra artista appassionata, Mercedes Sosa: “Se il cantore tace, la vita s’ammutolisce. Perché la vita, la vita stessa è tutta un canto”.

TAGS: canto kenyarubrica kenyanostalgia kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Una sola cosa allora volevo: tornare in Africa. 
Non l’avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi svegliavo,
di notte, tendevo l’orecchio, pervaso di nostalgia.

Il Canto di oggi, Natale 2020, non è un canto ma una poesia, magari filastroccata sottovoce

NATALE NELLO SLUM - Leggi la striscia del nostro Direttore

Il Mal d'Africa è vertigine, è corrosione,
e allo stesso tempo è nostalgia. 
E' desiderio di tornare alla nostra infanzia,
alla stessa innocenza e allo stesso orrore,
quando tutto era ancora possibile
e ogni giorno sarebbe potuto essere quello buono...

Il canto del Kenya di oggi, mercoledì 9 dicembre, è un canto di lavoro.
Ma è un l...

LAVORO E DOLCEZZA - Leggi la striscia quotidiana del Direttore

Il Canto del Kenya di oggi, mercoledì 16 dicembre, è un canto...

VISIONI D’ORO CHE CURANO L’ANIMA - Leggi la striscia quotidiana del Direttore

Il Canto del Kenya di oggi, lunedì 14 dicembre, è il canto di un muezzin. Ma non è la ...

LA MOSCHEA DI GESU CRISTO - Leggi la striscia quotidiana del Direttore

MAL D'AFRICA

Io lo chiamerei "ardore"

"...non è un male, è un dono"

di Dario Scaccabarozzi

Mal d’Africa , termine usato a sproposito. 
Non c’è nessun Male accostabile all’Africa , non credete ?
Si ripetono queste tre parole per definire quel sentimento che si prova quando , lasciato il continente , è struggente la nostalgia di...

LEGGI TUTTO

Il Canto del Kenya di oggi è un canto giocoso di bambini delle aree rurali  (praticamente il 90 per cento del territorio)...

LA VITA-MINA DEI BIMBI KENIANI - Leggi la striscia quotidiana del Direttore

Cosa accade veramente nel 1952 quando Frank Sinatra, accecato dalla gelosia per Ava Gardner, piombò da New York a Nairobi sul set del film Mogambo, che la sua compagna, focosa attrice di Hollywood, stava girando accanto allo sciupafemmine Clark Gable?

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Canto del Kenya di oggi s’intitola “Nice Place” ed è un canto maasai.
Abbiamo ...

La “Nice Place” che la pandemia non fermerà - LEGGI LA STRISCIA QUOTIDIANA DI FREDDIE

Mal d’Africa secondo l’enciclopedia online: “Nel linguaggio comune, mal d'Africa si riferisce alla sensazione di nostalgia di chi ha visitato l'Africa e desidera tornarci “.
Mal d’Africa secondo me…
Torniamo indietro al 29 giugno 2013… Esattamente un anno fa mi stavo preparando al viaggio.
Come...

LEGGI TUTTO

Il Canto del Kenya di oggi è come un coro da stadio, ma senza lo stadio e forse senza neanche il coro.
Sono urla di giubilo...

ECHI DI CHI ANCORA GIOCA Leggi la striscia quotidiana del nostro Direttore

Il Canto del Kenya di oggi, venerdì 18 dicembre, è una nenia modulata e sommessa che arriva da ...

LUCI E OMBRE DELLA CITTA' ANTICA - Leggi la striscia del Direttore

All’Olimpia Club in questi giorni, oltre alla solita atmosfera che ci fa sentire un po’ più italiani pur...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Canto del Kenya di oggi, giovedì 10 dicembre, più che un canto è un suono...

IL SUONO DELL'OCEANO Leggi la striscia quotidiana del Direttore

Il Canto del Kenya di oggi è un canto di speranza e potete ascoltarlo dentro un miracoloso polmone...

LA PANCHINA DI WANGARI - LEGGI LA STRISCIA QUOTIDIANA DEL DIRETTORE